Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Ex bonus Renzi in pagamento oggi: ecco per chi

Ex bonus Renzi in pagamento oggi: ecco per chi

Ex bonus renzi dal 21 dicembre 2022, ecco a chi arriva il pagamento INPS, come verificare l'accredito e il motivo degli importi differenti.

di Sara Fannino

Dicembre 2022

Ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, vediamo a chi è rivolto questo nuovo accredito INPS e come si possono controllare le date di pagamento della prestazione (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice:

Ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, per chi? La risposta

Ex Bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, per chi? L’accredito nella data di oggi è atteso per tutti coloro che percepiscono la disoccupazione agricola. Ricordiamo che i pagamenti INPS variano da cittadino a cittadino e, pertanto, quella di oggi è solo una delle molte date che potrebbero uscire anche in questi giorni e nell’ultima settimana del mese.

Un pagamento dell’ex bonus Renzi è stato effettuato anche nella scorsa settimana, in data 16 dicembre 2022, sempre per i percettori di disoccupazione agricola. Come potete vedere, infatti, non c’è una sola data standard, ma i pagamenti vengono effettuati in giorni e anche in settimane differenti.

Ora che abbiamo visto che l’ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022 arriva ai cittadini che risultano essere percettori di disoccupazione agricola, andiamo a capire in che modo si possono vedere gli accrediti sul fascicolo previdenziale del cittadino.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, come visionare l’accredito

Ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, come possiamo essere certi al 100% che INPS abbia effettuato il pagamento della prestazione? La risposta è molto semplice e riguarda, in particolare il fascicolo previdenziale del cittadino, strumento che si trova online e che è gestito dall’Istituto interessato all’erogazione dei pagamenti. Vediamo insieme come fare.

Leggi anche: Bonus occhiali 2023: come avere lo sconto e a chi spetta

Per prima cosa dobbiamo chiarire che i cittadini che vorranno prendere visione della ricarica dell’ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022 dovranno essere in possesso di una delle identità digitali accreditate dall’Agenzia per l’Italia Digitale, conosciuta normalmente come AgID. Stiamo parlando di:

Leggi anche: Bonus spesa con il Rdc? Come scoprire se puoi averli

Ora, se avete una di queste tre identità (il PIN INPS non si può più utilizzare dal 1° ottobre 2021) potrete entrare nella pagina web del Fascicolo Previdenziale del Cittadino, scrivendo questo nome su Google e cliccando il primo risultato che vi apparirà, che sarà il sito ufficiale dell’INPS.

A cosa servivano le tre identità digitali? Semplice, per autenticarsi: perché senza SPID, CIE o CNS non potrete entrare nel fascicolo online. Una volta eseguito l’accesso potrete andare su “Prestazione”, che apparirà nel menù situato a sinistra della pagina e, subito dopo, selezionare la voce “Pagamenti”.

Leggi anche: Bonus 200 euro pagato due volte: cosa succede?

Ed è proprio qui che potrete vedere il riepilogo di tutti i pagamenti effettuati dall’Istituto INPS, compreso quello dell’ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, che saranno tutti distinti in base all’anno di erogazione. Insomma, potrete vedere tutti i pagamenti che avete ricevuto nel 2022 e, seguendo la medesima procedura, quelli del 2023.

ex bonus renzi dal 21 dicembre 2022
ex bonus renzi dal 21 dicembre 2022 ecco per chi – immagine 100 euro

Ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, ecco perché i pagamenti non sono standard

Come mai l’ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022 non ha un importo standard di 100 euro? Ricordiamo che il sussidio economico, prima di diventare di 100 euro, era conosciuto come bonus Renzi 80 euro in busta paga, dunque, aveva un importo di 20 euro in meno.

Leggi anche: Rdc dal 20 dicembre: entro che giorno va speso?

L’aumento c’è stato in piena pandemia, quando il sussidio è passato da 80 a 100 euro. Poi, l’importo è stato riconfermato in Legge di Bilancio 2021 ed è rimasto standard fino ad oggi. Attenzione, però, perché quello di cui stiamo parlando non è altro che l’importo massimo corrisposto dall’INPS ai cittadini, in quanto gli importi arrivano anche con un valore di 75, 80 o 90 euro. Come mai?  

La risposta a questa domanda ce la dà direttamente INPS, con la sua circolare del 29 maggio 2014, la numero 67. In questa si dichiara che:

 “Nel caso delle prestazioni a sostegno del reddito, sia quelle erogate in costanza di rapporto di lavoro che quelle erogate a seguito di cessazione dello stesso, la precitata circolare n. 9/E precisa che per le indennità erogate dall’Istituto le detrazioni spettano in relazione ai giorni indennizzati, ad esempio, per l’indennità di disoccupazione, con riferimento ai giorni di erogazione della prestazione. In ossequio alla normativa vigente l’Istituto, in qualità di sostituto di imposta, è tenuto a riconoscere in via automatica il credito determinando la spettanza ed il relativo importo sulla base dei dati a disposizione riguardanti i redditi percepiti dal lavoratore, quali i dati relativi alle prestazioni erogate ed i dati desunti dal casellario delle pensioni.”

Leggi anche: Bonus trasporti con RdC: per chi e come funziona?

In poche parole, l’ex bonus Renzi dal 21 dicembre 2022, se deve essere percepito da un cittadino che percepisce l’indennità di disoccupazione, viene calcolato facendo riferimento alle giornate di erogazione della prestazione. Ecco perché l’Istituto corrisponde importi differenti da cittadino a cittadino, a 70, 80, 90 euro e, quindi, non solo a 100 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp