Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Assegno unico su Rdc pari a 0: fai attenzione a questo

Assegno unico su Rdc pari a 0: fai attenzione a questo

In questo articolo analizziamo il caso di alcuni utenti con l’assegno unico su Rdc pari a 0. Scopri i perché.

di Chiara Del Monaco

Settembre 2022

Alcuni utenti hanno segnalato di aver ricevuto l’assegno unico su Rdc con importo pari a 0. In questo articolo analizziamo uno dei possibili motivi dietro a questa situazione (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

L’assegno unico su Rdc è stato pagato dal 29 agosto 2022 a chi aspettava l’importo riferito a luglio 2022. A questo si sono aggiunti anche gli arretrati per chi ha compilato il modulo Rdc Com Au.

Tuttavia, qualcosa non torna. Alcuni cittadini, infatti, hanno segnalato un importo pari a 0 per l’assegno unico su Rdc. Ed è proprio di questo che parleremo nei prossimi paragrafi.

Ricordiamo, intanto, che le date di pagamento dell’assegno unico cambiano da persona a persona e si controllano sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite SPID, CIE o CNS.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

Indice

Assegno unico su Rdc: importo azzerato, ma perché?

Oggi ci dedichiamo al caso particolare di un’utente che, vedendo l’importo dell’assegno unico su Rdc corrispondente a 0, si è allarmata e si è rivolta all’INPS per chiarimenti.

L’assegno unico su Rdc viene corrisposto in automatico sulla carta Rdc a chi ne rispetta i requisiti, in particolar modo alle famiglie con figli a carico.

Tuttavia, a differenza dei nuclei familiari che presentano apposita domanda, quando si calcola l‘integrazione dell’assegno unico sul Reddito di cittadinanza bisogna prestare molta attenzione. Nello specifico, per calcolare l’importo è necessario tener conto non soltanto della somma spettante per ogni figlio, ma anche quella spettante del Rdc.

Nel caso dell’utente in questione, si parla di una persona con un figlio maggiorenne a carico. A tal proposito, bisogna ricordare che l’integrazione dell’assegno unico su Rdc viene calcolata sottraendo dall’importo dell’assegno unico (in questo caso, per figli maggiorenni), la quota Rdc relativa ai figli, di cui parleremo a breve.

Se nel calcolo, illustrato anche nella circolare INPS n.53/2022, risulta che la quota Rdc è maggiore rispetto all’importo dell’assegno unico, allora per completezza l’assegno unico viene azzerato.

Quindi, nel caso dell’utente presa in esame, l’importo è pari a zero perché probabilmente la quota Rdc relativa al figlio maggiorenne risulta superiore rispetto a quella a cui avrebbe diritto per l’assegno unico su Rdc.

Inoltre, ricordiamo che quella dei figli maggiorenni è una condizione che va dichiarata nel modulo Rdc Com Au, poiché altrimenti si rischia di non ricevere alcun importo.

Nel prossimo paragrafo approfondiamo meglio il calcolo dell’assegno unico su Rdc.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico su Rdc: come calcolare l’importo

Per calcolare l’importo base dell’Assegno unico con domanda bisogna partire dalla fascia ISEE della famiglia e moltiplicare la somma risultante per il numero dei figli a carico. All’importo che ne risulta si devono poi aggiungere eventuali maggiorazioni da applicare in base alla propria situazione familiare. Per conoscere tutte le maggiorazioni previste puoi consultare questa guida.

Ecco una tabella dettagliata con le fasce ISEE intermedie e i relativi importi dell’assegno unico.

Tuttavia, per i nuclei familiari che percepiscono il Reddito di cittadinanza il calcolo è leggermente diverso, in quanto dall’importo base dell’assegno unico si deve sottrarre la quota del Rdc relativa ai figli (in questo caso al figlio maggiorenne), calcolata sulla scala di equivalenza. Vediamo cosa significa.

Come abbiamo spiegato in questo articolo di TheWam.net, per calcolare la quota relativa ai figli bisogna considerare la scala di equivalenza del proprio nucleo familiare. Nello specifico, si segue questa formula:

(Rdc x Scala di equivalenza minori)/scala di equivalenza complessiva.

Per esempio, se una famiglia è composta da due genitori (di cui uno è il richiedente) e un figlio maggiorenne fino a 21 anni e percepisce 500 euro di Reddito di cittadinanza ogni mese, si dovrebbe seguire questa formula: (500×0,4 ossia la scala di equivalenza per un figlio maggiorenne)/1,8 cioè “1 + 0,4 + 0,4 per i maggiorenni nel nucleo familiare”) = 111,11.

Questa somma finale corrisponde alla quota Rdc del figlio maggiorenne. Dunque, se consideriamo che l‘importo massimo dell’assegno unico spettante a un figlio maggiorenne è 85 euro (a meno che non ci siano disabilità) e se ipotizziamo che l’utente in questione abbia un solo figlio maggiorenne, allora la quota Rdc risulta maggiore rispetto a quella teorica dell’assegno unico.

Di conseguenza, come abbiamo anticipato prima, l’importo dell’assegno unico viene azzerato.

Se vuoi conoscere l’importo relativo alla tua situazione specifica, potrebbe interessarti questo approfondimento sul simulatore online dell’assegno unico.

Leggi le tabelle con tutti gli importi dell’assegno unico, controlla se ti stanno pagando tutte le maggiorazioni dell’assegno universale, vedi come funziona per chi è disoccupato e come cambiano le cifre dell’assegno unico con i figli con disabilità.

Assegno unico su Rdc pari a 0

Assegno unico su Rdc: chi deve compilare il modulo Rdc Com Au

Visto che, come abbiamo menzionato poco fa, le famiglie con figli maggiorenni devono compilare il modulo Rdc Com Au per integrare i propri dati nel sistema INPS, forse è il caso di fare un breve riepilogo di tutte le categorie che devono compilarlo.

L’INPS ha spiegato che dovranno compilare il modulo Rdc Com Au quelle famiglie delle quali l’Istituto non ha tutte le informazioni utili per far partire i pagamenti.

Attraverso il modulo, i cittadini interessati devono dichiarare una di queste condizioni:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp