Bonus 150 euro in busta paga: quando arriva e come averlo

Bonus 150 euro in busta paga. Scopri cos'è, a chi spetta, quando arriva, come richiederlo e quali sono le differenze con il bonus 200 euro.

4' di lettura

Bonus 150 euro in busta paga. Scopriamo insieme in questo articolo quando arriva e come riceverlo (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche chi sono i beneficiari del bonus 150 euro dipendenti e quali sono le news principali degli ultimi giorni sul tema.

Prima di procedere con la lettura di questo approfondimento, dai un’occhiata a:

INDICE

Bonus 150 euro in busta paga: cos’è

Il bonus 150 euro in busta paga è un incentivo introdotto con il decreto aiuti ter dal governo Draghi.

Si tratta di un nuovo sussidio dedicato alle famiglie italiane e ai lavoratori per fronteggiare la crisi economica causata dall’emergenza Coronavirus e dall’invasione russa in Ucraina.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 150 euro in busta paga: a chi spetta

Il bonus 150 euro in busta paga non spetta a tutte le categorie di lavoratori e, a differenza del bonus 200 euro, ha una platea dei beneficiari più ristretta.

Questa nuova misura riguarda tutti i lavoratori dipendenti impiegati a novembre, fatta eccezione per coloro che hanno un rapporto di lavoro di tipo domestico.

Per riceverlo bisogna avere un reddito annuo lordo inferiore ai 20mila euro e quindi una busta paga non superiore a 1.538 euro al mese. Si calcola che lo potranno ricevere circa 22 milioni di persone.

Il bonus 150 euro in busta paga è compatibile anche con il reddito di cittadinanza e la Naspi. Lo riceveranno poi anche i pensionati, i lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti, a patto che nel 2021 abbiamo svolto almeno cinquanta giornate di lavoro.

Bonus 150 euro stipendi: come richiederlo

Il bonus 150 euro in busta paga viene erogato in modo automatico dal datore di lavoro. Ogni dipendente beneficiario deve però consegnare un’autocertificazione nella quale dichiara di non avere diritto al bonus per altro titolo e di rispettare i requisiti richiesti.

Se infatti per esempio il lavoratore ha due contratti con soggetti differenti, il bonus potrà richiederlo una sola volta.

Bonus 150 euro in busta paga: quando arriva?

Il bonus 150 euro in busta paga sarà erogato a novembre. Essendo erogato dal datore di lavoro però, i tempi possono variare.

Al massimo comunque l’incentivo sarà accreditato entro la fine di dicembre 2022. Ricordiamo che il sussidio è valido anche per i lavoratori in congedo, in malattia o in maternità.

Questa agevolazione non costituisce reddito ai fini fiscali e ai fini dell’erogazione di prestazioni previdenziali e assistenziali.

Bonus 150 euro in busta paga: quando arriva
Bonus 150 euro in busta paga: quando arriva

Bonus 150 euro in busta paga e bonus 200 euro: le differenze

Riepiloghiamo nella prossima tabella quali sono le differenze tra il bonus 150 euro in busta paga e il bonus 200 euro.

Bonus 150 euroBonus 200 euro
Bisogna avere un reddito
lordo annuo di 20mila euro
Bisogna avere un reddito lordo annuo
di 35mila euro
Non possono riceverlo i lavoratori
domestici
Possono riceverlo i lavoratori domestici
Bonus 150 euro in busta paga

Bonus 150 euro in busta paga e bonus 200 euro: chi li riceverà insieme?

I lavoratori autonomi titolari di partita iva molto probabilmente si ritroveranno a ricevere il bonus 200 euro insieme al bonus 150 euro.

Le domande per l’assegno da 200 euro dovevano essere aperte lo scorso 20 settembre ma i termini sono slittati. Tra le fonti interne al governo c’è l’intenzione di far partire insieme le due iniziative di incentivo.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie