Parcheggi condominiali distanze: quali sono gli obblighi?

Parcheggi condominiali distanze: ecco quali sono gli obblighi da rispettare per usufruire, senza creare problemi, di un parcheggio condominiale.

3' di lettura

Parcheggi condominiali distanze. Regolamentare l’utilizzo degli spazi riservati al parcheggio veicoli dei condomini di un palazzo è cosa buona e giusta per evitare possibili problemi e diatribe (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Il parcheggio condominiale è un’area condivisa tra tutti i condomini, secondo l’articolo 1117 del Codice Civile: ognuno di loro ha uguale diritti e parità di godimento.

Oggi vi parleremo delle distanze da osservare e degli obblighi da rispettare nei parcheggi condominiali, soprattutto nei casi in cui non c’è un regolamento preciso da rispettare.

Parcheggi condominiali: diritti e obblighi

Abbiamo detto che ogni condomino ha il diritto di parcheggiare la propria autovettura (o motociclette, scooter…) nell’apposita area destinata all’uso comune.

Accade spesso, però, che la maleducazione prenda il sopravvento e si abbia la cattiva abitudine di lasciare il proprio veicolo parcheggiato a cavallo delle strisce, “a spina di pesce” o comunque in modo disordinato, occupando più dello spazio consentito e creando problemi agli altri condomini.

Cosa accade in questi casi? Se non esiste un regolamento che disciplina la sosta auto, è possibile che uno o più condomini si rivolgano a un giudice, che avrà il compito di procedere a una regolamentazione precisa, per evitare problemi.

Può anche succedere, però, che nessuno intervenga e che tutto rimanga com’è, sperando di fare leva sull’educazione e sul buon senso dei condomini. L’utilizzo di un parcheggio condominiale deve avvenire nel rispetto dei diritti altrui.

Per esempio, un condomino non può parcheggiare due o più automobili di sua proprietà, togliendo il posto ad altri condomini, occupare più spazio del previsto o ancora impedire l’entrata o l’uscita delle altre autovetture.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Parcheggi condominiali distanze: come intervenire?

Si può, dunque, delimitare con delle strisce sull’asfalto lo spazio riservato a ciascun condomino. Altrimenti si deve far ricorso alle maniere forti. Il condomino danneggiato, infatti, può deliberare l’applicazione di sanzioni da 200 a 800 euro che l’amministratore, autorizzato dall’assemblea, può infliggere al condomino maleducato.

Essendo il parcheggio condominiale proprietà privata, non sarà possibile far intervenire la Polizia Municipale, mentre l’uso del carro attrezzi per la rimozione dell’autovettura che funge da intralcio è legittimato dalla Corte di Cassazione e può essere richiesto dall’amministratore del condominio.  

Parcheggi condominiali distanze

A regolamentare i parcheggi condominiali è la legge 1150 del 1942. La norma prevede che, ogni dieci metri cubi di fabbricato, sia presente almeno un metro quadro di parcheggio. I posti auto verranno assegnati ai condomini.

Il condominio può trasformare il cortile condominiale in parcheggio con una maggioranza di voti in assemblea pari ad almeno 667 millesimi dell’edificio. Per quanto concerne il giardino a uso parcheggio, bisogna ottenere i 4/5 dei voti dei partecipanti all’assemblea e i 4/5 del valore dell’edificio.

Il parcheggio può essere destinato a un condomino per anni, oppure – se gli spazi riservati sono inferiori al numero dei condomini – si può procedere a turni o a rotazioni settimanali o mensili, senza scontentare nessuno.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie