Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Pensione anticipata, come andarci ora a qualsiasi età

Pensione anticipata, come andarci ora a qualsiasi età

Pensione anticipata, come andarci ora: quali sono i requisiti richiesti dall'Inps per ricevere il trattamento a prescindere dall'età dell'assistito.

di The Wam

Ottobre 2021

Per ottenere la pensione anticipata le soluzioni sono al momento diverse: Quota 100, Opzione Donna, l’Ape Sociale (per le categorie disagiate e i lavori gravosi) e, appunto, la pensione anticipata, che viene erogata dall’Inps sulla base dei contributi maturati e non dell’età anagrafica.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Come sapete Quota 100 è a fine corsa, dopo due anni di sperimentazione verrà soppressa, mentre Opzione Donna e l’Ape Sociale (rinforzata) saranno confermate anche per il prossimo anno. Resta in vigore anche la pensione anticipata in base ai contributi.

Pensione anticipata: in attesa della riforma

In questo articolo ci occupiamo in particolare della pensione anticipata. In attesa che il governo riesca a elaborare la riforma delle pensioni. Una riforma non semplice, al momento c’è una sola certezza, l’allargamento della platea dei lavoratori che potranno aderire all’Ape Sociale.

In assenza di una riforma più organica il governo potrebbe limitarsi a quella soluzione (ma la discussione è in atto, anche se i tempi sono stretti).

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Pensione anticipata: che pensione mi spetta?

Per fare un po’ di chiarezza sulle diverse possibilità di uscita anticipata, l’Inps ha pubblicato da qualche giorno un opuscolo intitolato “Che pensione mi spetta?”, puoi scaricarlo qui.

Ma veniamo alla pensione anticipata rispetto agli anni di contribuzione e vediamo di cosa si tratta.

Pensione anticipata: requisito contributivo

La pensione anticipata è un trattamento che l’Inps riserva ai lavoratori dipendenti e autonomi.

La sua caratteristica è che può essere concessa a prescindere dall’età anagrafica, quello che conta è il requisito contributivo.

Pensione anticipata: a chi spetta?

La pensione anticipata spetta ai lavoratori che sono iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria (Ago).

Nell’Ago sono compresi:

Per beneficiare della pensione anticipata i lavoratori dipendenti devono cessare il rapporto di lavoro. Questo requisito non è invece richiesto per i contribuenti che svolgono attività di lavoro autonomo.

Pensione anticipata: i contributi necessari

Come detto per la pensione anticipata l’età anagrafica non ha rilevanza, mentre è invece fondamentale il requisito riferito agli anni di contribuzione.

Vediamo:

Questo requisito resterà in vigore fino al 31 dicembre del 2026.

Per i lavoratori che hanno raggiunto il requisito contributivo a partire dal 30 gennaio 2019 (quando è entrato in vigore il decreto legge numero 4 del 28 gennaio 2019) hanno diritto al trattamento pensionistico 3 mesi dopo la maturazione del requisito.

Per il personale della Scuola e dell’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, invece, il trattamento viene erogato rispettivamente dal 10 settembre e dal 10 novembre rispetto all’anno di maturazione del requisito.

Pensione anticipata: la domanda

Come si presenta la domanda per la pensione anticipata?

Si può presentare online con il servizio “Domanda di pensione di anzianità/anticipata”, che si trova sul sito dell’Inps.

Sono necessari lo Spid o altre credenziali digitali.

Se non si vuole usufruire del servizio online sono possibili queste altre due alternative:

chiamando il Contact Center al numero 803.164 (da rete fissa, è gratuito) o allo 06 164 164 (da rete mobile;

rivolgendosi ai patronato e intermediari dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Pensione anticipata: a che punto siamo

La pensione anticipata sulla base del requisito contributivo dovrebbe essere confermata a prescindere dalla riforma delle pensioni che verrà.

Anzi, potrebbe essere ulteriormente potenziata. Anche perché una delle basi della riforma è proprio quello di consentire una uscita anticipata ai contribuenti. Si vuole così superare la rigidità imposta dalla Legge Fornero (in pensione a 67 anni), che era stata parzialmente aggirata con la Quota 100, a sua volta soppressa.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp