Pantera ad Avellino, trovate delle orme. Un veterinario: credo sia un cane

La pantera e quelle orme a terra. Continua la ricerca dell'animale



2' di lettura

Si cerca la pantera in provincia di Avellino, ma già ci sono i primi dubbi sull’esistenza del pericoloso animale. C’è già infatti chi crede si tratti di un cane di grossa taglia. Intanto a Summonte i cittadini hanno sempre più paura. (Di seguito il video di Ottavio Giordano, dopo il ritrovamento di alcune “misteriose orme“)

Non è una pantera?

La notizia arriva dal Corriere del Mezzogiorno che ha intervistato uno dei veterinari di Summonte che si sta occupando di identificare l’animale e crede non si tratti di una pantera. Nicola D’Alessio, dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno ha detto: “Dalle immagini prese in visione, ci sono forti dubbi che possa essere una pantera anche se gli avvistamenti, le dichiarazioni di alcune persone e video da me visionati, dove sull’originalità non garantisco, dicono il contrario. Se dovessimo basarci esclusivamente sulla visione delle orme fotografiche – continua D’Alessio -, notiamo che queste mostrano nella totalità dei casi la presenza di unghie, che nei felini sono retrattili, solitamente nei movimenti non tendono a portarle fuori, le cacciano solo in fase di predazione o quando devono arrampicarsi sugli alberi, ma sul terreno è difficile vedere l’unghia di un felide”.

“Il tutto è avallato dal fatto che il polpastrello del felino è un po’ più ampio e si allarga rispetto a quello del canide, queste impronte – conclude il veterinario – fotografate sono ben formate, quindi sui parametri analizzati nutro perplessità e non si ha nessuna certezza che possa essere un grosso felino”.

Di che animale si tratta?

Numerose sono le segnalazioni che da settimane stanno arrivando da diverse parti della Campania, Pochi giorni fa anche diversi cittadini di Summonte hanno detto di aver visto la presunta pantera. Il sindaco Pasquale Giuditta ha così deciso di mettere in campo i droni per setacciare il territorio e trovare l’animale.

Secondo il veterinario D’Alessio, si potrebbe trattare di un grosso cane dai primi rilievi anche se le foto non danno risposte certe. Per ora, nonostante le ricerche, dell’animale non si ha traccia. La popolazione irpina resta vigile e la paura è tanta.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!