Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro? Ecco alcuni esempi di calcolo, in base all'età all'anzianità contributiva.

di Carmine Roca

Gennaio 2023

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro? Calcoliamolo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Ecco che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro

Che pensione prendo con uno stipendio di 1.900 euro? Rispondiamo subito alla domanda.

Con 67 anni di età e 40 anni di contributi versati, maturerà una pensione di circa 1.700 euro netti al mese; con 30 anni di contributi l’importo scende fino a 1.250 euro netti al mese.

Con 62 anni di età e 41 di contributi (la nuova Quota 103, in pratica) potrebbe maturare una pensione di circa 1.600 euro netti al mese, mentre con 64 anni di età e 43 anni di contributi (legge Fornero) potrebbe maturare un assegno mensile da 1.700 euro netti.

Per calcolare l’importo di una pensione abbiamo bisogno di conoscere la retribuzione lorda annua (con uno stipendio netto mensile di 1.900 euro, parliamo di una retribuzione lorda annua di circa 37.000 euro), l’età del lavoratore o della lavoratrice e quanti anni di contributi sono stati versati.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali. Per qualsiasi dubbio o domanda sulle pensioni, non esitare a scriverci nel nostro gruppo Telegram.

Quindi, attraverso uno dei sistemi di calcolo (retributivo, contributivo o misto) possiamo individuare il valore mensile o annuale di una pensione.

Ricordiamo che se un lavoratore matura tutti i suoi anni di contributi entro il 31 dicembre 1995, si utilizzerà il sistema retributivo; se tutti i contributi sono stati versati a partire dal 1° gennaio 1996, si utilizzerà il sistema contributivo. Se il lavoratore ha contributi versati prima e dopo il 1996 si utilizzerà il sistema misto (retributivo fino al 1995, contributivo dal 1996).

Prima di proseguire con la lettura di questo articolo e di andare a vedere alcuni esempi su che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro, puoi anche leggere:

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro? Primo esempio

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro? Prendiamo come esempio un lavoratore di 67 anni, con 40 anni di contributi versati, di cui 14 anni entro il 1995 e gli altri 26 anni versati a partire dal 1996 al 2022.

Con uno stipendio da 1.900 euro netti al mese, la retribuzione lorda annua è pari a 37.000 euro. Per calcolare la pensione adotteremo il sistema misto.

Quindi la prima quota è calcolata con il sistema retributivo: l’aliquota del 2% moltiplicata per gli anni di contributi versati fino al 1995 (28%) e il risultato applicato alla retribuzione lorda degli ultimi anni lavorati, generalmente più alta rispetto a inizio carriera. La prima quota, con un calcolo sommario, dovrebbe essere di circa 11.000 euro.

La seconda quota si calcola col sistema contributivo. Ogni anno, il lavoratore dipendente accantona il 33% della sua retribuzione in una sorta di paniere che andrà a costituire il montante contributivo.

Il 33% dell’importo della retribuzione lorda annua (37000 euro) è 12.210 euro, moltiplicato per 26 anni di contributi versati dal 1996 ci dà come risultato 317.460 euro, il valore del montante contributivo.

Su questo valore va a incidere il coefficiente di trasformazione, che trasforma il montante nell’importo della pensione maturata dal 1996 al 2022. Nel 2023, il coefficiente applicato a 67 anni è del 5,723%.

Il 5,723% di 317.460 è 18.170 euro circa. Sommando le due quote (11.000 e 18.170 euro), avremo una pensione lorda annua di 29.170 euro circa, pari a quasi 2.250 euro lordi al mese, per un importo netto di circa 1.700 euro al mese.

Abbassando l’anzianità contributiva a 30 anni, maturerebbe una pensione di circa 1.250 euro netti al mese, a fronte di uno stipendio di 1.900 euro al mese.

Con 35 anni di contributi maturerà una pensione di circa 1.500 euro netti al mese, mentre con 26 anni di contributi tutti versati a partire dal 1° gennaio 1996 (sistema retributivo), la pensione sarà di circa 1.000-1.100 euro netti al mese.

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro
Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro? Nella foto una calcolatrice e degli Euro.

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro? Secondo esempio

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro al mese, se accedo a Quota 103?

Prendiamo un lavoratore di 62 anni di età, con 41 anni di contributi (15 versati entro il 1995 e 26 dal 1° gennaio 1996) e una retribuzione lorda annua di 37.000 euro.

Applicando le regole del sistema misto, avremo la prima quota di circa 11.000 euro, mentre la seconda quota, con un coefficiente di trasformazione più basso (nel 2023, a 62 anni, è del 4,882%), sarà di circa 15.500 euro.

Sommando le due quote avremo l’importo lordo di un anno di pensione: 26.500 euro, intorno ai 1.600 euro netti al mese.

Che pensione prendo con uno stipendio di 1900 euro al mese? Altri esempi

E chi va in pensione a 65 anni, con 43 anni di contributi versati, quanto riceverà con uno stipendio di 1.900 euro al mese? In questo caso l’importo della pensione è di circa 1.750 euro netti al mese.

Con un anno in meno (64 anni) e gli stessi contributi, maturerà una pensione di circa 1.700 euro netti al mese; con 66 anni di età, si percepirà un assegno di circa 1.780 euro netti al mese.

Alle donne lavoratrici, che vogliono accedere a Opzione Donna, a 58 anni di età e con 35 di contributi versati, spetta una pensione, calcolata col sistema contributivo, di circa 18.700 euro lordi l’anno, pari a circa 1.100 euro netti al mese, a fronte di uno stipendio da 1.900 euro netti al mese.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp