Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Pagamento assegno unico a rischio con domanda in istruttoria?

Pagamento assegno unico a rischio con domanda in istruttoria?

Il pagamento dell’assegno unico di marzo è a rischio a causa della domanda ancora in istruttoria? Abbiamo ricevuto molte richieste simili. In questo articolo facciamo chiarezza una volta per tutte. (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegramtutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: […]

di The Wam

Marzo 2022

Il pagamento dell’assegno unico di marzo è a rischio a causa della domanda ancora in istruttoria? Abbiamo ricevuto molte richieste simili. In questo articolo facciamo chiarezza una volta per tutte. (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegramtutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegrame nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Assegno unico figli: cos’è, come funziona e a chi spetta

L’Assegno unico universale è un sostegno economico destinato a tutte le famiglie per ogni figlio a carico dal settimo mese di gravidanza e fino ai 18 anni.

Quando il figlio diventa maggiorenne l’assegno spetta solo ad alcune condizioni fino a 21 anni.

Nel caso di figli con disabilità il sussidio viene erogato senza limiti d’età finché il figlio resta fiscalmente a carico.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Pagamento assegno unico marzo 2022: quando arriva?

Il pagamento dell’Assegno unico per chi ha fatto domanda a gennaio o a febbraio 2022 avverrà direttamente sul conto corrente indicato all’Inps da lunedì, 21 marzo 2022, e comunque prima della fine del mese.

Non sono ancora chiare le date di pagamento dell’assegno per i beneficiari del reddito di cittadinanza. Chi riceve l’Rdc potrebbe ricevere l’integrazione sulla Carta RdC dal 25 o dal 28 marzo 2022.

Come viene pagato l’Assegno unico?

I dipendenti pubblici e privati, che hanno fatto domanda per ricevere il bonus, riceveranno l’Assegno unico direttamente sul conto corrente all’indirizzo IBAN indicato.

A pagarlo sarà l’INPS, significa che il datore di lavoro non c’entra nulla e la voce non rientrerà in busta paga.

I percettore del Reddito di cittadinanza, invece, riceveranno una integrazione garantita dall’assegno direttamente sulla card del Rdc, di solito in giorni diversi rispetto a quelli di pagamento del sussidio.

Guarda il video su Youtube e scrivi nei commenti “Pagamenti” per ricevere il calendario con tutti i pagamenti previsti a marzo 2022

Pagamento assegno unico marzo e domanda in istruttoria: ricarica a rischio?

Abbiamo ricevuto molte richieste come questa: “La mia domanda dell’assegno unico è in istruttoria da marzo, cosa significa?”.

Gli aspiranti beneficiari del bonus per i figli a carico possono stare tranquilli. Tutte le domande dell’assegno, infatti, sono in istruttoria prima che venga comunicato l’esito della richiesta:

La fase di istruttoria dovrebbe terminare a breve per molti cittadini, considerando che l’INPS ha annunciato da tempo come i pagamenti dell’assegno arriveranno a fine marzo per chi ha richiesto il sussidio a gennaio o a febbraio 2022.

Per scoprire come verificare se la tua domanda per l’assegno stata accolta, puoi leggere questa guida.

Guarda il video su Youtube e scrivi nei commenti “Bonus 2022” per ricevere sul cellulare l’elenco con tutti i bonus e scoprire subito come richiederli

Assegno unico, come fare domanda

La domanda per l’assegno unico va presentata se non si percepisce il Reddito di cittadinanza. In quel caso, infatti, l’erogazione sarà automatica.

Ricordiamo che si può fare domanda anche senza presentare l’Isee. Chi non lo farà avrà diritto all’importo minimo erogabile, ossia quello per le famiglie con più di 40.000 euro di Isee.

Si può fare domanda per l’assegno in tre modi:

  1. Chiamando il Contact Center dell’Inps al 803 164(gratuito da rete fissa) al numero 06 164 164 (a pagamento da cellulare);
  2. Facendo fare la procedura a un CAF o a un patronato;
  3. Inoltrando la richiesta autonomamente sul sito dell’Inps.
Guarda il video su Youtube e scrivi “Risposte” per ricevere le soluzioni ai dubbi più frequenti degli utenti

Assegno unico, domanda sul sito dell’Inps, procedura guidata

La prima cosa da fare per fare domanda per l’assegno autonomamente è accedere a questa pagina con identità digitale (SPID, CNS o CIE).

Nell’apposita sezione dovrai indicare se fare domanda standard, domanda come tutore o domanda come figlio maggiorenne.

A questo punto si aprirà un questionario diviso per schede. Dovrai compilarle tutte. I dati richiesti sono quelli anagrafici e il codice fiscale del figlio a carico.

Il contenuto delle schede da compilare, nel dettaglio, è questo:

  1. Informazioni sui figli;
  2. Dati per il pagamento dell’Assegno;
  3. Dichiarazioni di responsabilità;
  4. Riepilogo dei dati inseriti;
  5. Pulsante per l’invio definitivo della domanda.
pagamento assegno unico marzo e domanda in istruttoria

Assegno unico e gravidanza, come fare domanda

Non è tecnicamente possibile fare domanda per i figli con almeno 7 mesi, quindi quando la madre è ancora in gravidanza. Non è possibile perché il figlio non ha ancora un codice fiscale.

Quando nascerà il bambino e sarà assegnato il codice si dovrà fare domanda e, oltre al mese spettante in cui si fa domanda, si avranno anche i due mesi arretrati in un’unica soluzione.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp