Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse » Pensioni / Pensione con moglie a carico: quanto si risparmia?

Pensione con moglie a carico: quanto si risparmia?

Pensione con moglie a carico: ecco come risparmiare sull'Irpef.

di Carmine Roca

Dicembre 2021

Pensione con moglie a carico: risparmiare sulle tasse è possibile (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ogni pensionato coniugato e con moglie a carico ha diritto al godimento dell’apposita detrazione, risparmiando sull’Irpef dovuta all’erario.

In che modo? Ne parleremo in questo articolo. Se sei interessato all’argomento, continua a leggere.

Pensione con moglie a carico: a chi spetta la detrazione?

Per le detrazioni per la moglie a carico del pensionato si applicano le stesse regole per i lavoratori dipendenti. Quindi, per legge, la moglie è considerata “a carico” se percepisce un reddito personale annuo non superiore ai 2.840,51 euro.

La detrazione per moglie a carico non spetta in caso di separazione o divorzio, ma rimane attiva anche nel caso in cui il coniuge non conviva con il pensionato dichiarante o non abbia residenza in Italia (è importante, però, che sia in possesso del codice fiscale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate).

Prima di addentrarci in numeri e risparmi, va chiarito che essendo l’Inps ad agire in qualità di sostituto d’imposta, la detrazione per moglie a carico è indicata già nel cedolino.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Irpef su pensione: come calcolarla

Anche la pensione è soggetta al pagamento dell’Irpef, con le stesse aliquote a disposizione per il calcolo delle tasse sul reddito da lavoro dipendente.

Ogni aliquota prende fa riferimento a una soglia di reddito:

Se, ad esempio, un pensionato percepisce una pensione di 2.000 euro lordi al mese, per tredici mensilità, il totale è di 26.000 euro l’anno.

Quindi, fino a 15.000 euro si calcola un’aliquota del 23 per cento (15.000 x 23 : 100 = 3450 euro di Irpef) mentre sui restanti 9.000 euro si calcola un’aliquota del 27 per cento (9.000 x 27 : 100 = 2.430 euro di Irpef). Di conseguenza, su una pensione lorda di 26.000 euro all’anno si pagano 5.850 euro di Irpef.

Per avere l’importo netto della pensione è facile: basta sottrarre da 26.000 (totale pensione lorda) il totale dell’Irpef (5.850) che dà 20.150 (totale pensione al netto dell’Irpef). Al mese fanno 1.550 euro netti di pensione (20.150 : 13 mensilità).

Pensione con moglie a carico: come risparmiare?

L’Irpef viene ridotta nel caso in cui il pensionato ha la moglie a carico. Anche in questo caso ci sono varie fasce di reddito da tenere conto.

Con un reddito lordo inferiore ai 15.000 euro spetta una detrazione di 800 euro, meno il quoziente tra reddito loro e 15.000 euro, moltiplicato per 110.

La formula è la seguente: 800 – [110*(Reddito Lordo/15.000)]

Detrazione moglie a carico
Detrazione moglie a carico: tabella e importi.

Con redditi compresi tra i 15.001 e i 40.000 euro annui, la detrazione ha un importo fisso di 690 euro all’anno. Infine, per i redditi superiori ai 40.000 euro e inferiori a 80.000 euro, si utilizza la seguente formula:

690 x [(80.000 – Reddito lordo) / 40.000].

Se hai ancora dubbi su come risparmiare con la pensione con moglie a carico, non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp