Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Pagamento reddito di cittadinanza di luglio in anticipo?

Pagamento reddito di cittadinanza di luglio in anticipo?

Il pagamento del reddito di cittadinanza di luglio arriverà in anticipo? Oppure arriverà puntuale? Quali saranno le date di accredito e delle lavorazioni Inps? Andiamo subito a vedere tutto nel dettaglio.

di Sara Fannino

Luglio 2022

Il pagamento del reddito di cittadinanza di luglio arriverà in anticipo? Oppure puntuale? Quali saranno le date di accredito e delle lavorazioni Inps? Vediamolo nel dettaglio (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE:

Pagamento del reddito di cittadinanza di luglio: le ricariche

Il reddito di cittadinanza è la misura di contrasto alla povertà che è stata introdotta nel 2019 e che, ad oggi, viene percepita da circa tre milioni di cittadini. Il reddito di cittadinanza può essere richiesto da chi rispetta determinati requisiti di cittadinanza, reddituali, patrimoniali e ISEE e, dopo la prima ricarica, può essere percepito per 18 mensilità consecutive al termine delle quali può essere richiesto il rinnovo, se il cittadino possiede ancora tutti i requisiti idonei.

Dopo la prima richiesta, l’istituto incaricato dei pagamenti Inps provvede a erogare la prima ricarica nella data del 15 del mese successivo quello della presentazione della domanda, dalla seconda ricarica in poi, invece, gli accrediti arriveranno a fine mese, più precisamente nella data del 27.

Terminate le 18 mensilità di percezione, il reddito di cittadinanza può essere rinnovato, presentando una nuova domanda all’istituto nazionale per la previdenza sociale.

La nuova richiesta potrà essere inviata nel cosiddetto mese di stop, tra la diciottesima ricarica e la prima ricarica del rinnovo. Il primo pagamento dopo il rinnovo viene fatto anche a metà mese, con la data del 15.

Dalla seconda ricarica del rinnovo, fino alla diciottesima, il Reddito di cittadinanza arriverà sempre nella data del 27. Infine, nella data del 15 vengono pagate anche tutti gli arretrati della prestazione economica a cinque stelle, come ad esempio dei blocchi per il mancato aggiornamento dell’ISEE.

In breve, il 15 luglio arriveranno:

Mentre il 27 luglio arriveranno tutte le prestazioni ordinarie, oltre che le Pensioni di Cittadinanza, che ricordiamo non devono essere rinnovate.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Ricarica del reddito di cittadinanza di luglio in anticipo?

In molti si stanno chiedendo se le ricariche del reddito di cittadinanza di luglio arriveranno in anticipo rispetto le normali date di erogazione. Rispondiamo ricordando che l’istituto nazionale per la previdenza sociale corrisponde i pagamenti anticipati della prestazione economica a Cinque Stelle unicamente quando la data del 15 o del 27 cade in giorni festivi.

In questi casi, infatti, l’istituto procede ad effettuare le lavorazioni della prestazione con uno o due giorni di anticipo e, di conseguenza, le ricariche arrivano prima.

A volte, però, capita che l’istituto per la previdenza sociale provveda ad effettuare le ricariche in maniera anticipata, ma che Poste Italiane sia in ritardo sulla tabella di marcia e, dunque, faccia slittare i pagamenti.

Per il reddito di cittadinanza di luglio, però, non accadrà nulla di tutto ciò: per le ricariche di metà mese, INPS inizierà ad effettuare le lavorazioni in questi giorni, nella data del 13 o, con più probabilità, del 14 e gli accrediti arriveranno il prossimo venerdì 15 luglio.

Lo stesso per le ricariche di reddito di cittadinanza di fine luglio: il 27 cadrà di mercoledì e, pertanto, l’Istituto per la previdenza sociale effettuerà le lavorazioni lunedì 25 e martedì 26.

Insomma, per il momento il Reddito di Cittadinanza di luglio non verrà erogato con particolari anticipi, anzi arriverà puntualissimo. Andiamo a vedere insieme, però, la maxi-sorpresa del mese con l’accredito dell’indennità una tantum del valore di 200€, proprio sulla prestazione pentastellata.

Reddito di Cittadinanza di luglio: nessun anticipo, ma c’è l’aumento

Come abbiamo detto poco fa il reddito di cittadinanza di luglio non arriverà in anticipo, ma anzi, arriverà puntualissimo nelle date del 15 e del 27 del mese. Dobbiamo, però, sottolineare che il mese di luglio è importante per l’arrivo dell’indennità una tantum del valore di 200 € sulla prestazione economica a Cinque Stelle.

Il bonus 200 euro e stato inserito in un grosso piano di sostegni per famiglie e lavoratori, oltre che per pensionati, disoccupati e persone in difficoltà economica, con il decreto-legge 50 del 17 maggio 2022, e anche conosciuto come Decreto Aiuti.

Si tratta di un sostegno introdotto per aiutare i cittadini fronteggiare il carovita e l’inflazione al galoppo. In questi ultimi mesi, infatti, abbiamo assistito a un drastico aumento dei prezzi, soprattutto quelli delle materie prime e dei beni di prima necessità:

Pagamento reddito di cittadinanza di luglio
Pagamento reddito di cittadinanza di luglio.

Per questo motivo ai soli cittadini con redditi non superiori a 35.000 € lordi verrà pagato questo sostegno. Il bonus 200 euro arriverà con la ricarica del reddito di cittadinanza di luglio, si pensa in quella ordinaria di fine mese. Ci sono, però, alcune eccezioni: alcune persone riceveranno l’accredito ad agosto; stiamo parlando, ad esempio di tutti coloro che hanno chiesto il rinnovo del beneficio nel mese di luglio.

Il sostegno una tantum non arriverà solo sulle ricariche del reddito di cittadinanza di luglio, ma anche sulle pensioni di cittadinanza. Ricordiamo che la Pensione di cittadinanza è, alla stregua del RdC, una misura di contrasto alla povertà indirizzata alle persone anziane. Il sussidio si rivolge ai nuclei familiari composti esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore a 67 anni, adeguata agli incrementi della speranza di vita.

Infine, ricordiamo che con la ricarica di reddito di cittadinanza di luglio arriveranno anche le integrazioni assegno unico e universale per figli a carico per tutte le famiglie che l’hanno ricevuto senza problemi a partire dal mese di aprile, ma anche per tutte le famiglie che hanno consegnato il modello RdC com AU direttamente all’istituto nazionale per la previdenza sociale nel mese di giugno.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp