Parroco denunciato di abusi sessuali sul web si sospende

Una denuncia su un sito internet, una lettera aperta per raccontare di aver subito le attenzione di un parroco di Milano. Il prete si è auto sospeso e la Curia ha avviato una indagine interna. Ma alle forze dell'ordine non è stata presentata nessuna denuncia.

Parroco denunciato di abusi sessuali sul web si sospende
Con una lettera aperta pubblicata su un sito web una persona ha denunciato un parroco per dei presunti abusi sessuali subiti anni fa: il prete si è sospeso. (foto Iweta0077)
1' di lettura

Un prete è stato denunciato sul web per un presunto abuso sessuale commesso negli anni ’90. La Curia ha avviato delle indagini, mentre alle forze dell’ordine non è stata presentata nessuna denuncia. E’ accaduto alla Diocesi di Milano e il parroco in questione è don Alberto Lucchina.

Il sacerdote ha chiesto e ottenuto, nel frattempo, la sospensione dalle due parrocchie dove lavorava.

La lettera denuncia pubblicata l’11 ottobre

La denuncia è stata pubblicata domenica 11 ottobre da una testata online. Una lettera, nella quale una persona ha raccontato di aver subito dal prete degli abusi di natura sessuale.

La Diocesi di Milano ha anche precisato che «non è giunta direttamente alla Curia di Milano alcuna segnalazione relativa a questo fatto, né risulta presentata alcuna denuncia all’autorità giudiziaria o avviato alcun procedimento penale o civile a carico del sacerdote».

L’intervento dell’arcivescovo

Se la Diocesi ha avviato una indagine interna è solo perché «coerente con la sensibilità» che ha sempre mostrato quando si affrontano situazione di questo tipo. Lo ha dichiarato l’Arcivescovo Mario Delpini, che «esprime la propria vicinanza alle comunità parrocchiali citate e a tutti i soggetti in vario modo coinvolti nella vicenda».

La Diocesi ha anche ricordato che il 23 novembre 2019 e’ stato costituito il “Referente Diocesano per la Tutela dei minori”, un organismo che ha lo scopo di accogliere le segnalazioni relative a presunti abusi su minori e di mettere insieme tutti gli elementi per una prima valutazione dell’Ordinario.

Il vicario episcopale della zona ha visitato ieri le parrocchie di don Alberto dialogando con i fedeli comprensibilmente smarriti di fronte alla denuncia via web e alla sospensione del parroco.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie