Passaporto vaccinale, come funziona e chi ne ha diritto

La Commissione Europea ha deciso ieri di adottare un passaporto vaccinale che consentirà a tutti i cittadini dell'Unione di viaggiare in sicurezza durante la pandemia. Sarà distribuito entro giugno per garantire in estate la mobilità tra i diversi Paesi. I requisiti per averlo, come funziona e fino a quando sarà valido.

Passaporto vaccinale, come funziona e chi ne ha diritto
La Commissione Europea ha deciso ieri di adottare un passaporto vaccinale che consentirà a tutti i cittadini dell'Unione di viaggiare in sicurezza durante la pandemia.
3' di lettura

L’Ue vuole adottare in tutti i Paesi dell’Unione il cosiddetto «passaporto vaccinale». La proposta ufficiale è stata avanzata ieri dalla Commissione europea. Si tratta del Certificato digitale verde (Digital green Certificate), con il quale sarà di nuovo possibile circolare all’interno dell’Unione Europea anche durante la pandemia.

Un’idea – molto concreta – che guarda soprattutto alla prossima estate. Il sistema viene ritenuto l’unico possibile per garantire in sicurezza gli spostamenti dei cittadini europei.

Qui trovi tutte le notizie su covid, vaccinazioni, decreti e ordinanze

La misura è in discussione e quindi passibile di qualche modifica. Ma sarà comunque approvata in tempi rapidi, sicuramente prima dell’estate.

Ma come funziona il passaporto vaccinale europeo. Vediamo nel dettaglio.

Le condizioni per avere il passaporto vaccinale

Sono tre le condizioni richieste per avere il passaporto vaccinale:

  • che ci sia vaccinati (con uno dei vaccini approvati dall’Ema, ma i singoli stati possono includere per chi arriva da fuori Europa anche i vaccini utilizzati da eul determinato Paese);
  • bisogna dimostrare di essere negativi a un tampone (anche quelli rapidi antigenici);
  • e, nel caso, dimostrare di essere guariti dal covid (con un test sierologico).

Le informazioni contenute nel passaporto vaccinale

Nel certificato saranno inserite il nome, la data di nascita, la data di rilascio e tutte le notizie che riguardano le tre condizioni (vaccino(test/recupero), oltre a un identificatore univoco. Saranno questi i dati che a un controllo potranno essere verificati per accertare l’autenticità e la validità del documento.

Dove sarà valido il passaporto vaccinale

Naturalmente in tutti gli stati membri dell’Ue, oltre a Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Quando sarà distribuito il passaporto vaccinale?

Si prevede di distribuirlo entro giugno (l’obiettivo come detto è quello di garantire la mobilità estiva degli europei). Potrà essere in formato cartaceo e digitale. Si tratta di un documento che è legalmente vincolante per tutti gli Stati dell’Unione.

Il certificato sarà naturalmente gratuito, disponibile nella lingua del Paese che l’ha rilasciato e in inglese.

Ne avranno diritto tutti i cittadini europei e quelli di Paesi terzi che risiedono nell’Unione Europea. Oltre ai visitatori che hanno il diritto di recarsi in altre nazioni dell’Ue.

L’autenticità del passaporto digitale e privacy

Per garantire la sicurezza e l’autenticità del passaporto digitale un QrCode conterrà tutte le informazioni chiave necessarie e una firma digitale.

La Commissione Europea istituirà uno sportello a garanzia che i certificati possano essere verificati in tutta l’Ue.

Sarà garantito «il pieno rispetto della protezione dei dati personali». Nessun dato personale dei titolari dei certificati passerà attraverso il sistema di verifica, né sarà conservato dallo Stato membro che effettua la verifica. Non sarà quindi creata una banca dati a livello Ue.

Cosa cambierà per chi ha il passaporto vaccinale?

Naturalmente potrà spostarsi in tutta l’Unione Europa, poi i singoli stati decideranno quali restrizioni saranno alleviate ai passeggeri in possesso del documento.

Uno Stato membro potrebbe anche continuare a imporre la quarantena ai detentori di un passaporto digitale, ma dovrà notificarlo sia alla Commissione sia a tutti gli altri Stati e fornire una motivata giustificazione della decisione.

Il passaporto vaccinale sarà definitivo?

La misura e quindi il documento saranno solo temporanei. Il passaporto vaccinale non sarà più necessario quando l’Organizzazione mondiale della Sanità avrà dichiarato la fine della pandemia e dell’emergenza sanitaria.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie