Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Contributi per famiglie » Pensioni / Pensione di cittadinanza giugno da domani: ecco per chi

Pensione di cittadinanza giugno da domani: ecco per chi

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023. Nell'articolo vedremo quando arrivano i pagamenti della Pensione di cittadinanza a giugno, come controllarli e come richiedere questo sussidio.

di Imma Duni

Giugno 2023

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023. Nell’articolo vedremo quando arrivano i pagamenti della Pensione di cittadinanza a giugno, come controllarli e come richiedere questo sussidio (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023: quando arrivano

Coloro che hanno inviato la richiesta di Pensione di cittadinanza per la prima volta entro il 31 Maggio 2023 o che lo hanno rinnovato, se l’esito è positivo, riceveranno la ricarica della Card a partire dal 15 giugno in poi.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023: come controllare lo stato della domanda?

Per controllare lo stato della domanda di Pensione di cittadinanza, puoi rivolgerti direttamente al tuo Patronato di fiducia o andare sul sito INPS, sulla parte dedicata al Reddito o Pensione di cittadinanza.

Come abbiamo anticipato, coloro che hanno fatto domanda per la prima volta di Pensione di cittadinanza entro il 31 Maggio 2023, potranno ricevere le ricariche a partire dal 15 Giugno 2023.

Se stai attendendo l’esito della domanda di Pdc, tieni presente che ci vorrà del tempo: il Caf o le Poste dovranno inserire le domande nel sistema, inviarle all’INPS che a sua volta dovrà associare l’ISEE alla domanda e controllare se si rispettano i requisiti.

Di solito l’esito si ottiene dal 15° giorno del mese successivo a quello in cui questa è stata consegnata la domanda.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023
Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023. Signora anziana che controlla il Pc.

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023: come controllare i pagamenti?

Per visualizzare il saldo della Card della Pensione di cittadinanza, puoi utilizzare diversi procedimenti:

  1. Accedere al sito www.redditodicittadinanza.gov.it utilizzando lo SPID. Una volta effettuato l’accesso, potrai verificare il saldo e la lista movimenti.
  2. Recarti personalmente agli sportelli ATM delle poste dopo le 14:00 del giorno in cui è disposto il pagamento.
  3. Chiamare il numero verde 800.666.888 da un telefono fisso o mobile. Sarà necessario fornire il numero della carta e la data di nascita e ti sarà comunicato il saldo.
  4. Registrarsi al numero verde 800.130.640. Una volta registrato, riceverai un SMS con il saldo della tua indennità.
  5. Utilizzare l’App di Postepay.

Un’applicazione ufficiale e governativa per controllare il saldo della Pensione di cittadinanza non esiste. Non ci ha pensato né l’INPS né il Governo.

Le app non ufficiali che possono aiutarti a tenere sotto controllo il tuo Reddito di cittadinanza:

Ricorda che spesso puoi cadere vittima di truffe. Queste applicazioni sono buone solo se non richiedono autorizzazioni di pagamenti o il rispetto di clausole vessatorie. Il nostro consiglio è affidarti sempre alle piattaforme ufficiali.

Per controllare quando ti saranno accreditati i soldi della ricarica mensile di Pdc, controlla sempre il tuo fascicolo previdenziale INPS. Lì troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Se dovessi riscontrare difficoltà rivolgiti a un Caf convenzionato, a un patronato o a un libero professionista del settore che ti sapranno dare una mano.

In questo modo si possono controllare i seguenti dati:

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023: come fare domanda?

La domanda per Pensione di cittadinanza può essere presentata nelle seguenti modalità:

Al momento della presentazione della domanda non occorre altra documentazione, bisogna solo aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini ISEE. Sarà l’INPS ad associare l’ISEE alla domanda in modo automatico.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Pagamenti della Pensione di cittadinanza dal 15 giugno 2023: chi può fare domanda?

Questo sussidio non è legato al lavoro svolto e ai contributi versati, ma solo alla presentazione della domanda per poter accedere al beneficio, se ovviamente si rispettano i requisiti.

Per ottenere la Pensione di cittadinanza tutti i componenti devono avere età pari o superiore a 67 anni.

Se si è già percettori del Reddito di cittadinanza, la pensione decorre dal mese successivo a quello del compimento del 67° anno del componente più giovane, in automatico.

I requisiti per avere diritto alla Pensione di cittadinanza sono i seguenti:

FAQ sulla Pensione di cittadinanza a giugno

Quando arrivano i pagamenti della Pensione di cittadinanza a giugno 2023?

Se hai inviato la tua richiesta per la Pensione di cittadinanza entro il 31 maggio 2023 o hai rinnovato la tua richiesta, e se l’esito è positivo, riceverai la ricarica della tua card a partire dal 15 giugno. Per informazioni aggiornate e dettagliate, considera di unirti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza.

Come posso controllare lo stato della mia domanda di Pensione di cittadinanza?

Puoi controllare lo stato della tua domanda di Pensione di cittadinanza rivolgendoti al tuo Patronato di fiducia o visitando il sito dell’INPS, nella sezione dedicata al Reddito o alla Pensione di cittadinanza. Una volta lì, dovrai cliccare su “Gestione domanda” e poi su “Lista domanda ed esiti”. Se la tua domanda è stata accolta, vedrai tutti i “pollici verdi”. Lì troverai anche la data di disposizione e l’importo.

Come posso controllare i pagamenti della Pensione di cittadinanza?

Per controllare il saldo della tua card della Pensione di cittadinanza, hai diverse opzioni: puoi accedere al sito www.redditodicittadinanza.gov.it utilizzando lo SPID, recarti personalmente agli sportelli ATM delle poste dopo le 14:00 del giorno in cui è disposto il pagamento, chiamare il numero verde 800.666.888, registrarti al numero verde 800.130.640 oppure utilizzare l’App di Postepay. Ricorda, però, di fare sempre attenzione alle truffe e di affidarti sempre alle piattaforme ufficiali.

Come posso fare domanda per la Pensione di cittadinanza?

La domanda per la Pensione di cittadinanza può essere presentata in diversi modi: in formato cartaceo presso gli uffici postali, online direttamente sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali tramite il tuo SPID, o tramite un CAF. Ricorda, al momento della presentazione della domanda non è necessario presentare altra documentazione, ma è necessario avere presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini ISEE.

Chi può fare domanda per la Pensione di cittadinanza?

La Pensione di cittadinanza può essere richiesta da tutti i componenti di una famiglia che hanno età pari o superiore a 67 anni. Il sussidio non è legato al lavoro svolto o ai contributi versati, ma solo al rispetto di determinati requisiti e alla presentazione della domanda. Per esempio, l’ISEE non deve superare i 9.360 euro annui per i nuclei familiari che vivono in una casa in affitto e il patrimonio mobiliare deve essere inferiore a 6.000 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp