Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 200 euro dicembre, nuovi pagamenti in arrivo: per chi?

Bonus 200 euro dicembre, nuovi pagamenti in arrivo: per chi?

Bonus 200 euro a dicembre: ecco a chi stanno arrivando gli accrediti Inps dell'indennità una tantum e come verificare lo stato della domanda.

di Sara Fannino

Dicembre 2022

Bonus 200 euro a dicembre, stanno continuando ad arrivare dei pagamenti Inps della misura, ma per chi? Scopriamolo subito (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice:

Bonus 200 euro a dicembre, continuano ad arrivare i pagamenti Inps: per chi

Bonus 200 euro a dicembre, per chi è in arrivo? Le ricariche di queste settimane sono rivolte in particolare ad una categoria di lavoratori che per avere l’indennità ha atteso più di sei mesi: i lavoratori autonomi e i liberi professionisti, dunque, le partite iva.

Inps ha iniziato ad effettuare i pagamenti la scorsa settimana e, in questi giorni, sono uscite nuove date di accredito. Come facciamo a saperlo? Semplice, molte richieste presentate nei mesi scorsi sono state accolte o addirittura sono in fase di erogazione. Ecco, infatti, la conferma dal gruppo ASSEGNO UNIVERSALE 👪RDC 💶 BONUS INPS, con uno screenshot della lavorazione della domanda:

bonus 200 euro a dicembre
bonus 200 euro a dicembre per chi – immagine domanda accolta bonus

Andiamo a scoprire come si può osservare lo stato della propria domanda.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro a dicembre in pagamento per le partite iva, come controllare la domanda

Bonus 200 euro a dicembre in pagamento per chi ha la Partita Iva e ha presentato la domanda entro il 30 novembre. Come si può prendere visione dello stato della domanda? Vi spieghiamo subito la procedura:

Leggi anche: Altri bonus 200 euro agli artigiani: ecco dove e per

Cosa fare se Inps respinge la vostra domanda? Se il bonus 200 euro a dicembre non vi dovesse arrivare perché Inps ha respinto la richiesta, potrete solamente presentare una domanda di riesame all’istituto, che rivaluterà la vostra domanda.

Leggi anche: Bonus 200 euro: ultime notizie

Bonus 200 euro a dicembre e anche bonus 150 euro

Ricordiamo, inoltre, che in questi giorni non stanno arrivando solamente gli accrediti del bonus 200 euro a dicembre per le partite iva, ma per le stesse sono partiti anche gli accrediti del bonus 150 euro una tantum.

In sostanza si tratta di due sostegni uguali nella loro natura, poiché hanno l’obiettivo di aiutare le famiglie e i lavoratori ad affrontare il caro vita e il caro energia, ma diversi sotto l’aspetto dei requisiti:

Leggi anche: Bonus 200 euro dal 16 dicembre: ecco per chi

Per le categorie di lavoratori e liberi professionisti che possiedono entrambi i requisiti è previsto un maxi accredito del valore di 350 euro, in un’unica soluzione, nel mese di dicembre 2022.

Nello specifico, l’accredito del bonus 200 euro a dicembre e il bonus 150 euro, arriverà solamente a coloro che hanno dichiarato in fase di presentazione della domanda che avevano un reddito non superiore a 20 mila euro.

Leggi anche: Bonus 200 euro da restituire al datore di lavoro: i casi

bonus 200 euro a dicembre partite iva
bonus 200 euro a dicembre partite iva – immagine soldi dollari

Bonus 200 euro a dicembre: non solo requisito reddituale

Per il Bonus 200 euro a dicembre, non bastano solamente i requisiti reddituali, ma occorre anche avere altri requisiti, come stabilito dal decreto-legge aiuti dello scorso 17 maggio 2022, in cui si afferma che potranno godere dell’indennità una tantum contro il caro vita di dicembre tutti i lavoratori autonomi e i liberi professionisti iscritti alle gestioni previdenziali e gli altri professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza.

Nello specifico, questi in riferimento al periodo di imposta relativo al 2021 dovranno rispettare questi requisiti:

Leggi tutti i dettagli sul bonus 150 euro: quando arriva il contributo economico e quali sono i requisiti reddituali. Scopri anche quando spetta ai lavoratori, ai pensionati, agli invalidi e disabili e ai percettori di Reddito di cittadinanza.

Come detto nel paragrafo precedente, i beneficiari della indennità una tantum da 150 euro, disciplinata dal decreto-legge aiuti ter del 23 settembre 2022, sono gli stessi, ma al posto di avere un reddito entro i 35 mila euro nel 2021, non dovranno superare la soglia dei 20 mila euro.

Ricordiamo che le domande per il bonus 200 euro a dicembre sono state aperte con un ritardo di oltre due mesi, il 26 settembre e il form online si è ufficialmente chiuso il 30 novembre. Per controllare lo stato dei pagamenti vi consigliamo di tenere monitorato il fascicolo previdenziale Inps con SPID, CIE o CNS.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp