Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio. Preparatevi

Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio e bisogna prepararsi, il limite per i pagamenti in contanti si dimezza da 2000 a 1000 euro. L'Italia deve fare un passo avanti per la diffusione dei pagamenti digitali: sono in costante aumento, ma siamo terzultimi in Europa. Nuove agevolazioni per i Pos e si rinforza la Lotteria degli Scontrini.

4' di lettura

Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio, il limite passa da 2mila e mille euro. E per qualsiasi tipologia di acquisto.

Una misura che non arriva a sorpresa: il nuovo tetto sulle banconote era stato fissato un anno fa, con la legge di Bilancio 2020, quella varata dal governo Conte Bis.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Si tratta della quinta modifica per il tetto del contante in 10 anni. Un balletto niente male. Ma questa volta il passaggio sembra definitivo, anche perché nel frattempo i pagamenti digitali in Italia sono in costante aumento.

Ma vediamo cosa cambia per i cittadini.

Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio: terzultimi in Europa

L’intenzione di questo provvedimento è chiara: ridurre i pagamenti in contanti che sono ancora molto diffusi in Italia. Il nostro Paese è terzultimo (su 27) in Europa per il numero di transazioni pro capite con carta digitale.

Siamo ancora indietro nonostante i progressi degli ultimi anni.

E se il boom delle transazioni digitali è stato evidente e inevitabile durante il rigido lockdown del 2020, la crescita è rimasta costante anche dopo la fine delle restrizioni. Una crescita che è stata quasi uniforme in tutta la Penisola.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio: addio cashback

Per favorire la crescita dei pagamenti in contanti il governo Conte aveva introdotto il cashback, il rimborso di Stato per chi pagava in digitale.

L’abbassamento del tetto del contante ha di fatto chiuso la stagione del cashback di Stato.

Il governo Draghi ha ritenuto troppo costosa quella misura: 1,5 miliardi di euro a semestre.

Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio: lotteria degli scontrini

Per favorire i pagamenti in contanti potrebbe invece essere semplificata la lotteria degli scontrini. L’iniziativa non è stata molto apprezzata dai commercianti. E infatti solo il 26,8% degli esercenti trasmette i dati della Lotteria.

Per incentivare l’uso della Lotteria il Ministero dell’Economia e Finanze ha deciso di puntare su un sistema diverso di estrazione, ma anche di un software dedicato che verrà installato sui registratori di cassa telematici. Un sistema che permetterà di effettuare l’estrazione in tempo reale.

Nella grande distribuzione la lotteria degli scontrini ha invece funzionato bene.

Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio: e incentivi digitali

Pagamenti in contanti: nuova stretta da gennaio, ma anche nuovi incentivi per sostenere i pagamenti digitali.

In particolare due:

  • l‘aumento del credito d’imposta sulle commissioni che vengono versate dai commercianti per l’uso del Pos: dal luglio 2021 e il 30 giugno 2022 passano dal 30 al 100%;
  • dal 2022 ci sono i tax crediti per l’acquisto, il noleggio e l’uso di disposivi Pos base o Pos evoluti. Per i Pos base il credito d’imposta per gli esercenti arriva a un limite massimo di 160 euro. Per i Pos evoluti spetta un credito d’imposta nel limite massimo di spesa di 320 euro.

Pagamenti in contanti nuova stretta da gennaio: Pos in crescita

Nell’ultimo decennio il numero dei Pos in Italia è aumentato del 139%. Nel 2021 l’accelerazione ha riguardato anche i professionisti e migliaia di piccole e medie imprese.

Le carte di credito sono molto più diffuse: ne circolano in Italia oltre 75 milioni (molto più di una a testa).

I pagamenti contactless effettuati in negozio su rete Visa sono 7 su 10 in Italia. Un aumento del 30% dallo scoppio della pandemia.

Da uno studio effettuato dal Politecnico di Milano nei primi sei mesi del 2021:

  • i pagamenti contactless per acquisti in store sono cresciuti del 66%;
  • i pagamenti digitali per acquisti online sono cresciuti del 23%.

Molte analisi concordano su un punto: per la fine del contante non bisognerà aspettare molto, è prevista entro il 2030.

Con questo trend l’ipotesi sembra possibile.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie