Pagamento assegno unico su Rdc in ritardo: i motivi di INPS

Pagamento assegno unico su Rdc: scopri quando arriverà per chi non ha ricevuto la ricarica e cosa dice INPS in proposito.

4' di lettura

Pagamento assegno unico su Rdc in ritardo: perché la ricarica deve ancora essere erogata? L’INPS ha fornito una spiegazione. Ne parliamo in questo articolo (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Pagamento assegno unico su Rdc in automatico

Il pagamento dellAssegno unico universale viene riconosciuto in automatico, come integrazione, sulla Carta Rdc per quelle famiglie che percepiscono il reddito di cittadinanza e hanno uno o più figli fiscalmente a carico.

I nuclei familiari, che non percepiscono l’Rdc, devono invece fare domanda all’INPS per l’assegno. Il contributo economico viene riconosciuto per i figli minorenni dai sette mesi ai diciotto anni, per i figli con disabilità fiscalmente a carico senza vincoli di età e per i figli maggiorenni fino al compimento dei 21 anni solo in alcuni casi. 

L’importo del sussidio cambia rispetto all’indice ISEE della famiglia del richiedente, al numero dei figli a carico e alle maggiorazioni riconosciute. Per i nuclei familiari, che percepiscono l’Rdc, va sottratta la quota minori del reddito di cittadinanza alla somma di base dell’assegno.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’assegno per i figli e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pagamento assegno unico su Rdc: quando arriva?

Il pagamento dell’assegno sul reddito di cittadinanza è arrivato, negli scorsi giorni, ad alcune famiglie. Altre, purtroppo, sono ancora in attesa e si chiedono cosa stia succedendo.

L’INPS, attraverso i propri canali social, ha risposto alle domande dei cittadini. L’istituto ha spiegato che, nei pagamenti, è stata data priorità alle ricarica di assegno unico su Rdc per quelle famiglie in cui entrambi i genitori risultano nell’ISEE.

Problemi in vista, per esempio, per nuclei familiari con genitori separati. L’INPS, intanto, con la circolare 53/22, che abbiamo analizzato in dettaglio in questo articolo, ha fornito diverse novità per il riconoscimento dell’assegno su Rdc.

L’ente ha chiarito che molte domande potrebbero subire rallentamenti per una carenza dei dati a disposizione dell’INPS.

In quel caso i cittadini, appena sarà possibile (oggi non si può ancora procedere), dovranno compilare il modello Rdc-Com/AU, così come indicato in questo approfondimento.

Chi non riceve l’Rdc, ma aspetta l’assegno unico, può controllare le date di pagamento sul «Fascicolo previdenziale del cittadino», area riservata del sito INPS, accessibile con le credenziali personali: SPID, CNS o CIE.

In questo articolo abbiamo elencato le prossime date di pagamento relative all’assegno.

Pagamento assegno unico su Rdc: quanti soldi spettano?

L’importo dell’assegno si calcola partendo dalla fascia ISEE della famiglia e prendendo come riferimento il numero dei figli fiscalmente a carico e le maggiorazioni che spettano al nucleo familiare.

Trova lavoro: ecco le aziende che assumono in Italia. Scopri tutte le offerte aggiornate.

ISEEImporti assegno
Figlio minorenneFiglio maggiorenne fino a 21 anni
Fino a 15 mila euro175 euro85 euro
20 mila euro150 euro73 euro
25 mila euro125 euro61 euro
30 mila euro100 euro49 euro
35 mila euro75 euro37 euro
da 40 mila euro50 euro25 euro

L’importo dell’assegno unico su Rdc si calcola sottraendo la quota minori del reddito di cittadinanza all’importo di base dell’assegno unico. Nei prossimi paragrafi forniamo un utile esempio.

La scala di equivalenza

Per calcolarla bisogna ricordare che:

  • richiedente (chi fa domanda per Rdc) valore 1;
  • maggiorenne valore 0,4;
  • minorenne 0,2.

La quota minori Rdc

Ecco la formula per calcolare la quota:

(Rdc x scala di equivalenza minori)/scala di equivalenza complessiva

Per una famiglia composta dai genitori e due figli minori, che riceve 500 euro mensili di Rdc, si procederà così:

(500 x 0,4 ossia 0,2 per i 2 figli)/1,8 pari a “1 + 0,4 per i maggiorenni e 0,2 x 2 figli minori” = 111,11

Esempio di calcolo

La quota minori Rdc, appena calcolata, va sottratta alla cifra di base dell’assegno. Questa è la formula generale:

(Importo di base assegno unico x numero di figli) quota minori Rdc

Procedendo con il nostro esempio avremo:

(175 euro che spettano per un Isee inferiore a 15mila euro x 2 figli) – 111,11 = 239, 89 euro

La somma ottenuta verrà accreditata sulla Carta RdC.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie