Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Se non ho ricevuto il bonus 200 euro su rdc avrò i 150 euro?

Se non ho ricevuto il bonus 200 euro su rdc avrò i 150 euro?

Scopri come funziona per il pagamento dei 150 euro per chi non ha ricevuto il bonus 200 euro su Rdc.

di The Wam

Ottobre 2022

Chi non ha ricevuto il pagamento del bonus 200 euro su Rdc, può sperare di percepire il bonus 150 euro? In questo approfondimento faremo chiarezza, rispondendo anche alle domande sulle tempistiche delle ricariche e i ritardi. (scopri le ultime notizie su disoccupazione, bonus, Rem, Rdc e assegno unicoLeggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Fra luglio e settembre 2022 l’INPS ha erogato diversi pagamenti del bonus 200 euro per i percettori del reddito di cittadinanza. Non tutti, però, hanno ricevuto la ricarica. L’INPS, rispondendo ad alcuni cittadini, ha spiegato come il pagamento dei 200 euro destinati a chi riceve il reddito di cittadinanza arriverà nei prossimi mesi, senza però fornire tempistiche certe.

Intanto, come anticipato dalle associazioni di categoria Inercassa (Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri e Architetti Liberi Professionisti) e Uila (Unione Italiana dei Lavori Agroalimentari), in questa settimana (fra il 17 e il 21 ottobre 2022) sono previsti altri pagamenti del bonus 200 euro per i liberi professionisti.

Indice

Chi non ha ricevuto il bonus 200 euro su Rdc, avrà il bonus 150 euro?

Chi non ha ricevuto il pagamento del bonus 200 euro su Rdc, ha comunque diritto a percepire il bonus 150 euro.

Il contributo economico, introdotto dal Decreto Aiuti ter, spetta infatti a chiunque riceva il reddito di cittadinanza a novembre 2022.

L’altro requisito richiesto è legato all’obbligo che in famiglia non ci siano altre persone che hanno diritto ai 150 euro: per esempio pensionati o lavoratori dipendenti che rispettano i requisiti richiesti per riceverlo.

Accedi al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam per ricevere tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Calendario pagamenti bonus 200 euro a ottobre 2022

Su TheWam.net abbiamo fornito diversi aggiornamenti sui prossimi pagamenti del bonus 200 euro a ottobre 2022. Sono tanti gli aspiranti beneficiari che aspettano di ricevere la ricarica questo mese.

Fra questi rientrano gli ingegneri e gli architetti liberi professionisti, i lavoratori agricoli beneficiari della disoccupazione con competenza 2021 e chi a giugno 2022 riceveva Naspi o Dis-Coll, senza dimenticare i lavoratori domestici che devono ancora percepire l’accredito.

Ecco una lista con le prime date e le tempistiche di pagamento:

Ricapitolando, ecco chi aspetta di ricevere il pagamento del bonus 200 euro entro il 31 ottobre 2022:

Su TheWam.net abbiamo pubblicato un calendario con i prossimi pagamenti di ottobre 2022: non solo 200 euro, ma anche assegno unico, reddito di cittadinanza, pensioni e bonus.

Nel prossimo paragrafo analizzeremo in dettaglio le tempistiche di pagamento del bonus 200 euro per chi riceve il reddito di cittadinanza.

pagamenti-bonus-200-euro-su-rdc-e-150-euro-requisiti-2022
Banconota da 200 euro. Spieghiamo come funziona per il pagamento dei 150 euro per chi non ha ricevuto il bonus 200 euro su Rdc.

Quando arriverà il pagamento del bonus 200 euro su Rdc?

L’INPS, come anticipato nei paragrafi precedenti, ha spiegato che i 200 euro sul reddito di cittadinanza verranno pagati nei prossimi mesi, a chi deve ancora riceverli. Ma non è stato specificato per quanto tempo bisognerà attendere ancora le ricariche.

Negli scorsi mesi, i pagamenti sono avvenuti dopo gli accrediti del reddito di cittadinanza fissati dal giorno 27.

Nei prossimi paragrafi vedremo, in dettaglio, a chi spetta il bonus 150 euro e quando sono previsti i pagamenti.

Bonus 150 euro: cos’è, come funziona e a chi spetta

Il bonus 150 euro è contributo economico introdotto dal Decreto Aiuti ter per contrastare l’inflazione. Il sussidio sarà pagato una sola volta dall’INPS e spetta in automatico ad alcune categorie di cittadini. Altre persone, invece, dovranno presentare una domanda per riceverlo.

Nella tabella è riportato l’elenco dei beneficiari dei 200 euro e i requisiti richiesti per riceverlo.

BENEFICIARI BONUS 150 EUROREQUISITI
Chi riceve:
pensioni,
specifici trattamenti di invalidità o di accompagnamento alla pensione:
pensione sociale o assegno sociale;
pensione o assegno per invalidi civili;
pensione o assegno per ciechi o sordomuti;
trattamenti di accompagnamento alla pensione.
– Trattamenti con decorrenza 1° ottobre 2022;
– reddito non superiore a 20mila euro.
Lavoratori dipendentiRetribuzione imponibile inferiore a 1.538 euro lordi in relazione alla competenza di novembre 2022.
Lavoratori domestici come colf e badanti– Aver percepito il bonus 200 euro del DL n. 50/2022;
– avere un rapporto di lavoro attivo quando è entrato in vigore il Decreto Aiuti ter (24 settembre 2022)
DisoccupatiRicevere Naspi o Dis-Coll a novembre 2022
Titolari di disoccupazione agricolaAver percepito la disoccupazione nel 2022 per importi di competenza 2021
Titolari di rapporti di lavoro co.co.co., dottorandi e assegnisti di ricerca (a domanda)– Iscrizione alla Gestione Separata;
– avere un contratto attivo al 18 maggio con reddito non superiore a 20mila euro riferito al 2021
Lavoratori stagionali, dello spettacolo e dello sportAver percepito le indennità del DL n. 41/2022
Stagionali a tempo determinato e intermittentiAver svolto almeno 50 giornate lavorative nel 2021 con reddito prodotto non superiore a 20mila euro
Lavoratori dello spettacoloPagamento alla cassa di riferimento di almeno 50 contributi giornalieri nel 2021, producendo un reddito che non sia superiore a 20mila euro  
Lavoratori autonomi sprovvisti di partita IvaContratti di lavoro autonomo occasionale nel 2021 con almeno un contributo mensile accreditato – Iscrizione alla Gestione Separata
Lavoratori incaricati delle vendite a domicilio– Partita iva attiva;
– iscrizione alla Gestione Separata;
– reddito non superiore a 5mila euro
Famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanzaNon aver diritto al bonus 150 euro per altre ragioni. Per esempio? Se in famiglia ci sono pensionati o lavoratori dipendenti che ne hanno già diritto.
Bonus 150 euro per invalidi e disabili: tabella con tutti i beneficiari del bonus e i requisiti per ottenerlo

Quando pagheranno il bonus 150 euro

Il pagamento dei bonus 150 euro è previsto a novembre per:

Il pagamento dei 150 euro è previsto fra dicembre e gennaio 2023 per:

Su TheWam.net abbiamo spiegato chi dovrebbe ricevere il bonus 150 euro a novembre, chi a dicembre e chi rischia di percepirlo solo a gennaio.

Servirà la domanda per ottenere il bonus 150 euro?

Su TheWam.net abbiamo specificato chi non dovrà fare domanda per ricevere il bonus 150 euro:

Ecco alcuni degli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 200 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp