Il parere dell’Europa può aumentare l’Rdc?

Il parere dell'Europa può aumentare il reddito di cittadinanza? Scopri di cosa si tratta e cosa ne pensa l'Ue del sussidio.

4' di lettura

Il parere dell’Europa può aumentare il reddito di cittadinanza. Scopriamo insieme come (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio anche cosa aveva indicato l’Europa agli stati membri nei mesi scorsi sul tema.

Indice

Il parere dell’Europa può aumentare il reddito di cittadinanza? Di cosa si tratta

Prima di scoprire nel dettaglio se il parere dell’Europa possa aumentare il reddito di cittadinanza o meno, vediamo insieme cos’è un parere.

Il parere non è altro che una valutazione effettuata dall’Unione Europea che permette alle istituzioni di esprimere la loro posizione su determinate tematiche, senza imporre nessun obbligo giuridico ai destinatari. 

In particolare, quindi, il parere delle istituzioni europee non è in alcun modo vincolante sotto l’aspetto giuridico anche se ha una grande rilevanza sul tema politico.

Gli organi deputati a emettere pareri di questo tipo sono:

  • la Commissione europea;
  • il Consiglio europeo;
  • il Parlamento europeo;
  • il Comitato delle regioni;
  • il Comitato economico e sociale europeo.

Nel video di seguito spieghiamo perché l’Rdc sarà confermato anche nel 2023, partendo dalle dichiarazioni rilasciate dal viceministro al Lavoro, Claudio Durigon.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Il parere dell’Europa può aumentare il reddito di cittadinanza?

Arriviamo alla risposta alla domanda principale del nostro articolo. Il parere dell’Europa può far aumentare o diminuire il reddito di cittadinanza.

Come dicevamo, il peso politico di una dichiarazione Ue è importante, soprattutto se arriva dalle istituzioni principali come consiglio, commissione e parlamento.

È giusto anche sottolineare che, qualora l’Ue dovesse sostenere, con un parere, che l’Italia debba aumentare la platea dei beneficiari dell’Rdc, non è detto che questo avvenga.

Il governo nazionale può decidere in piena autonomia e andare in contrasto con le idee dell’Ue, anche se questa non è mai un’ottima idea in termini di collaborazione e diplomazia.

È logico, poi, che i pareri espressi dall’Unione Europea sarebbero motivati e che quindi ci sarebbe comunque una base di fondo su cui lavorare.

In sostanza, se dovesse arrivare un parere del genere da Bruxelles è davvero improbabile che il governo italiano rimanga fermo senza prendere contromisure di alcun tipo.

Il parere dell'Europa può aumentare il reddito di cittadinanza
Il parere dell’Europa può aumentare il reddito di cittadinanza

Il parere dell’Europa può aumentare il reddito di cittadinanza? Cosa dice l’Ue

L’Unione Europea si è espressa più volte sul reddito di cittadinanza fornerndo i propri pareri.

Per il commissario per l’occupazione e i diritti sociali, Nicolas Schmit, è importante che «il reddito minimo sia legato fortemente alle politiche di accompagnamento e di inclusione nel mercato del lavoro».

Questo appello non è stato rivolto solo all’Italia, ma a tutti i paesi membri che prevedono nel proprio ordinamento, dei sostegni al reddito minimo.

In più l’Unione Europea ha raccomandato i Paesi di migliorare la copertura e l’adozione del reddito minimo mediante una metodologia trasparente e solida e con l’approvazione di procedure di richiesta «accessibili, semplificate e accompagnate da informazioni di facile utilizzo». 

Il commissario Schmit ha affermato anche che abolire il sussidio di punto in bianco non è la soluzione migliore, poiché porterebbe troppe famiglie a trovarsi da un giorno all’altro in una condizione di povertà assoluta.

È importante, invece, che gli Stati membri si focalizzino sulla promozione e il potenziamento delle strategie di accesso al mondo del lavoro, per permettere a tutti i cittadini di trovare un’occupazione.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie