Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 150 euro oggi 2 gennaio 2023: per chi e prossime date

Bonus 150 euro oggi 2 gennaio 2023: per chi e prossime date

Ecco a chi spetta il pagamento del Bonus 150 euro del 2 gennaio 2023. Scopri quando arriveranno le prossime ricariche.

di The Wam

Gennaio 2023

Il Bonus 150 euro verrà pagato oggi, lunedì 2 gennaio 2023, ad alcuni lavoratori. Vediamo a chi spetta questa ricarica (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Quando saranno pagati i 150 euro?

Il pagamento del Bonus 150 euro sarà erogato oggi, lunedì 2 gennaio 2023, per i collaboratori domestici, per esempio colf e badanti, che vedono la data del 2 gennaio sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS alla quale è possibile accedere con:

I collaboratori domestici, per avere diritto al pagamento del bonus 150 euro, devono aver già ricevuto il bonus 200 euro, disciplinato dagli articoli 31-32, decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50.

pagamento-bonus-150-euro-2-gennaio-2023
L’INPS ha disposto un pagamento del bonus 150 euro lunedì 2 gennaio 2023.

L’INPS ha fornito le tempistiche dei pagamenti del contributo da 150 euro nella circolare INPS n.73 del 24 giugno 2022.

Purtroppo, le previsioni condivide dall’istituto, sono state spesso disattese e molti beneficiari sono ancora in attesa dei 150 euro.

Alcuni pagamenti dei 150 euro per i lavoratori autonomi sono stati erogati a dicembre 2022, in alcuni casi con i 200 euro per chi doveva ancora riceverli.

Per gli altri beneficiari dei 150 euro il pagamento è previsto nel mese di febbraio 2023.

Scopri gli ultimi pagamenti del Bonus 200 euro di dicembre e leggi anche cosa fare se lo hai ricevuto due volte. Dai un’occhiata alle nuove date del Bonus 150 euro di dicembre 2022 e gennaio 2023 e scopri tutti i passaggi per fare domanda del Bonus 150 euro, nonché le categorie che devono richiedere l’indennità una tantum.

Resta informato sui prossimi accrediti dei 150 euro. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Scopri le prossime date di tutti i pagamenti INPS previsti a gennaio 2023.

Chi avrà il bonus 150 euro?

Il Bonus 150 euro è stato introdotto dal Decreto Aiuti ter per fronteggiare l’elevata inflazione degli ultimi mesi. Si tratta un contributo economico “una tantum”, pagato quindi una sola volta, destinato a numerose categorie di cittadini:

Questo sussidio è stato pensato come una continuazione del Bonus 200 euro, erogato nei mesi precedenti. La differenza più importante fra i due contributi economici è nella soglia di reddito da non superare per percepirli:

Nella tabella vengono sono elencati tutti i requisiti da soddisfare per ricevere i 150 euro, categoria per categoria:

BENEFICIARI BONUS 150 EUROREQUISITI
Chi riceve:
pensioni,
specifici trattamenti di invalidità o di accompagnamento alla pensione:
pensione sociale o assegno sociale;
pensione o assegno per invalidi civili;
pensione o assegno per ciechi o sordomuti;
trattamenti di accompagnamento alla pensione.
– trattamenti che hanno decorrenza dal 1° ottobre 2022;
– reddito non superiore a 20mila euro.
Lavoratori dipendentiretribuzione imponibile inferiore a 1.538 euro lordi rispetto alla competenza di novembre 2022.
Lavoratori domestici come colf e badanti– aver percepire il bonus 200 euro del DL n. 50/2022;
– avere un rapporto di lavoro attivo quando è entrato in vigore il Decreto Aiuti ter (24 settembre 2022)
Disoccupatiaver percepito Naspi o Dis-Coll a novembre 2022
Titolari di disoccupazione agricolaaver percepito la disoccupazione nel 2022 per importi di competenza 2021
Titolari di rapporti di lavoro co.co.co., dottorandi e assegnisti di ricerca (a domanda)– essere iscritti alla Gestione Separata;
– avere un contratto attivo al 18 maggio e un reddito non superiore a 20mila euro riferito al 2021
Lavoratori stagionali, dello spettacolo e dello sportaver percepito le indennità del DL n. 41/2022
Stagionali a tempo determinato e intermittentiaver lavorato almeno 50 giorni nel 2021 con un reddito prodotto non superiore a 20mila euro
Lavoratori dello spettacoloaver pagato almeno 50 contributi giornalieri nel 2021 alla cassa di riferimento, producendo un reddito non superiore a 20mila euro  
Lavoratori autonomi sprovvisti di partita Ivaaver stipulato contratti di lavoro autonomo occasionale nel 2021 e avere almeno un contributo mensile accreditato – Iscrizione alla Gestione Separata
Lavoratori incaricati delle vendite a domicilio– partita iva attiva;
– essere iscritti alla Gestione Separata;
– aver prodotto un reddito non superiore a 5mila euro nel 2021
Famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanzain famiglia non devono essere presenti famigliari che hanno diritto al bonus 150 euro, come lavoratori dipendenti o pensionati che soddisfano i requisiti per percepire il contributo economico
Bonus 150 euro per invalidi e disabili: tabella con tutti i beneficiari del bonus e i requisiti per ottenerlo

Su TheWam.net abbiamo messo a disposizione una tabella per capire subito se si ha diritto a ricevere i 150 euro nel mese di dicembre 2022.

Come si fa ad avere i 150 euro?

Il Bonus 150 euro spetta in automatico e, quindi, senza presentare domanda a queste categorie di cittadini:

I titolari di partita Iva, invece, devono inoltrare la domanda dei 150 euro seguendo le istruzioni fornite dalle rispettive casse previdenziali.

La domanda può essere presentata dal sito INPS da:

I requisiti per ottenere il contributo economico vengono elencati nella circolare INPS numero 127 del 16 novembre 2022.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp