Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni » Previdenza e Invalidità / Pensioni di maggio in arrivo: per chi e importi

Pensioni di maggio in arrivo: per chi e importi

Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: ecco le date di accrediti e pagamenti in contanti e gli importi.

di Carmine Roca

Maggio 2023

Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: ecco le date e gli importi (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: ecco le date

Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: da domani, martedì 2 maggio, partiranno gli accrediti su conti correnti postali e bancari, conto Banco Posta, libretti postali e Poste Pay Evolution.

Sempre da domani sarà possibile ritirare la pensione di maggio in contanti presso gli uffici postali, rispettando il calendario ordinato in base alle lettere iniziali dei cognomi dei pensionati.

Di seguito il calendario dei pagamenti. Vi ricordiamo che sarebbe opportuno informarsi presso gli uffici postali del proprio Comune di residenza, poiché il calendario potrebbe essere soggetto a variazioni:

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: importi

Abbiamo visto le date di pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: considerato che oggi, 1° maggio, è la Festa dei lavoratori, banche e poste rimarranno chiuse. Il pagamento slitta a domani, martedì 2 maggio.

Cosa dobbiamo attenderci dal pagamento delle pensioni di maggio in arrivo? Nulla di buono.

Gli adeguamenti con la rivalutazione del 7,3% sono stati calcolati su tutte le prestazioni e ad aprile anche i titolari di pensioni di importo superiore a 2.101,52 euro non soddisfatti a marzo, hanno ricevuto aumenti e arretrati.

Per il conguaglio dello 0,8% non versato nel 2023, relativo alla differenza tra la rivalutazione provvisoria (7,3%) e quella effettiva (8,1%) bisognerà attendere gennaio 2024.

Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo
Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: in foto il calendario del mese di maggio.

Pagamento delle pensioni di maggio in arrivo: pensioni minime

Le notizie peggiori sul pagamento delle pensioni di maggio in arrivo riguardano le pensioni minime: gli aumenti non verranno applicati neppure sulle prestazioni previdenziali di questo mese e slitterà probabilmente a giugno (o addirittura a luglio).

Parliamo dell’incremento dell’1,5% sulle pensioni minime di chi ha meno di 75 anni di età e del 6,4% sulle pensioni minime di chi ha compiuto almeno 75 anni.

L’INPS ha confermato gli aumenti previsti dalla legge di bilancio con la circolare numero 35 dello scorso 4 aprile, ma non ha comunicato il mese di erogazione, lasciando nel dubbio centinaia di migliaia di pensionati al minimo.

Ricordiamo che, con la rivalutazione 2023 (+7,3%), l’importo della pensione minima è salito a 563,74 euro al mese. Con i due mini-bonus voluti dal governo Meloni, gli importi riceveranno un incremento di 8,46 euro al mese (sotto i 75 anni) e di 36,08 euro al mese (over 75 anni), arrivando rispettivamente a 572 e 599 euro mensili.

Inoltre, non appena l’INPS darà il via libera alle erogazioni degli aumenti, ai pensionati al minimo verranno pagati anche gli arretrati da gennaio 2023 in poi.

Se gli aumenti dovessero essere pagati a giugno, spetterebbero arretrati di 42,30 euro per chi ha meno di 75 anni e di 180,40 euro per chi ha più di 75 anni, per un totale di 614,50 euro o 780,22 euro, a seconda dell’età.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp