Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni » Previdenza e Invalidità / Pensione alternativa: cosa esiste in Italia

Pensione alternativa: cosa esiste in Italia

Pensione alternativa: la normativa prevede e tutela fiscalmente questa pratica: ecco tutto ciò che c'è da sapere.

di Marco Cagiano

Marzo 2024

Cosa significa pensione alternativa? Ne parleremo in questo articolo, considerando anche tutti gli aspetti correlati: quando si può ritirare e per quali motivazioni, come viene erogata una volta che si va in pensione e quale è il trattamento fiscale che gli è riservato (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Pensione alternativa o integrativa: cosa significa e come funziona

La pensione integrativa (o alternativa) è una forma di risparmio con l’ottica pensionistica, ovvero con l’obiettivo di accumulare una certa somma di denaro durante la propria carriera lavorativa, in modo da avere un “tesoretto” una volta raggiunta la pensione.

Nel corso di questo articolo capiremo meglio cosa significa tutto ciò, ma soprattutto perché è così importante ragionarci fin da subito. Infatti, il vero problema a livello italiano del sistema pensionistico è che, con l’andamento attuale, i giovani vedranno la pensione tra sempre più anni e con importi sempre più bassi (soprattutto se rapportati al costo della vita).

Basti pensare che secondo i dati Istat più aggiornati, nel 2021 in Italia c’erano in totale 16,1 milioni di pensionati, numero naturalmente destinato a crescere come l’età media della nostra popolazione. Se si pensa che il tasso di natalità è particolarmente basso e tende a calare, è evidente che c’è uno squilibrio in quelle che sono le casse dell’INPS, l’ente che gestisce ed eroga le pensioni (non solo di vecchiaia).

Insomma, un sistema fortemente in difficoltà che, salvo svolte politiche, non può che peggiorare. La migliore delle ipotesi è che l’età pensionistica resti quella attuale (67 anni) e che nel corso del tempo siano implementate e incentivate le modalità di pensione anticipata per particolari categorie di lavoratori (come chi svolge lavori gravosi, ad esempio).

Per il resto, la risposta la darà il tempo, ma cosa può fare un lavoratore oggi per garantirsi una maggiore entrata in età pensionistica? Ecco come funziona la pensione integrativa.

Se vuoi rimanere aggiornato sul tema delle pensioni, ecco un video YouTube per sapere tutte le ultime novità e le date di pagamento:

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Wx-QjOpOPT4?si=NbU5cOK-gAlYA814&w=560&h=315]

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Pensione alternativa: cosa sapere

La pensione integrativa costituisce un metodo di risparmio complementare alla pensione erogata dal sistema pubblico. Questa forma di previdenza mira a garantire risorse extra per mantenere uno standard di vita adeguato anche dopo il pensionamento.

Per promuovere l’adesione, le pensioni integrative godono di benefici fiscali e di una protezione speciale. Inoltre, rappresentano uno strumento utile per affrontare situazioni di emergenza durante il periodo di contribuzione, consentendo anticipi o riscatti parziali o totali in caso di necessità.

Possono valutare questa possibilità:

Pensione alternativa: ecco i vantaggi

La flessibilità è una caratteristica chiave, consentendo la modifica degli importi e della frequenza dei versamenti, nonché la possibilità di sospendere e riattivare senza subire penalizzazioni.

L’impignorabilità è un altro vantaggio: durante la fase di accumulo, i prodotti previdenziali sono al sicuro dalle azioni esecutive dei creditori.

Questo strumento ha diversi obiettivi, tra cui la possibilità di scegliere tra varie opzioni di rendita al raggiungimento dei requisiti, non solo per mantenere il proprio tenore di vita, ma anche per beneficiare i propri figli, ad esempio.

Inoltre, offre vantaggi successori, rispettando la volontà dell’aderente senza essere soggetto a imposte di successione. Infine, si beneficia di un trattamento fiscale favorevole, con deduzioni ed esenzioni particolarmente vantaggiose per chi ha una pensione integrativa

Qual è la differenza tra fondo pensione e pensione integrativa?

La pensione integrativa rappresenta una strategia di investimento e gestione delle proprie risorse che mira a completare la rendita previdenziale fornita dal sistema statale, durante una fase specifica della vita, generalmente associata all’età della pensione.

Esistono diverse opzioni per creare una pensione integrativa, tra cui i fondi pensione, che sono veicoli di investimento a lungo termine progettati per aumentare il reddito pensionistico.

Uno degli aspetti distintivi dei fondi pensione è la loro accessibilità universale: possono aderire sia lavoratori dipendenti (sia del settore privato che pubblico) che lavoratori autonomi, professionisti e anche soggetti non lavoratori, come gli studenti o coloro che sono fiscalmente dipendenti.

pensione-alternativa
Pensione alternativa: cos’è e come funziona. In foto: salvadanaio.

FAQ: domande frequenti su pensione alternativa

Pensione alternativa: come è trattata fiscalmente?

Dal punto di vista fiscale, la pensione alternativa è una soluzione interessante perché viene detratta dal proprio reddito (su cui vengono pagate le imposte) fino ad un massimo di 5.164 euro. Quando si ritira la somma, completamente o parzialmente, essa rientra nei redditi e dunque si pagano le tasse.

L’Irpef ha però una variazione rispetto alle aliquote ordinarie, applicando “solo” una percentuale che va dal 9 al 15%. Più sono gli anni di maturazione della pensione alternativa e minore è la percentuale di tassazione, naturalmente per favorire questa forma di risparmio e gestione delle proprie finanze.

Pensione alternativa: quando si può ritirare il proprio denaro?

Se non all’età pensionabile, ecco le casistiche in cui è possibile ritirare i propri soldi o almeno una parte di essi:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp