Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Arretrati assegno unico giugno, sbloccati i pagamenti

Arretrati assegno unico giugno, sbloccati i pagamenti

Scopri per chi sono stati sbloccati i pagamenti arretrati per l'assegno unico di giugno e quanti soldi saranno erogati.

di The Wam

Giugno 2022

Pagamenti arretrati assegno unico giugno 2022: l’INPS sta sbloccando molte pratiche relative a ricariche non ancora versate. Vediamo chi può sperare nel pagamento e chi, invece, dovrà attendere ancora l’accredito (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno per i figli a carico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il pagamento degli arretrati dell’assegno unico universale è stato sbloccato per chi ha visto decadere la domanda ad aprile o maggio per via del reddito di cittadinanza. Nei prossimi paragrafi vedremo, in dettaglio, di chi si tratta. Sono diversi i beneficiari che aspettano le ricariche passate dell’assegno unico: c’è chi ha fatto domanda per il contributo universale addirittura a gennaio o febbraio, senza ricevere ancora pagamenti, e chi aspetta l’integrazione sul reddito di cittadinanza.

Sullo sfondo, invece, sono state pubblicate diverse date di pagamento dell’assegno unico, raccolte nel nostro calendario che mette ordine dal 14 al 21 giugno 2022. Così come appare più chiara la questione dei pagamenti dell’assegno unico su Rdc, attesi fra il 27 e il 30 giugno 2022, anche per chi ha compilato a maggio il modulo Rdc-Com/Au. Ieri, intanto, sono iniziate le lavorazioni che precedono il pagamento di metà mese del reddito di cittadinanza di giugno 2022.

Indice

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Calendario pagamenti arretrati assegno unico giugno 2022

I pagamenti degli arretrati dell’assegno unico arriveranno nei prossimi giorni di giugno per chi aveva la domanda decaduta ad aprile o maggio. Si tratta di chi ha presentato richiesto del contributo nell’ultimo mese in cui ha percepito il reddito di cittadinanza e, per questo, ha visto la pratica decadere.

Gli arretrati dell’assegno unico sul reddito di cittadinanza, riferiti a maggio 2022, saranno pagati fra il 27 e il 30 giugno 2022 per chi ha compilato il modulo Rdc-Com/Au prima del 30 giugno 2022. Prima della fine di giugno, se non ci saranno problemi da parte dell’INPS nell’elaborazione delle pratiche, sono previsti i pagamenti anche per gli arretrati che risalgono ai mesi precedenti a maggio. Ecco una tabella che offre un riepilogo con le ultime notizie.

Tipo di prestazioneDate pagamenti
Pagamenti arretrati assegno unico domanda decaduta ad aprile o maggio 2022Seconda metà di giugno, per chi ha visto la pratica sbloccarsi sul fascicolo previdenziale
Pagamenti arretrati assegno unico per chi ha compilato il modulo Rdc-Com/Au a maggioFra il 27 e il 30 giugno 2022
Pagamenti arretrati assegno unico gennaio, febbraio, marzo o aprile 2022L’elaborazione degli arretrati, se non ci sono problemi con le singole pratiche da verificare in sede all’INPS, potrebbe partire prima che termini giugno 2022

Pagamenti arretrati assegno unico e rate ordinarie dal 14 al 30 giugno 2022

I pagamenti dell’assegno unico con domanda (senza Rdc) arriveranno fra il 14 e il 21 giugno 2022 per chi ha visto le prime date apparire sul «Fascicolo previdenziale del cittadino», un’area del sito INPS accessibile con le credenziali personali digitali: SPID, CNS o CIE.

La ricarica dell’assegno universale sul reddito di cittadinanza di giugno e per chi ha compilato il modulo Rdc-Com/Au a maggio 2022, arriverà fra il 27 e il 30 giugno 2022.

Nei prossimi giorni, come avrai capito, è attesa l’elaborazione degli arretrati per chi ha visto la domanda decadere ad aprile o a maggio 2022 a causa del reddito di cittadinanza.

Per verificare i pagamenti si fa così:

1. accedere al sito INPS con SPID, CIE o CNS;

2. visitare la “Fascicolo previdenziale del cittadino“;

3. navigare nell’area “Prestazioni” e cliccare su “Pagamenti”;

4. Cliccare sull’anno di riferimento “2022”.

Apparirà una schermata simile a questa con i dati relativi all’ufficio pagatore dell’assegno unico, la data di pagamento e l’importo che verrà erogato.

Agenzia INPSImporto
Pagato
PrestazioneData
disponibilità
Ufficio
Pagatore
Note
XXXXXX525,00ASSEGNO UNICO18/03/2022Banca xxxxxxASSEGNO UNICO PER 3 FIGLI/O PER IL PERIODO DA 01-03-2022 A 31-03-2022 – NUMERO PRATICA
xxxxxxxx

Scopri la pagina dedicata all’assegno per i figli e leggi guide e news su diritti e agevolazioni.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno per i figli a carico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico: come fare domanda

La domanda per l’assegno universale si presenta online oppure al telefono all’INPS, in alternativa è possibile rivolgersi a Caf o patronati.

La domanda telematica telematica (online) va inoltrata sul sito INPS da questa pagina, accedendo con la propria identità digitale (SPID, CNS o CIE) e inserendo:

Il cittadino può anche telefonare al call center INPS, attraverso il numero 803 164 (gratuito da rete fissa) o al numero 06 164 164 (a pagamento da cellulare). I caf e i patronati, invece, si occupano di svolgere gratuitamente la procedura di domanda per l’assegno unico e per questo suggeriamo di affidarsi a loro per beneficiare di un’assistenza qualificata.

Pagamenti arretrati assegno unico per domanda decaduta: cosa significa?

L’INPS ha respinto molte domande per ottenere l’assegno unico inoltrate da famiglie che avevano terminato le rate del reddito di cittadinanza. Come indicato dalla circolare INPS 53/22, questi nuclei familiari avevano richiesto il contributo per i figli nel mese in cui scadeva l’Rdc.

Il rifiuto delle pratiche, seguito dalla decadenza della domanda (esempio riportato nella schermata in basso), è causato da un errore da parte del sistema informatico dell’INPS. Ora l’istituto sta rettificando queste procedure e sbloccando i pagamenti per i primi beneficiari, come aveva già fatto il 1° e il 7 giugno 2022.

assegno unico domanda decaduta

A chi spetta l’assegno unico e quali sono i requisiti per riceverlo

L’assegno unico è un contributo economico definito “universale” poiché spetta a tutte le famiglie con residenza in Italia e figli a carico, indipendentemente dal reddito. Nello specifico, il bonus viene erogato a chi ha fiscalmente a carico uno o più figli minorenni fra i 7 mesi e i 18 anni di età, uno o più figli con disabilità senza limiti di età (oltre i 21 anni di età) e uno o più figli maggiorenni fino a 21 anni di età solo in questi casi specifici.

pagamenti arretrati assegno unico giugno domanda inps

Tabelle importi assegno unico: ISEE e maggiorazioni

L’importo dell’assegno unico è determinato dall’ISEE della famiglia e varia dai 175 euro per figlio minorenne, garantiti a chi ha un ISEE fino a 15mila euro, per poi ridursi progressivamente fino a 50 euro, cifra destinata a chi ha un ISEE superiore ai 40mila euro. La cifra di base dell’assegno universale va moltiplicata per il numero di figli fiscalmente a carico, aggiungendo eventuali maggiorazioni. Chi percepisce il reddito di cittadinanza, deve sottrarre la quota minori Rdc all’importo di base dell’assegno per i figli.

Alla domanda di assegno unico 2022 va allegato l’indice ISEE della famiglia aggiornato. Chi non fornisce questo documento, riceverà l’importo minimo previsto per chi ha un ISEE superiore ai 40 euro: 50 euro al mese per ciascun figlio minore a carico presente nel nucleo familiare. Le famiglie che aggiorneranno l’ISEE entro il 30 giugno, avranno diritto al nuovo importo parametro sui redditi forniti e anche agli arretrati calcolati alla luce dei nuovi dati inviati all’INPS. Il sito Invaliditaediritti.it ha spiegato quanti soldi spettano e quali maggiorazioni sono previste con l’assegno unico in presenza di figli con disabilità.

Trova lavoro: ecco le aziende che assumono in Italia. Scopri tutte le offerte aggiornate.

Assegno unico tabelle ISEE

ISEEImporto figlio minorenneImporto figlio maggiorenne fino ai 21 anni
Fino a 15mila euro175 euro85 euro
20mila euro150 euro73 euro
25mila euro125 euro61 euro
30mila euro100 euro49 euro
35mila euro75 euro37 euro
da 40mila euro50 euro25 euro

Le maggiorazioni

Ecco tutte le maggiorazioni riconosciute sull’assegno unico:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp