Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Assegno Unico oggi 27 gennaio: orari e maggiorazioni

Assegno Unico oggi 27 gennaio: orari e maggiorazioni

L’Assegno Unico dal 27 gennaio 2023 spetta alle famiglie che hanno fatto domanda. Scopri orari e maggiorazioni previste.

di Chiara Del Monaco

Gennaio 2023

Oggi si attende il pagamento dell’Assegno Unico dal 27 gennaio 2023. In questo approfondimento vediamo insieme a che ora arriva, a chi spetta e quali sono le maggiorazioni previste e gli aumenti da febbraio 2023 (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il mese di gennaio sta per finire, ma ci sono ancora alcuni cittadini in attesa dell’Assegno Universale per figli a carico. Come ogni mese, i pagamenti continueranno fino al 31 gennaio 2023 per chi ancora non li ha ricevuti.

In particolare, nei prossimi paragrafi vediamo a chi spetta l’Assegno Unico dal 27 gennaio 2023 (cioè oggi) e a che ora arriverà.

Ricordiamo che le date di accredito cambiano da persona a persona e vanno controllate periodicamente sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Indice

Assegno Unico dal 27 gennaio 2023: quando arriva e per chi

Oggi, 27 gennaio 2023, è previsto uno degli ultimi pagamenti dell’Assegno Unico di gennaio 2023. L’accredito è riferito alle famiglie che hanno presentato un’apposita domanda sul sito dell’INPS e non percepiscono il Reddito di cittadinanza.

Inoltre, riceveranno l’importo spettante le persone che vedono questa data sul fascicolo previdenziale del cittadino, ossia la sezione dedicata del sito INPS per controllare tutti i pagamenti delle varie prestazioni economiche.

Il pagamento dell’Assegno Unico dal 27 gennaio 2023 dovrebbe essere erogato ai beneficiari a partire dalle ore 18:00 sul metodo di pagamento inserito in fase di domanda (per esempio conto corrente).

Invece, per chi riceve il Reddito di cittadinanza, oggi sono previsti gli accrediti del sussidio anti-povertà, mentre da domani dovrebbero iniziare quelli per l’Assegno Unico su Rdc a chi ne ha diritto.

Nel prossimo paragrafo, ricordiamo le maggiorazioni previste a seconda dei nuclei familiari e gli aumenti che partiranno da febbraio 2023.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno Unico dal 27 gennaio 2023: aumenti e maggiorazioni da febbraio 2023

Ora che sappiamo a che ora arriverà l’importo dell’Assegno Unico dal 27 gennaio 2023, ossia oggi, potrebbe essere utile fare un riepilogo delle maggiorazioni previste dalla normativa e ancora in vigore nei prossimi mesi, e anche gli aumenti che saranno applicati da febbraio 2023.

Come sappiamo, l’importo dell’Assegno Unico dipende da due fattori principali: la fascia ISEE di appartenenza e la composizione del nucleo familiare. Chi ha un reddito ISEE basso ha diritto a un importo alto, al contrario chi ha un reddito complessivo elevato (per esempio sopra i 40mila euro) ha diritto agli importi minimi previsti dalla legge.

Per quanto riguarda la composizione familiare, questa influisce per il numero dei figli, ma anche per alcune caratteristiche della famiglia. In particolare, il dl 230/2021 prevede delle maggiorazioni sull’importo base in caso di famiglie numerose, genitori con reddito da lavoro, o figli con disabilità.

Nello specifico, le maggiorazioni che saranno applicate da febbraio 2023 sull’importo base dell’Assegno Unico sono le seguenti:

Inoltre, la legge di bilancio 2023 prevede un aumento del 50% dell’importo base per questi nuclei familiari:

Potrebbe interessarti anche la tabella riassuntiva con gli aumenti dell’Assegno Unico da febbraio 2023.

Oltre a queste maggiorazioni, nel 2023 sono previsti aumenti per tutti i beneficiari a causa della rivalutazione del 7,3 o dell”8,1%.

Nella tabella qui sotto puoi vedere le simulazioni dei nuovi importi in base alla rivalutazione.

THEWAM.NET
IseeFiglio minorenne 2022Figlio minorenne 2023 (+7,3%)Figlio minorenne 2023 (+8,1%)Figlio maggiorennefino a 21 anniFiglio maggiorenne fino a 21 anni 2023 (+7,3%)Figlio maggiorenne fino a 21 anni 2023 (+8,1%)Figlio disabileda 21 in suFiglio disabileda 21 in su 2023 (+7,3%)Figlio disabileda 21 in su 2023 (+8,1%)
Fino a 15mila euro175 €187,78 €189,18 €85 €91,21 €91,89 €85 €91,21 €91,89 €
20mila euro150 €160,95 €162,15 €73 €78,33 €78,91 €73 €78,33 €78,91 €
25mila euro125 €134,13 €135,13 €61 €65,45 €65,94 €61 €65,45 €65,94 €
30mila euro100 €107,30 €108,10 €49 €52,58 €52,97 €49 €52,58 €52,97 €
35mila euro75 €80,48 €81,08 €37 €39,70 €40,00 €37 €39,70 €40,00 €
Da 40mila euro50 €53,65 €54,05 €25 €26,83 €27,03 €25 €26,83 €27,03 €
Simulazioni importo assegno universale con rivalutazione (7,3 e 8,1%)

La rivalutazione influirà ovviamente anche sulle soglie ISEE, ma per quello è necessario aspettare dettagli più precisi.

Scopri cosa fare se non ricevi i pagamenti dell’assegno unico, come controllare gli accrediti dell’assegno universale, quando compilare il modulo Rdc Com Au per ottenere gli arretrati o come presentare l’ISEE corrente per aumentare la somma dell’assegno unico.

In foto, due genitori e due bambini minorenni felici perché è in arrivo l’Assegno Unico dal 27 gennaio 2023.

Assegno Unico dal 27 gennaio 2023: tutti i pagamenti di gennaio

In questo approfondimento abbiamo visto che il pagamento dell’Assegno Unico dal 27 gennaio 2023 arriva dalle 18:00 e spetta alle famiglie che hanno fatto domanda.

Ovviamente, questa è solo una delle tante date annunciate dall’INPS per l’Assegno Unico Universale. In particolare, i pagamenti annunciati finora dall’Istituto sono i seguenti:

Le famiglie che aspettano l’integrazione dell’Assegno Unico su Rdc, invece, riceveranno l’accredito dal 28 al 31 gennaio 2023.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp