Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Diritto » Previdenza e Invalidità » Salute / Pensione anticipata per motivi di salute: quando?

Pensione anticipata per motivi di salute: quando?

Pensione anticipata per motivi di salute: è possibile, ma non per tutti. Ecco opzioni e requisiti.

di Carmine Roca

Dicembre 2021

Pensione anticipata per motivi di salute: è possibile, ma non sempre e non per tutti (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Vediamo insieme quali opzioni riserva la legge e quali requisiti bisogna soddisfare per usufruire della pensione anticipata, a causa di problemi di salute.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Pensione anticipata per motivi di salute: pensione di vecchiaia

I requisiti fondamentali per accedere alla pensione anticipata per motivi di salute sono l’età, i contributi versati e il riconoscimento, in seguito a visita medica, di una malattia o di una patologia che provoca l’attribuzione dello status di invalido civile.

Le malattie che cui è possibile richiedere la pensione anticipata per motivi di salute sono, tra le altre, quelle oncologiche o quelle psichiche. In ogni caso è necessario essere riconosciuto invalido civile almeno al 74%.

Ma quali sono le opzioni a disposizione? La prima è la pensione di vecchiaia anticipata. Per richiederla bisogna aver compiuto 60 anni, aver versato almeno 39 anni di contributi e avere un’invalidità riconosciuta almeno all’80%.

Inoltre è obbligatorio cancellarsi dal proprio Albo professionale, nel caso in cui il lavoratore non abbia versato almeno 40 anni di contributi.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Pensione anticipata per motivi di salute: altre opzioni

Esistono poi altre due opzioni: la pensione di inabilità al lavoro per malattia e la pensione di invalidità e inabilità civile per malattia.

Il lavoratore ritenuto inabile al lavoro può richiedere la pensione di inabilità per malattia se ha versato almeno 5 anni di contributi, di cui almeno 3 negli ultimi 5 anni, se ha cessato qualsiasi attività lavorativa e abbia ottenuto la cancellazione da albi o elenchi professionali.

Si può usufruire della pensione di invalidità e inabilità civile per malattia nel caso in cui si abbia almeno 61 anni (uomini) o 56 anni (donne), un’invalidità riconosciuta di almeno l’80% e 20 anni di contributi versati. I non udenti possono beneficiarne a 56 anni (51 per le donne).

Pensione anticipata per motivi di salute: Ape Sociale

Infine c’è l’Ape Sociale, entrata in vigore il 1° maggio 2017 e prorogata anche per il 2022.

Questa opzione consiste nell’accredito di un sussidio di accompagnamento per un importo non superiore a 1.500 euro al mese, fino all’età per la pensione di vecchiaia.

Possono usufruirne chi ha almeno 63 anni di età, 30 anni di contributi versati e una invalidità almeno del 74%.

Pensione anticipata per motivi di salute
Pensione anticipata per motivi di salute: è possibile, ma non per tutti.

Il lavoratore deve essere iscritto alla Gestione separata dell’Inps, oppure ai fondi sostitutivi dell’Ago, alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi o alle assicurazioni obbligatorie dei lavoratori dipendenti.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp