Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Assegno unico su Rdc settembre, pagamenti in arrivo: orari

Assegno unico su Rdc settembre, pagamenti in arrivo: orari

Buone notizie per chi aspetta l’assegno unico su Rdc. Ecco a chi arriveranno i prossimi pagamenti del sussidio e quando.

di Chiara Del Monaco

Settembre 2022

Le lavorazioni dell’assegno unico su Rdc sono iniziate e questo vuol dire solo una cosa: a breve verranno erogati gli importi spettanti per alcuni percettori. Ma chi riceverà i soldi nei prossimi giorni? (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ieri, 15 settembre 2022, sono partiti i pagamenti dell’assegno unico con domanda, per tutte le famiglie che non ricevono il Reddito di cittadinanza e vedevano la data sul fascicolo previdenziale. Quella di ieri è solo una delle numerose date annunciate dall’INPS per questo mese.

Ricordiamo che le date di accredito si controllano sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Oltre che per l’assegno unico, ieri sono cominciati anche gli accrediti del Reddito di cittadinanza, destinato in particolare a chi aspettava la ricarica di metà mese.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Per i prossimi giorni, invece, si preve il pagamento dell’assegno unico su Rdc, riferito ai beneficiari in attesa degli arretrati. Ed è proprio su questo che ci concentreremo nei prossimi paragrafi.

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

INDICE:

Assegno unico su Rdc: arretrati in arrivo, ma per chi?

Anche questa volta arriverà un pagamento dell’assegno unico su Rdc da venerdì, 16 agosto 2022, dopo le ore 18, per chi vede questa data sul fascicolo previdenziale.

Ma attenzione, precisiamo che non si tratta dell’accredito relativo ad agosto, bensì degli arretrati.

Infatti, dopo le prime voci sulla possibilità di una data intorno alla metà di settembre, che tutto lasciava pensare alla giornata di oggi, 16 settembre 2022, è arrivata la conferma.

Dopo che ieri sono iniziate le lavorazioni dell’INPS, c’è chi ha trovato la data di oggi, 16 settembre 2022, indicata sul sito INPS e relativa al pagamento degli arretrati del sussidio per famiglie.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Altre lavorazioni ed accrediti potrebbero avvenire nei prossimi giorni.

pagamenti-arretrati-assegno-unico-su-rdc-16-settembre
Screen che mostra alcuni pagamenti degli arretrati dell’assegno unico in arrivo il 16 settembre 2022.

Ma chi riceverà il pagamento? Si tratta, in particolare, dei cittadini che percepiscono il Reddito di cittadinanza e che per un motivo o per l’altro non hanno ricevuto gli importi spettanti dell’assegno nei mesi scorsi.

Non a caso, negli ultimi tempi, quando viene annunciato il pagamento degli arretrati, la data coincide con la ricarica di metà mese del Reddito di cittadinanza.

Ricordiamo, infatti, che le tempistiche dell’assegno unico su Rdc sono diverse a quelle dell’assegno con domanda, poiché seguono i giorni di accredito del Rdc, che descriveremo tra poco.

Quindi, riassumendo: visto che le lavorazioni sono iniziate, nei prossimi giorni saranno pubblicate le date di pagamento per i beneficiari di Reddito di cittadinanza che attendono l’integrazione degli arretrati dell’assegno unico sulla carta Rdc.

Tra questi, potrebbero esserci, per esempio, coloro che hanno compilato il Modulo Rdc Com Au per inserire ulteriori informazioni riguardanti il reddito o la famiglia, di cui parleremo a breve.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico su Rdc: quando viene pagato

In apertura di articolo, vi abbiamo parlato del pagamento degli arretrati dell’assegno unico su Rdc, atteso tra pochi giorni, poco dopo la ricarica di metà mese del Reddito di cittadinanza.

A tal proposito, considerato che spesso si tende a fare confusione, potrebbe essere utile chiarire le tempistiche del Reddito di cittadinanza e dell’assegno unico sulla carta Rdc.

Ricordiamo, innanzitutto, che il Reddito di cittadinanza viene pagato in due momenti differenti del mese: intorno al 15 o intorno al 27.

In particolare, la ricarica di metà mese spetta a questa categoria di cittadini:

Sono proprio questi i soggetti che ieri hanno ricevuto l’accredito del Reddito di cittadinanza. Tutti gli altri, invece, riceveranno il pagamento solo a fine mese, intorno al 27 settembre 2022, che corrisponde alla cosiddetta ricarica ordinaria.

Tuttavia, per quanto riguarda l’assegno unico su Rdc il discorso cambia leggermente. Infatti, se da un lato segue le tempistiche del Reddito di cittadinanza, dall’altro bisogna specificare che il pagamento riferito al mese precedente arriva poco dopo la ricarica ordinaria.

Quindi, i percettori di Rdc riceveranno l’integrazione sul Reddito di cittadinanza riferita ad agosto nei giorni compresi tra il 28 e il 30 settembre 2022.

Invece, in concomitanza con la ricarica di metà mese del Rdc è probabile che siano erogati degli arretrati, proprio come succederà nei prossimi giorni.

Assegno unico su Rdc: come calcolare l’importo

L’importo dell’assegno unico si calcola in base alla fascia ISEE di appartenenza della famiglia e al numero dei figli a carico. All’importo base possono anche essere aggiunte delle maggiorazioni nel caso di figli con disabilità o altre condizioni particolari.

Ecco una tabella dettagliata con le fasce ISEE intermedie e i relativi importi dell’assegno unico.

In linea generale, la somma base dell’assegno unico va da un minimo di 50 euro per chi ha un reddito complessivo pari o superiore a 40mila euro fino a un massimo di 175 euro a figlio in caso di reddito pari o inferiore a 15mila euro. Scopri in che modo aumenterà l’assegno unico nel 2023.

Nella tabella qui sotto, puoi vedere gli importi base a seconda del reddito e dei figli a carico.

ISEEImporto figlio minorenneImporto figlio maggiorenne fino ai 21 anni
Fino a 15mila euro175 euro85 euro
20mila euro150 euro73 euro
25mila euro125 euro61 euro
30mila euro100 euro49 euro
35mila euro75 euro37 euro
da 40mila euro50 euro25 euro
Tabella con esempi di importo dell’assegno unico universale per figli fiscalmente a carico.

Tuttavia, per chi percepisce l’assegno unico come integrazione del Reddito di cittadinanza, il calcolo cambia leggermente. Infatti, all’importo base dell’assegno unico universale va sottratta la cosiddetta quota minori Rdc, la quale è calcolata sulla scala di equivalenza.

Come abbiamo spiegato in questo articolo di TheWam.net, per calcolare la quota relativa ai figli bisogna considerare la scala di equivalenza del proprio nucleo familiare. Nello specifico, si segue questa formula:

(Rdc x Scala di equivalenza minori)/scala di equivalenza complessiva

Facciamo un esempio.

Se una famiglia composta da dai genitori e due figli minorenni riceve 500 euro mensili di Rdc, si procederà in questo modo: (500 x0,4 ossia 0,2 di scala di equivalenza per due figli)/1,8 pari a “1+ 0,4 per i maggiorenni e 0,2 per 2 figli minori” = 111,11

La cifra risultante corrisponde alla quota minori Rdc. Adesso, a questa somma bisogna sottrarre l’importo base dell’assegno unico, e quindi:

(importo base assegno unico x numero di figli) – quota minori Rdc

Prendeno in considerazione il nostro esempio, avremo: (175 euro che spettano per Isee ifneriore a 15mila euro x 2 figli) – 111,11 = 289,39 euro

Quest’ultima cifra rappresenta la somma spettante dell’assegno unico su Rdc settembre.

Tuttavia, se dopo aver eseguito queste formule e aver considerato eventuali maggiorazioni da aggiungere, ti rendi conto di aver ricevuto un importo inferiore a quello calcolato, niente panico. Nel prossimo paragrafo spieghiamo a cosa si deve questa incongruenza.

Lavorazioni assegno unico su Rdc: quando viene pagato?

Assegno unico su Rdc: chi deve compilare il modulo Rdc Com Au

Come dicevamo, potrebbe capitare che i conti non tornino. Ma niente paura: non sei tu ad aver sbagliato a contare! Infatti, se in questi mesi ti è arrivata una cifra dell’assegno unico su Rdc inferiore rispetto a quella spettante, probabilmente rientri nella categoria di persone che ha compilato il modulo Rdc Com Au.

Come forse ricorderai, il modulo Rdc Com Au è stato introdotto qualche mese fa, per fronteggiare la situazione di alcune famiglie percettrici di Reddito di cittadinanza che, pur rientrando nei requisiti, non avevano ricevuto neanche una mensilità dell’assegno unico su Rdc.

Di fronte a questa anomalia, l’INPS aveva affermato che per alcuni nuclei familiari in condizioni particolari, per esempio chi aveva diritto alla maggiorazione per famiglie numerose, c’era bisogno di inserire ulteriori informazioni all’interno della domanda. Ed ecco che è nato il modulo Rdc Com Au.

Tuttavia, nonostante la situazione dei pagamenti per questa categoria di beneficiari si sia sbloccata, è molto probabile ricevere degli importi dell’assegno unico su Rdc inferiori a quelli previsti. Nello specifico, gli importi che ci si deve aspettare sono quelli di base, che non tengono conto delle maggiorazioni.

Questo succede perché il sistema automatizzato impiega molto tempo a elaborare le nuove informazioni integrate con il modulo Rdc Com Au.

Ma chi deve compilare il Modulo Rdc Com Au, in primo luogo?

L’INPS, nella circolare n. 53 del 28 aprile 2022, ha spiegato che devono compilare il modulo Rdc Com Au quelle famiglie delle quali l’Istituto non ha tutte le informazioni utili per far partire i pagamenti.

Attraverso il modulo, i cittadini interessati devono dichiarare una di queste condizioni:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp