Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Pagamento assegno unico temporaneo di ottobre in arrivo

Pagamento assegno unico temporaneo di ottobre in arrivo

Scopri quando arriverà il pagamento dell'assegno unico temporaneo di ottobre e novembre 2021.

di The Wam

Dicembre 2021

Oggi, 3 dicembre 2021, arriverà il pagamento dell’assegno unico temporaneo di ottobre. Facciamo il punto su questo e sui prossimi accrediti. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Nell’articolo vedremo:

INDICE

Pagamento assegno temporaneo ottobre 2021: le date

Il pagamento dell’assegno unico temporaneo di ottobre arriverà oggi, venerdì 3 dicembre 2021, per chi deve ancora ricevere il contributo. Altri pagamenti, legati sempre a ottobre, sono avvenuti il 30 novembre 2021.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Ci sono anche le prime date di pagamento dell’assegno temporaneo di novembre:

L’integrazione sul reddito di cittadinanza, invece, è prevista dal 15 dicembre 2021.

La data della ricarica del bonus si verifica attraverso il sito INPS, nell’area prestazioni e servizi, accedendo con le credenziali personali: SPID, CIE E CNS. Di seguito una tabella utile a tenere d’occhio le date di accredito dell’assegno temporaneo.

PrestazioneData prevista per il pagamento
pagamento assegno unico ottobre 202130 novembre e 3 dicembre 2021
pagamento assegno unico novembre 20216 dicembre, 7 dicembre e 13 dicembre 2021
pagamento assegno unico novembre come integrazione sul reddito di cittadinanzadopo il 15 dicembre 2021

Pagamento assegno unico ottobre 2021: come controllare la data di accredito

Per controllare lo stato di pagamento del bonus bisogna visitare il sito INPS, accedere all’area personale (con SPID, CIE o CNS), cliccare su “Prestazioni e Servizi” e poi su “Assegno Temporaneo Figli Minori”. In quell’area è possibile vedere a che punto sono domande e pagamento.

Si può, infatti, decidere se selezionare “Consulta e gestisci le domande che hai presentato”. Se la richiesta è ancora in lavorazione, significa che l’INPS sta verificando che tutta la procedura sia stata eseguita correttamente.

Quando saranno terminate queste prime verifiche, la domanda passerà in istruttoria, in attesa di essere “accolta” o “respinta”. In caso di errori commessi nella procedura, si può inviare una segnalazione online attraverso il servizio “INPS risponde” o andare in una sede territoriale dell’ente.

Dall’area riservata del sito INPS, come anticipato, è possibile accedere anche alla sezione “pagamenti”. Da lì sarà possibile vedere gli accrediti già effettuati e le date delle prossime ricariche in programma.

Pagamento assegno unico ottobre e reddito di cittadinanza: come calcolare l’importo?

Chi riceve il reddito di cittadinanza ha diritto in automatico all’assegno temporaneo. Questo significa che non dovrà presentare alcuna domanda. I soldi, infatti, verranno integrati sulla carta Rdc.

L’importo dell’assegno temporaneo sarà ridotto, sottraendo la quota minori del reddito di cittadinanza. In sostanza, vanno tolti i soldi dell’Rdc concessi per i componenti del nucleo familiare con meno di diciotto anni, all’importo di base del sussidio per i figli.

Il primo passo è proprio quello di calcolare quanti soldi spettano per l’assegno temporaneo. Per farlo è sufficiente procurarsi l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) familiare e poi verificare in quale fascia di reddito si rientra, usando queste tabelle dell’assegno unico.

Per calcolare la quota minori Rdc, bisogna moltiplicare il reddito di cittadinanza mensile per la scala di equivalenza associata ai minorenni del nucleo familiare, quindi dividere il risultato per il valore di tutta la famiglia.

Se siete confusi, facciamo un esempio pratico. Prima, però, una doverosa premessa. La scala di equivalenza, che regola l’Rdc, funziona in questo modo: la prima persona in famiglia vale “1”, ogni maggiorenne “0,4” e ogni minorenne “0,2”.

Il valore complessivo della scala di equivalenza non può superare 2,1, elevato a 2,2 in presenza di componenti con gravi disabilità.

pagamento assegno unico temporaneo ottobre novembre

Importo assegno temporaneo su Rdc: esempio di calcolo

In una famiglia con un ISEE sotto i 4mila euro e un Rdc di 700 euro mensili, composta da due genitori e da due figli minorenni, la quota minori si calcolerà così:

[Importo mensile dell’Rdc (700 euro) x valore minori (0,2 x 2)]: scala di equivalenza di tutta la famiglia (1 + 0,8) = 155,55 euro

A questo punto si deve sottrarre all’importo di base dell’assegno temporaneo (167,5 x 2 figli = 335 euro) i 155,55 euro. La somma da accreditare sulla carta Rdc, come integrazione, sarà perciò di 179,45 euro.

Se hai delle domande sul pagamento dell’assegno temporaneo di ottobre e novembre, scrivici su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp