Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus 200 euro in pagamento a luglio: ecco per chi

Bonus 200 euro in pagamento a luglio: ecco per chi

Buone notizie in arrivo per alcuni cittadini: è stato sbloccato il pagamento del bonus 200 euro. Ecco i fortunati.

di Sara Fannino

Luglio 2022

Buone notizie in arrivo per alcuni cittadini: è stato sbloccato il pagamento del bonus 200 euro per molti beneficiari e sta arrivando proprio in questi giorni e in queste ore.

Volete sapere a chi sta arrivando? Scopriamolo subito insieme. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Abbiamo spiegato come funziona per il prelievo e l’obbligo di spesa per il bonus 200 euro.

Indice

Bonus 200 euro: in arrivo ai lavoratori dipendenti

Finalmente i lavoratori dipendenti possono tirare un sospiro di sollievo, poiché sta arrivando nelle buste paga di luglio l’accredito del Bonus 200 euro. Ricordiamo che l’indennità una tantum del valore di 200 euro è stata inserita nel decreto aiuti entrato in vigore il 18 maggio ed è rivolta a una platea vastissima di beneficiari, compresi i lavoratori dipendenti che abbiano beneficiato dello sgravio contributivo dello 0,8% dal 1° gennaio al 23 giugno 2022.

Non si vedranno accreditare il bonus 200 euro in busta paga coloro che sono stati assunti successivamente al 23 giugno 2022 e coloro che hanno redditi superiori ai 35 mila euro.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Per beneficiare di questo sostegno, il lavoratore dipendente del settore privato doveva consegnare un’autocertificazione al proprio datore di lavoro in cui attestasse che all’interno del suo nucleo familiare non c’erano altri percettori della misura, per esempio pensionati o percettori di reddito di cittadinanza.

Inoltre, tale sussidio è stato erogato anche ai titolari di più rapporti di lavoro, a condizione di beneficiarne una sola volta. Ora, gli accrediti in busta paga sono partiti e sono visibili in busta paga alla voce “indennità art. 31 DL 50/22”.

Chi non ha consegnato in tempo l’autocertificazione al proprio datore di lavoro riceverà il sostegno una tantum del valore di 200 euro unicamente nella busta paga di agosto. Ricordiamo che il lavoratore avrà tempo fino al 31 agosto per provvedere alla consegna del documento.

Discorso differente per i dipendenti pubblici, che non necessitano di alcuna autodichiarazione e che hanno ricevuto e continueranno a ricevere l’accredito del bonus 200 euro in maniera del tutto automatica dato l’incrocio dei dati tra INPS e Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Andiamo subito a scoprire chi sono gli altri fortunati che stanno ricevendo proprio in queste ore il bonus 200 euro.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro in arrivo sul reddito di cittadinanza: la ricarica inaspettata

Passiamo, poi, ai secondi cittadini fortunati che stanno ricevendo gli accrediti del bonus 200 euro: i beneficiari del reddito di cittadinanza.

Le ricariche della prestazione hanno iniziato ad essere effettuate nella data del 27, come di consueto, ma i beneficiari si sono subito accorti che sull’importo non era stata accreditata l’integrazione dell’indennità una tantum.

Effetto sorpresa, dunque, per chi questa mattina, controllando sui fascicoli previdenziali, si è accorto che l’integrazione del bonus 200 euro era appena stata fatta.

Ricordiamo che alcuni percettori di reddito di cittadinanza non riceveranno questa indennità nel mese corrente: stiamo parlando di chi ha chiesto il rinnovo a luglio e chi attende gli arretrati dei mesi di maggio e giugno. L’istituto previdenziale, infatti, è in ritardo sulla tabella di marcia con i pagamenti, che si pensa saranno sbloccati solo con il mese di agosto.

Bonus 200 euro su reddito di cittadinanza: qualche informazione

Partiamo subito con l’affermare che l’integrazione sul reddito di cittadinanza del bonus 200 euro sarà vincolata alle regole di percezione dello stesso beneficio. In sostanza, il sussidio potrà essere speso per l’acquisto di beni di prima necessità, come generi alimentari, vestiti non di lusso, medicinali e farmaci, ma anche per pagare le bollette, la benzina, le rate del mutuo o del canone di locazione, oltre che gli alimenti per i propri figli.

Continuano a essere vietati gli acquisti di:

Fatte attenzione, però, perché la somma del bonus 200 euro non può essere interamente prelevata.

Altri fortunati che hanno ricevuto il bonus 200 euro a luglio

Tra gli altri fortunati che hanno percepito la somma dei 200 euro nel mese di luglio troviamo:

bonus 200 euro in pagamento
bonus 200 euro in pagamento lavoratori e rdc

Chi dovrà attendere ancora per percepire il sostegno?

Ecco chi riceverà il bonus 200 euro nel mese di ottobre

Tra gli sfortunati che riceveranno il bonus 200 euro solo con il mese di ottobre troviamo:

Infine, la proroga del bonus 200 euro prevista dal decreto aiuti bis per il mese di agosto riguarderà solamente le categorie di lavoratori escluse dal decreto aiuti uno, come i precari della scuola, dell’agricoltura e dello sport.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp