Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Pensioni » Previdenza e Invalidità / Un pensionato ha diritto all’assegno di invalidità?

Un pensionato ha diritto all’assegno di invalidità?

Raggiunti i 67 anni, un anziano ha diritto all’assegno di invalidità e pensione insieme? Rispondiamo in questo approfondimento.

di Romina Cardia

Aprile 2024

Vediamo se è possibile ottenere assegno di invalidità e pensione una volta raggiunta l’età pensionabile (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Assegno di invalidità e pensione a 67 anni: un anziano può averne diritto?

Cosa è previsto in merito ad assegno di invalidità e pensione? Un pensionato, raggiunti i 67 anni, può ricevere ancora l’assegno o la pensione di invalidità?

A partire dal compimento del 67° anno di età, sia la pensione di inabilità che l’assegno mensile di assistenza vengono sostituiti dall’assegno sociale.

Lo ha confermato la Corte di Cassazione, che ha stabilito che dopo i 67 anni né la pensione d’invalidità civile né l’assegno mensile di assistenza possono essere concessi, poiché sono prestazioni riservate a coloro che sono ancora in età lavorativa.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

La Corte ha chiarito che la pensione d’inabilità e l’assegno di invalidità civile non possono essere riconosciuti a favore di soggetti il cui stato di invalidità si sia manifestato dopo il compimento dei 67 anni, poiché a questa età è previsto l’assegno sociale come beneficio alternativo.

Riassumendo: una volta raggiunta l’età pensionabile, si perde il diritto alle prestazioni economiche legate all’invalidità, in quanto si accede all’assegno sociale che sostituisce ogni trattamento precedente. Tuttavia, il diritto a percepire l’indennità d’accompagnamento rimane valido, sempre che siano presenti i requisiti necessari.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Niente assegno di invalidità e pensione per un anziano, ma può spettare l’assegno sociale

Quindi: una volta raggiunta l’età di 67 anni, la pensione d’invalidità e l’assegno di assistenza diventano un assegno sociale.

L’assegno sociale può essere percepito insieme alla pensione di vecchiaia, a patto però che non si superi un certo reddito.

Ma è importante fare una anche distinzione:

Scopri come funziona l’assegno sociale per persone con invalidità civile e quali sono le compatibilità con questa misura.

Quando si ha diritto all’assegno sociale: esempi per capire meglio

Facciamo due esempi per capire meglio:

In sostanza, l’assegno sociale può essere aggiunto alla pensione di vecchiaia fino a quando si raggiunge il limite di reddito stabilito per legge.

Per aiutarti a capire perché assegno di invalidità e pensione non sono compatibili, chiariamo anche cosa sono la pensione di lavoro e la pensione di invalidità.

Vediamo se l’assegno sociale in caso di ricovero ospedaliero viene erogato e in quali casi viene ridotto l’importo.

assegno di invalidità e pensione
Assegno di invalidità e pensione. Nelle foto: un uomo anziano.

A chi spetta la pensione di lavoro

La pensione di lavoro rappresenta un beneficio economico destinato a tutti coloro che lavorano, che siano dipendenti o autonomi, ed è vincolata al raggiungimento di due requisiti: uno di contribuzione e uno di età.

La forma più comune di pensione di lavoro è quella di vecchiaia, accessibile con almeno 20 anni di contributi e raggiungendo l’età minima di 67 anni.

Tuttavia, esistono altre forme di pensione di lavoro, come la pensione anticipata, che permette di ricevere il beneficio con almeno 42 anni e 10 mesi di contributi (un anno in meno per le donne), indipendentemente dall’età.

Indipendentemente dalla tipologia, l’importo della pensione varia in base ai contributi versati durante il periodo lavorativo.

Scopri i dettagli sul funzionamento della pensione anticipata per invalidità e su quali sono i requisiti per riceverla.

A chi spettano la pensione di invalidità e l’assegno mensile

Hai diritto all’assegno mensile di invalidità se ti viene riconosciuta un’invalidità tra il 74 e il 99%.

Hai diritto alla pensione di inabilità se viene riconosciuta una invalidità totale (100%).

Per entrambi bisogna rispettare dei limiti reddituali, che cambiano ogni anno in base all’inflazione. Per l’anno 2024, l’importo di entrambe le prestazioni è di 333,33 euro.

FAQ sull’accompagnamento dopo i 67 anni

Come viene erogata l’indennità di accompagnamento per anziani?

L’indennità di accompagnamento per anziani viene erogata solitamente tramite bonifico bancario o postale, direttamente al beneficiario.

L’indennità di accompagnamento per anziani è cumulabile con altre prestazioni?

Sì, in alcuni casi l’indennità di accompagnamento per anziani può essere cumulata con altre prestazioni finanziarie o sociali.

Come funziona l’accompagnamento agli anziani?

L’accompagnamento agli anziani è un servizio che offre supporto e assistenza alle persone anziane nelle loro attività quotidiane. Gli accompagnatori sono lì per aiutare gli anziani a svolgere varie attività, come fare la spesa, andare dal medico o semplicemente trascorrere del tempo insieme. Questo servizio mira a garantire che gli anziani possano mantenere la loro indipendenza e qualità della vita.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Quando arrivano i soldi dell’invalidità

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp