Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Pagamento assegno unico temporaneo a marzo: nuove date

Pagamento assegno unico temporaneo a marzo: nuove date

Scopri le nuove date di pagamento per l'assegno unico temporaneo.

di The Wam

Marzo 2022

L’INPS sta pubblicando nuove date per il pagamento dell’assegno unico temporaneo di febbraio per chi non percepisce il reddito di cittadinanza. Ne parliamo in questo articolo. Ieri, intanto, è partita la ricarica dell’assegno temporaneo su Rdc, riferito sempre a febbraio. (Scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Pagamento assegno unico temporaneo di febbraio: nuove date

L’INPS, in questi giorni, sta lavorando molte pratiche relative ai contributi per i figli a carico. Il pagamento dell’assegno unico temporaneo di febbraio arriverà martedì 22 marzo e mercoledì 23 marzo 2022 per chi non ricevere il reddito di cittadinanza.

Ieri, come anticipato, sono partite le ricariche dell’assegno su Rdc, in ritardo rispetto al pagamento che era atteso il 15 marzo 2022.

L’INPS, purtroppo, sta impiegando molto tempo a lavorare gli assegni temporanei riferiti ai mesi passati, mentre sono iniziati i pagamenti dell’assegno unico. Il fatto che questi due bonus per famiglie, siano accavallati, ha creato più di un disservizio all’ente.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Non c’è da stupirsi, perciò, se anche nei prossimi giorni si registreranno altri ritardi. L’assegno temporaneo, proprio da marzo sparirà, così come il bonus bebè e il bonus mamma domani, mentre gli assegni al nucleo familiare (ANF) richiederanno nuovi requisiti per essere erogati.

L’assegno unico, come mostrato da queste tabelle, avrà un importo variabile rispetto all’ISEE e al numero di figli a carico.

Guarda il video su Youtube e scrivi “Reddito di cittadinanza 2022” nei commenti per ricevere date e contenuti speciali.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. (Nel video di seguito forniamo le date di pagamento dell’assegno unico e temporaneo e spieghiamo come puoi ricevere il calendario sul cellulare)

Pagamento assegno unico temporaneo: quando arrivano gli arretrati?

Il pagamento degli arretrati dell’assegno temporaneo non avverrà per tutti i beneficiari nella stessa data. Questa premessa rende impossibile prevedere i giorni di accredito e alimenta il sentimento di frustrazione generale.

L’INPS, comunque, dovrebbe completare i pagamenti dell’assegno temporaneo con domanda e su Rdc entro la fine di marzo, procedendo così all’erogazione del solo assegno unico a partire dai prossimi mesi.

Ripetiamo una volta ancora, per non creare false aspettative, che quello di cui abbiamo parlato è un augurio, ma non siamo purtroppo certi di come andranno le cose. Vi terremo informati su TheWam.

Guarda il video su YouTube e scrivi nei commenti “Assegno unico” per ricevere i contenuti extra sul bonus per i figli.

Assegno unico temporaneo di febbraio: a chi spetta e perché l’INPS blocca il pagamento

L’assegno temporaneo è un contributo economico introdotto il 1° luglio 2021 è destinato alle alle famiglie per ogni figlio minorenne a carico, dal settimo mese di gravidanza e fino al compimento del 18esimo anno di età, se il nucleo familiare ha un ISEE inferiore ai 40mila euro e non riceve gli assegni al nucleo familiare (ANF).

Il bonus è pagato dall’INPS mensilmente e l’importo cambia rispetto alla fascia ISEE di appartenenza e al numero di figli a carico. L’assegno è riconosciuto in automatico, quindi senza aver fatto domanda, a chi riceve il reddito di cittadinanza. I soldi vengono accreditati sulla carta del reddito di cittadinanza attraverso una ricarica versata in un giorno differente rispetto a quello in cui avviene il pagamento dell’Rdc.

L’INPS aveva richiesto ai cittadini di aggiornare l’ISEE, entro il 31 gennaio 2022, per ricevere i pagamenti dell’assegno temporaneo riferito a gennaio e febbraio. Chi non lo ha fatto, purtroppo, ha visto sospendere i pagamenti.

Guarda il video e scrivi nei commenti su Youtube “Calendario” per ricevere le date di assegno unico e temporaneo. Quando abbiamo registrato non avevamo ancora la data di febbraio 2022

Come controllare il pagamento dell’assegno unico temporaneo di febbraio 2022

Il pagamento dell’assegno temporaneo si controlla online sul sito dell’INPS, accedendo con SPID, CIE o CNS all’area “Prestazioni e servizi”, digitando su “Assegno Temporaneo Figli Minori” ed esplorando la sezione “Consulta e gestisci le domande che hai presentato” o quella dei “Pagamenti“.

Altri strumenti, utili ad avere chiarimenti sulla pratica, possono essere offerti dal call center dell’INPS, componendo il numero 803 164 da telefono fisso o lo 06 164 164 da cellulare; in alternativa, è possibile inviare delle segnalazioni attraverso il servizio online INPS risponde” o andare presso una sede provinciale dell’ente.

Guarda il video su YouTube e scrivi “Speciale” nei commenti per ricevere tutte le risposte alle domande più frequenti degli utenti.

Pagamento assegno unico temporaneo di febbraio: come si calcola l’importo

L’importo mensile dell’assegno va da un massimo di 175 euro a figlio per chi ha l’ISEE inferiore a 15mila euro a un minimo di 50 euro che spettano a chi ha un ISEE di 40mila euro o che non presenta l’ISEE.

La somma, che spetta per l’assegno, è determinata proprio dalla fascia di reddito della famiglia.

Guarda il video su YouTube e scrivi “Calendario” nei commenti per ricevere tutte le prossime date di pagamento.

Chi riceve il reddito di cittadinanza, invece, dovrà sottrarre all’importo di base dell’assegno “quota minori Rdc“, ottenuta moltiplicando la rata mensile del reddito di cittadinanza per la scala di equivalenza associata ai minorenni (0,2 per figlio/valore totale familiare). In questo articolo abbiamo mostrato un esempio pratico di calcolo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp