Pd, scontro su Cipriano. Oggi vertice decisivo

4' di lettura

Acque agitate nel Pd. Da una parte il segretario nazionale Nicola Zingaretti (supportato da quello regionale), che invita a una “riflessione” (o una marcia indietro?), sul nome di Luca Cipriano, per tentare di allargare la coalizione. Dall’altra i vertici irpini del partito, che rispondono: “Il percorso messo in campo in questi mesi rispecchia proprio lo sforzo che ad Avellino è stato fatto per unire le forze migliori della città in una coalizione larga e inclusiva”.

Vade retro Zingaretti

Come dire: vade retro Zingaretti, qui ci siamo mossi nel solco tracciato dalla tua segreteria. Che poi sia vero è un’altra questione.

La candidatura di Luca Cipriano (e il patto con Mai Più), ci sembra logiche diverse (magari pure condivisibili), da quelle immaginate a Roma. Si è puntato su un nome che potrebbe garantire un buon risultato, probabilmente la vittoria alle amministrative. E, pescando in una civica, rassicura anche quell’idea di ricambio e rinnovamento suggerite (se non imposte), dalla segreteria nazionale.

Ma il ricambio e il rinnovamento possono certo essere garantite dalla sola candidatura Cipriano (proposta dal duo D’Amelio-De Luca)? Oltretutto è stata una scelta che ha spaccato il campo del centrosinistra irpino. Spinto le forze più a sinistra (Possibile, Articolo 1, Rifondazione), insieme a parte dell’Udc, a convergere su Amalio Santoro. E convinto l’associazione Controvento, che da mesi propone proprio quello che suggerisce Zingaretti, ad alzare bandiera bianca, di fronte ai niet incrociati, ai silenzi e alle solite decisioni prese nelle solite stanza della solita via Tagliamento.

Sulla questione è intervenuto anche Franco Vittoria, ex segretario provinciale del Pd irpino, e molto vicino proprio a Zingaretti.

Vittoria: ad Avellino un Pd fuori dalla comunità partito

“Trovo singolare – ha dichiarato Vittoria – la risposta della segreteria provinciale di Avellino alla sollecitazione che fa il segretario nazionale Zingaretti. Un partito deve sempre trovare unità ad ogni costo cercando di lavorare per mettere insieme esperienze e attori sociali del Centro sinistra . La segreteria provinciale di Avellino si comporta come se fosse una cosa a se stante della comunità partito . Molte sono state le sollecitazioni e un segretario provinciale non può rispondere con una nota che legittima posizioni divisive e non unitarie . Nicola Zingaretti auspica unità e non divisione, invita a prendere le misure per individuare un percorso per includere tutte le forze politiche insieme ai movimenti culturali interessati a costruire un centro sinistra largo e inclusivo”.

Non sono mancate le parole di Franco Festa, animatore dell’iniziativa “Controvento”, l’associazione che si è battuta – senza successo – per costruire in questi mesi un centrosinistra unitario in vista delle prossime elezioni amministrative. Un centrosinistra nuovo, non solo nei nomi, ma soprattutto nei metodi.

Festa: raccolto l’appello di Controvento

“La presa di posizione – ha dichiarato Festa – che il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, ha voluto assumere sul cosiddetto caso Avellino dà ragione a quanto l’associazione “Controvento” ha voluto sostenere in queste settimane con le sue iniziative. Il linguaggio del vertice del Pd recupera in pieno il senso del lavoro e dell’appello per la costruzione di un campo dei democratici e dei progressisti in città, e non soltanto in vista del voto per il rinnovo del consiglio comunale. Lo fa con parole chiare e precise, che sgomberano il terreno da equivoci e insinuazioni di sorta”.
“L’associazione “Controvento” – ha concluso Franco Festa – ne prende atto con soddisfazione, ribadendo che non tutto è perduto. Conferma la sua disponibilità a discutere e confrontarsi sulla traccia delle questioni e del metodo indicato da tempo”.

Oggi incontro in via Tagliamento

Questo pomeriggio riunione nella sede Pd di via Tagliamento. All’ordine del giorno proprio le parole di Zingaretti. Ci sarà anche il segretario regionale, Annunziata, che sulla questione Avellino ha già dichiarato: «Accolgo l’appello del segretario nazionale del Pd e, certo della volontà delle forze del centrosinistra avellinese di trovare la sintesi tra le legittime posizioni politiche, invito tutte le forze del centrosinistra ad un incontro di lavoro nel pomeriggio di domani, 20 Aprile, presso la sede del Pd di Avellino».

Dovrebbero essere presente, insieme alla delegazione Pd, con Annunziata e il segretario provinciale, Giuseppe Di Guglielmo, anche Francesco Todisco, consigliere provinciale di Articolo 1, Giuseppe Del Giudice (segretario dei Popolari), e lo stesso Luca Cipriano.

Stasera avremo una risposta? Probabile. E molti scommettono sulla decisione di rinnovare comunque la candidatura di Luca Cipriano. Difficili i passi indietro. Curioso comunque, che nessuno ricordi la vicenda Gianluca Festa, che da iscritto del Pd corre da solo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie