Pensione anticipata a 58, 60 e 61 anni di età: riepilogo

Pensione anticipata: quali sono le possibilità a 58, 60 e 61 anni? Vediamolo insieme in questo approfondimento.

Carmine Roca è un giornalista esperto in pensioni e fisco.
Conoscilo meglio

4' di lettura

Pensione anticipata – Quali sono le opzioni per uscire dal mondo del lavoro a 58, 60 e 61 anni? (aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Ne parliamo in questo articolo, nel quale vi elencheremo le possibilità per i lavoratori di accedere alla pensione anticipata con questi requisiti anagrafici.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Pensione anticipata a 58 anni: quali possibilità?

Lo Stato italiano, e più nello specifico la normativa previdenziale, concede ai lavoratori diverse opzioni per uscire in anticipo dal mondo del lavoro, rispetto alla soglia dei 67 anni.

Per usufruirne, però, oltre a dover rispettare i requisiti anagrafici, bisogna aver maturato il giusto numero di anni di contributi: non sempre il lavoratore li rispetta entrambi.

Ma quali sono le opzioni per richiedere la pensione anticipata a 58, 60 e 61 anni? Iniziamo con il primo caso: al compimento dei 58 anni è possibile andare in pensione?

Per gli uomini non è prevista un’opzione che consente loro di uscire anticipatamente dal mondo del lavoro. Diversamente, per le donne, lo Stato ha messo a disposizione una possibilità chiamata Opzione Donna, che prevede la pensione anticipata con il calcolo contributivo per le lavoratrici dipendenti che hanno compiuto 58 anni di età e versato almeno 35 anni di contributi.

Per il 2022, possono partecipare solo le donne nate fino al 1963, che hanno prestato lavoro dipendente. Le lavoratrici autonome, invece, possono usufruirne soltanto al compimento dei 59 anni, sempre con 35 anni di contributi. La decorrenza alla pensione con Opzione Donna scatta dopo 12 mesi dalla data di maturazione (18 mesi per le lavoratrici autonome).

Leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Pensione anticipata a 60 anni: cosa fare?

E se sono un uomo, ho compiuto 60 anni e voglio andare in pensione, che possibilità ho a disposizione? In questo caso l’unica opzione è Quota 41, riservata ai cosiddetti lavoratori precoci.

La cerchia di beneficiari è piuttosto ristretta, perché possono usufruire di Quota 41 solo coloro che appartengono a uno dei profili tutelati dalla legge.

In prima battuta, bisogna aver versato almeno un anno di contributi prima del compimento dei 19 anni. Ma questo requisito, da solo, non basta. Per poter richiedere la pensione anticipata con Quota 41, bisogna anche essere:

  • un lavoratore disoccupato in seguito di un licenziamento, che ha smesso di percepire la Naspi da almeno 3 mesi;
  • un lavoratore caregiver che da almeno 6 mesi si occupa di un familiare convivente con grave handicap, previsto dalla Legge 104;
  • un lavoratore invalido con una percentuale di invalidità civile riconosciuta pari o superiore al 74%;
  • un lavoratore usurante o gravoso (64 notti l’anno con attività lavorativa svolta per almeno 6 ore tra la mezzanotte e le cinque del mattino oppure con attività lavorativa svolta per almeno 3 ore tra la mezzanotte e le 5 del mattino per l’intero anno di lavoro).

Allo stesso tempo, rispettando anche uno solo di questi requisiti, la possibilità di uscire anticipatamente dal mondo del lavoro con Quota 41 non matura se il lavoratore non ha versato almeno un anno di contributi prima del compimento dei 19 anni di età.

Pensione anticipata a 61 anni di età: possibilità

E con 61 anni di età di quali opzioni di pensione anticipata posso usufruire? Come visto, l’età anagrafica non è un requisito esclusivo per uscire prima dal mondo del lavoro.

In base alla normativa vigente per accedere alla pensione anticipata ordinaria bisogna aver maturato 42 anni e 10 mesi di contributi (41 anni e 10 mesi per le donne).

Quindi, considerato che Quota 102, che ha sostituito Quota 100, richiede 38 anni di contributi, ma soprattutto 64 anni di età già compiuti (anziché i 62 anni di Quota 100), non resta che approfittare della pensione anticipata per lavori gravosi o usuranti, che spetta ai lavoratori dipendenti.

Per beneficiarne bisogna aver compiuto 61 anni e 7 mesi di età e maturato almeno 35 anni di contributi. Ma non solo: occorre aver svolto mansioni usuranti per almeno 78 giorni o notti durante l’anno solare.

Pensione anticipata
Pensione anticipata: quali sono le possibilità a 58, 60 e 61 anni?
Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie