Opzione donna, attenzione al riscatto agevolato

Opzione donna, attenzione al riscatto agevolato o ordinario dei periodi precedenti al 1996: deve essere contestuale alla domanda di pensione anticipata. Se non è così si rischia il rigetto della domanda e non sarà più possibile presentarla. I dettagli nella circola Inps. È stata comunque inserita una mini sanatoria. Vediamo di cosa si tratta.

4' di lettura

Per Opzione donna, attenzione al riscatto agevolato. Nel messaggio numero 4560 del 2021 dell’Inps si forniscono dei chiarimenti importanti sulla possibilità di effettuare il riscatto agevolato dei periodi contributivi per avere accesso alla pensione anticipata. Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

In particolare per quanto riguarda quei periodi che sono precedenti al 1996.

L’Inps ha precisato che il riscatto è possibile. Ma solo a una condizione: deve essere stato effettuato insieme alla domanda per la pensione.

Il che significa che se il riscatto è stato fatto prima la domanda di pensione verrà inesorabilmente respinta.

Opzione donna: riscatto contributi

Come sapete, da più di un anno si possono riscattare con il sistema contributivo anche i periodi di lavoro che sono precedenti al 1996. Ed è possibile farlo (in tutti i casi che sono comunque previsti dalla legge) con il criterio ordinario o con quello agevolato (che si applica alla periodo di studi per la laurea).

Per il riscatto agevolato (quindi solo gli anni di studio universitario), il costo è di 5.264 euro per ogni anno da accreditare.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Opzione donna: contributi prima del 1996

Il contribuente quando riscatta i periodi precedenti al 1996 accetta che per determinare l’assegno della pensione siano calcolati con il più penalizzante sistema contributivo.

La possibilità per questo riscatto agevolato (ma anche per quello ordinario) è stata utilizzata da molte persone che per centrare l’uscita dal lavoro con Opzione donna a 58 anni e 35 anni di contributi, hanno avuto la necessità di completare il periodo di contribuzione.

Opzione donna: errore definitivo

In genere sia il riscatto sia la domanda di pensione vengono presentati in maniera contestuale.

Ma non tutte hanno seguito questa strada.

Ovvero: molte lavoratrici hanno prima riscattato gli anni contributivi e solo dopo hanno presentato la domanda per accedere alla pensione anticipata con Opzione Donna.

Questo percorso, ora è certo dopo la circola Inps, non porta alla pensione ma al rigetto della richiesta.

Ma c’è anche di peggio: se la domanda è stata rifiutata (per i motivi indicati in questo articolo), la lavoratrice non potrà più ripresentarla.

Opzione donna: sanatoria

È anche vero che questo dettaglio non è stato chiarito in maniera sufficiente prima. E quindi l’Inps ha anche disposto una sanatoria: saranno salvate (e quindi accolte) le domande di riscatto che sono state presentate entro il 21 dicembre del 2021.

Ma a queste condizioni:

  • la domanda di pensionamento con Opzione donna deve essere presentata entro il 31 dicembre 2021;
  • alla data di presentazione per la richiesta di riscatto siano stati perfezionati i requisiti (58 anni e 35 di contribuzione), ovviamente tenendo conto anche della contribuzione che si vuole riscattare.

Quindi potranno andare in pensione con Opzione donna solo le lavoratrici che completano i requisiti entro la fine di quest’anno.

Opzione donna: solo la domanda e non il riscatto

Se il problema è inverso si può rimediare. Ovvero se è stata presentata solo la domanda di Opzione donna ma non quella per il riscatto agevolato (lo ricordiamo, devono essere contestuali). In questo caso si può revocare la domanda di pensione (se non sono stati raggiunti tutti i requisiti) e procedere a una nuova istanza che contenga insieme sia la richiesta di riscatto agevolato, sua l’accesso alla pensione anticipata.

Opzione donna: casi diversi

Questo problema non si pone per le lavoratrici che hanno riscattato periodi precedenti al 1996 con la riserva matematica (il metodo per riscattare periodi di lavoro o di studio che si collocano nel sistema retributivo), né per le donne che hanno riscattato con il criterio contributivo (agevolato o ordinario) dei periodi che ricadono per intero dopo il 31 dicembre del 1995.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie