Voto USA sulla droga. Oregon legalizza cocaina, eroina e meth

In diversi stati degli USA si è votato anche per l'utilizzo della cannabis per scopo ricreativo o medico. In Oregon è passato anche il Provvedimento 110, che decriminalizzerà il possesso e il consumo di cocaina, eroina e metanfetamine, a patto che siano detenute in piccole quantità.

3' di lettura

Sono momenti di fibrillazione negli Stati Uniti per l’elezione del nuovo presidente. Una sfida all’ultimo voto che al momento (10:00 del 5 novembre) vede in vantaggio Biden. È un evento seguito da tutti i media del mondo che ha inevitabilmente fagocitato un’altra notizia rilevante per la società americana: in vari stati si sono votate misure importanti sul consumo di droga.

I provvedimenti rimessi al giudizio degli elettori sono il numero 65 e il numero 110. Il primo riguarda l’instaurazione di un programma per l’uso di cannabis in ambito terapeutico; il secondo è per la decriminalizzazione di praticamente ogni tipo di droga.

A favore del Provvedimento 65 hanno votato Arizona, Montana, New Jersey, Mississippi, e South Dakota; l’Oregon ha votato a favore anche del 110, diventando un caso nazionale.

Oregon: niente più galera per chi consuma droga

Il 59% dei votanti in Oregon ha scelto di depenalizzare il possesso di una modica quantità di stupefacenti. Dal 1° febbraio 2021 non sarà più prevista la galera per chi verrà trovato in possesso di sostanze illegali, tra cui anche cocaina, eroina e metanfetamine. Ci sarà da pagare soltanto una multa da 100$.

Naturalmente chi verrà trovato in possesso di droga in quantità evidentemente non compatibili con l’uso «ricreativo» verrà arrestato e sottoposto a processo per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

Secondo i promotori del provvedimento i soldi recuperati dalla vendita legalizzata della cannabis verranno riutilizzati per piani di recupero per tossicodipendenti. Insieme alla multa, infatti, verrà proposto a chi è stato trovato in possesso delle sostanze di seguire un percorso di recupero.

Oregon: legalizzati anche i funghi allucinogeni

In Oregon è anche passato il Provvedimento 109, che legalizza la psilocibina, ossia il principio attivo in alcuni funghi allucinogeni. Altri stati l’avevano già decriminalizzata, ma in Oregon sarà possibile farne un uso «sotto supervisione».

Prima il sistema cominci a funzionare però dovranno passare altri due anni, per permettere di progettare un sistema di licenze e autorizzazioni. Secondo le prime indicazioni chi vorrà farne uso dovrà avere almeno 21 anni e dovrà sottoporsi a uno «screening». Su lo supererà potrà avere accesso ai servizi anche per «sviluppo personale».

Oregon. Tra due anni sarà possibile richiedere l’utilizzo della Psilocibina, principio attivo di alcuni funghi allucinogeni.

La cannabis e il Provvedimento 110

Arizona, Montana, New Jersey e South Dakota hanno votato per legalizzare l’uso ricreativo della marijuana. In South Dakota si è anche deciso di poterla usare in regime terapeutico.

Con quelli di oggi negli Stati Uniti si è arrivati a 33 stati che autorizzano l’uso medico della cannabis e 11 che ne permettono l’uso ricreativo.

Portogallo: cosa è successo dopo la legalizzazione

Tutti i paesi che cercano di rivoluzionare l’approccio alle sostanze stupefacenti si rifanno all’esperienza del Portogallo, che venti anni fa ha decriminalizzato l’uso di tutte le droghe.

In Portogallo non viene arrestato nessuno se trovato in possesso di una quantità di sostanze illegali che viene considerata sufficiente per un uso personale di dieci giorni. Questi sono i limiti oltre i quali è previsto l’arresto:

  • 1g di eroina;

  • 1g di anfetamine;

  • 2g di cocaina;

  • 25g di marijuana.

Dopo solo un decennio di decriminalizzazione della droga erano già cominciati ad arrivare i primi risultati, decisamente positivi. Ad esempio: i casi di HIV riscontrati sono precipitati dai 1016 del 2001 ai 56 del 2011 e i casi di morte per overdose erano 80 nel 2001 e sono arrivati a 16 dopo dieci anni.

Molto incisivo è il sistema di recupero a cui sono sottoposti i consumatori. Sono infatti obbligati a presentarsi, se non lo fanno, prima andare di persona ad accertarsi delle proprie condizioni, ricevono una notifica dalla polizia. La cosa più importante per le autorità è non perdere mai il contatto con le persone che vengono classificate come «a rischio».

Anche il ruolo della polizia è quindi cambiato molto. Il tempo che prima veniva utilizzato a controllare e punire i detentori di modiche quantità sostanze stupefacenti adesso è speso per supportare il sistema sanitario nel recupero dei tossicodipendenti.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie