Regionali Campania: il Pd irpino ha scelto Ciarcia. Petitto con De Mita?

Il Partito Democratico ha scelto. Ieri il Nazareno sembrava aver indicato Petitto ma le minacce di ritirare le candidature di D'Amelio e Petracca hanno fatto campbiare idea un po' a tutti.

3' di lettura

Livio Petitto è fuori dai giochi, almeno per ora. Non correrà tra le fila del partito Democratico alle prossime regionali a sostegno di Vincenzo De Luca. Alla fine a Via Tagliamento, dopo settimane di trattative e polemiche, è stato scelto il numero uno dell’Alto Calore, Michelangelo Ciarcia.

L’amarezza di Petitto

A confermare la decisione è stato proprio l’ex presidente del consiglio comunale avellinese sui social. Su Facebook infatti, Petitto ha scritto «Apprendo dagli organi di stampa che il candidato scelto dal PD, in corsa a queste regionali, sarà Michelangelo Ciarcia. Giungano i miei auguri a lui e a coloro che correranno col simbolo».

«Proprio il Partito Democratico, in Irpinia e in Campania, spero possa ritrovare la strada della correttezza, dell’onestà intellettuale, della meritocrazia – ha aggiunto Petitto -. Oggi sono state fatte scelte lontane da questi presupposti ed esclusivamente contro il sottoscritto. Lettere, minacce di ritiri, coalizioni per frenare la mia ascesa. No! Non farò lo stesso! I miei valori politici e istituzionali hanno altre fondamenta».

Petitto ha poi accusato via Tagliamento dicendo: «Oggi ha vinto la politica degli interessi e per me è una lezione, uno spunto per ripartire, ancora una volta, per la mia terra, affinché possa vincere la politica della gente. Credetemi, non ho perso io, hanno perso gli ideali e a questi io devo la mia formazione. Non disperderó le mie energie, non disperderó il lavoro fatto fin qui. Abbiamo una ragione in più, ora, per vincere e rivendicare un sogno comune. Ho un patto con voi, con l’Irpinia e col futuro dei nostri figli. Non ce lo porterà via nessuno».

L’annuncio di Ciarcia

Anche Michelangelo Ciarcia ha da poco affidato ai social le sue sensazioni dopo aver firmato la candidatura con il Partito Democratico. «Ringrazio il Partito Democratico che, a livello provinciale, regionale e nazionale, mi ha chiesto di impegnarmi, accordandomi fiducia in questo difficile snodo della vita democratica nel mezzogiorno e nel paese».

«Mi appresto con entusiasmo e determinazione, ma soprattutto con un sentito senso di responsabilità, ad una sfida corale, al fianco di tanti uomini e donne d’Irpinia che credono nel PD – ha aggiunto Ciarcia -. Saremo insieme nella campagna elettorale oggi, come domani in caso di elezione, nello sforzo comune di fornire soluzioni ai problemi sociali delle comunità che vivono nei nostri territori».

Il dirigente dell’Alto Calore ha poi annunciato che nei prossimi giorni organizzerà una conferenza stampa dove annuncerà i contenuti e gli obiettivi della sua candidatura.

La nomina mai arrivata

Proprio Livio Petitto però, lo scorso 11 luglio, aveva annunciato sui social la sua candidatura con il Partito Democratico. L’ex presidente del consiglio comunale cittadino aveva infatti dichiarato: «Colgo l’occasione per ringraziare i vertici nazionali e regionali del partito che sostengono la mia candidatura e coi quali il confronto è costante e fondamentale per definire una programmazione dedicata alle aree interne».

Nelle ultime ore però la situazione è stata ribaltata. Fino a ieri sera Livio Petitto sembrava il favorito ma alla fine non è stato così. Rosetta D’Amelio e Maurizio Petracca, esponenti dell’Area Dem di Via Tagliamento, ieri avevano minacciato di rinunciare alla candidatura nel caso Petitto fosse stato scelto per correre tra le fila del PD irpino.

Pettito fuori dai giochi?

Mancano poche ore alla definitiva presentazione delle liste anche se i nomi sembrano già stati delineati. Inizialmente si era detto che l’escluso da via Taglaimento sarebbe stato candidato in Campania Libera, con Carlo Iannace. Il medico irpino però ha seguito Petracca e D’Amelio minacciando anche lui il ritiro della candidatura, nel caso Petitto si fosse candidato nella sua lista.

I posti disponibili sono pochi anche se ci sarebbe qualche spazio nella lista spinta dal sindaco di Nusco, Ciriaco De Mita. Petitto potrebbe essere il candidato giusto per chiudere la rosa dei nomi designati dall’ex premier. Per ora si tratta solo di indiscrezioni che potrebbero essere confermate nelle prossime ore.

Nell’ultimo periodo è sotto gli occhi di tutti la sintonia tra De Mita e Petitto. I due hanno appoggiato Gianluca Festa alle scorse amministrative di Avellino e entrambi hanno come “nemico politico” Maurizio Petracca. L’unica certezza però è che mancano poche ore alla scadenza della presentazione delle liste e per tutti è arrivato il momento di tirare le somme.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie