Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Pensione anticipata per lavori notturni: ecco quando

Pensione anticipata per lavori notturni: ecco quando

Pensione anticipata per lavori usuranti notturni: quali sono i requisiti e quando è possibile accedere a questa particolare misura previdenziale? Scoprilo in questo approfondimento.

di Carmine Roca

Febbraio 2023

Come funziona e quando è possibile la pensione anticipata per lavori usuranti notturni? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Pensione anticipata per lavori usuranti notturni: ecco i requisiti

Alla pensione anticipata per lavori usuranti notturni si accede con il sistema delle quote, calcolate addizionando l’età anagrafica e gli anni di contributi versati.

Bisogna distinguere tra chi lavora dalle 72 alle 77 notti all’anno e chi, invece, effettua dai 64 ai 71 turni notturni all’anno.

Chi lavora dalle 72 alle 77 notti in un anno può andare in pensione:

Chi, invece, effettua dai 64 ai 71 turni di notte all’anno può andare in pensione:

Infine, chi matura almeno 78 notti lavorate in un anno, può andare in pensione con Quota 97,6 (61 anni e 7 mesi di età, con 35 anni di contributi versati).

Scopri la pagina dedicata a tutti i modi per andare in pensione in anticipo. Per qualsiasi dubbio o domanda sulle pensioni, scrivici nel nostro gruppo Telegram.

Attenzione, però: per accedere a questo tipo di pensione è necessario che il lavoro notturno sia stato svolto per almeno 7 anni negli ultimi 10 anni prima della domanda di pensione, o per almeno la metà della vita lavorativa.

https://www.youtube.com/watch?v=y-vHFuoedJw

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pensione anticipata per lavori usuranti notturni: come si calcolano i turni?

Il calcolo dei turni di notte deve essere effettuato sulla base di un anno di lavoro, dalla data di assunzione, e non dell’anno solare.

In pratica, un anno di lavoro notturno di un dipendente che ha prestato servizio a partire dal 1° marzo 2022, termina il 1° marzo 2023. In questo arco temporale bisognerà calcolare quanti turni di notte ha effettuato.

Inoltre, ai fini del diritto al calcolo della pensione anticipata per lavori usuranti notturni è necessario che un lavoratore abbia svolto, per ogni anno di lavoro, il numero di notti richieste dalla legge. Non è prevista alcuna media aritmetica.

Pensione anticipata per lavori usuranti notturni
Pensione anticipata per lavori usuranti notturni: nella foto un operaio a lavoro di notte.

Pensione anticipata per lavori usuranti notturni: Quota 41 precoci

Oltre alla pensione anticipata per lavori usuranti notturni, chi svolge professioni presenti in questo elenco, può accedere anche a Quota 41 per lavoratori precoci:

Infatti, una delle categorie tutelate da questa misura sono proprio i lavoratori impiegati in mansioni usuranti, che hanno versato almeno un anno di contributi prima di compiere 19 anni e vantano un’anzianità contributiva di almeno 41 anni.

Possono andare in pensione con Quota 41, i lavoratori notturni che hanno accumulato almeno 64 turni di notte in un anno.

Nel caso in cui non si dovesse raggiungere il numero di notti necessarie, l’anno lavorato non verrà conteggiato.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp