Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Economia e Finanza » Risparmio e Investimenti / Pannelli solari, basta un modulo semplice: cosa devi sapere

Pannelli solari, basta un modulo semplice: cosa devi sapere

Pannelli solari, basta un modulo semplice: cosa devi sapere per l'acquisto e l'installazione di un impianto fotovoltaico.

di The Wam

Settembre 2022

Pannelli solari, basta un modulo semplice: cosa devi sapere sugli impianti, su come installarli, quanto costano e se conviene. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

L’interesse per il fotovoltaico si è amplificato in modo enorme negli ultimi mesi. L’aumento esponenziale delle bollette di gas e luce, il rischio sempre più prossimo di uno stop alle esportazioni dalla Russia, ha già convinto tanti cittadini a scegliere la strada dei pannelli solari.

Oltretutto per installare impianti fino a 200 kW sarà possibile usare il modello semplificato. Un tipo di procedura che prima era consentita solo per gli impianti fino a 50 kW.

Scopri la pagina dedicata ala gestione del risparmio e agli investimenti.

Un impianto medio non azzera i costi energetici, ma contribuisce a ridurre in modo consistente i consumi.

Vediamo come funziona la procedura e a quanto ammonta il vantaggio di avere dei pannelli solari sul tetto.

Se sei interessato all’argomento puoi leggere le regole per installare i pannelli solari nel condominio, un focus su quanti ne servono per un famiglia e come funzionano quelli da balcone. Infine anche tutte le alternativa ai pannelli solari per risparmiare in casa.

Pannelli solari: modello semplificato

Il modello unico semplificato è una ulteriore agevolazione per installare un impianto fotovoltaico. La burocrazia, per una volta, viene ridotta ai minimi termini.

Il modello può essere utilizzato per la realizzazione di impianti che hanno una potenza nominare fino a 200 kW. E possono essere realizzati su edifici, strutture e pertinenze (giardini, parcheggi).

Gli impianti devono rispondere a queste caratteristiche:

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pannelli solari: vendere energia

Per capirci, il Gse è la società del ministero alla quale si può cedere l’energia prodotta in eccesso.

Il nuovo modulo ha pochi limiti e riguardano in particolare gli immobili che sono sottoposti a vincoli. Dovrà essere inviato dal cittadino al suo gestore di rete.

Saranno effettuate delle verifiche. Se l’esito è positivo si avvia in automatico l’iter per la connessione alla rete.

Pannelli solari: cos’è un impianto fotovoltaico

Va bene, fin qui ok: ma cosa è necessario sapere prima di decidere se installare un impianto fotovoltaico?

Partiamo dalla base: un impianto fotovoltaico non è altro che un impianto elettrico che può produrre energia da una fonte rinnovabile (e quindi inesauribile). In questo caso è il sole.

I pannelli solari catturano l’energia irradiata dal sole grazie a moduli fotovoltaici (che sono in silicio) che riescono a produrre energia elettrica quando sono investiti dalla luce del sole.

Pannelli solari: due tipi di impianto

Gli impianti sono di due tipi:

Pannelli solari: i costi

Fino a qualche anno fa il costo dei pannelli solari era piuttosto elevato. Dal 2017 hanno iniziato a ridursi. Il costo di un impianto può oscillare tra i 2.500 e i 3.000 euro per kWh di potenza.

Una casa di media grandezza ha bisogno di 3 kWh. E quindi il prezzo per riscaldare una casa intorno ai 100 metri quadrati è compreso tra i 7.500 e i 9.000 euro.

Il prezzo cambia a seconda della qualità dei materiali, della provenienza e della tecnologia e ovviamente dall’azienda che si occupa dell’installazione.

I costo medi per la realizzazione di un impianto variano tra 5 e 7mila (se si considera lo sconto in fattura).

C’è un altro dato che è importante conoscere: per la produzione di 1 kW elettrico da fotovoltaico sono necessari tra 5 e 7 metri quadri di moduli.

I tempi per le installazioni sono ridotti. Gli operatori parlano di pochi giorni, ma a dire il vero tra la richiesta e la fine dei lavoro possono trascorrere fino a due mesi per le installazioni semplici (quelle per le abitazioni). Tempi che si allungano fino a 5 mesi per le opere più complesse.

Pannelli solari: manutenzione e incentivi

Gli impianti non prevedono alcuna manutenzione, basta una pulizia periodica dei moduli, e hanno una durata di 25 anni (può arrivare fino a 30), quando iniziano ad avere una produzione energetica ridotta del 20% rispetto al normale.

È anche vero che sono disponibili alcune agevolazioni. Come il bonus casa del 50% e il superbonus 110%.

Pannelli solari: conclusione

Insomma, potrebbe essere conveniente. La situazione geopolitica non lascia prevedere nulla di buono sul fronte energetico. L’inverno potrebbe essere complicato, ma le difficoltà potrebbero durare diversi anni, almeno fino a quando non si sarà realizzata la piena indipendenza dalle fonti energetiche russe. E comunque sia alimentare la casa con una autoproduzione energetica non solo consente di risparmiare, ma aiuta anche il Paese a superare una fase difficile e contribuisce a ridurre l’inquinamento ambientale e tutto quello che ne deriva.

Chi ha letto questo articolo si è interessato anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp