Pensione di invalidità 2021: come fare domanda e nuovi importi

Pensione di invalidità 2021: vediamo come fare domanda, quali sono i nuovi importi e a chi spetta l'aumento.

4' di lettura

In questo articolo vediamo come fare domanda per la pensione di invalidità e spieghiamo quali sono i nuovi importi per l’indennità e per chi è prevista l’integrazione al milione.


Pensione di invalidità 2021: cos’è

La pensione di invalidità è spesso una definizione generica per indicare diversi trattamenti, non solo l’assegno ordinario di invalidità disciplinato dalla L. n. 222/1984:

  • pensione di inabilità (agli invalidi civili totali);

  • pensione di invalidità civile (a chi ha una invalidità compresa tra il 74% e il 99%);

  • indennità di accompagnamento (a chi non è autosufficiente per gravi minorazioni fisiche o psichiche);

  • indennità di frequenza (ai minorenni che hanno difficoltà nell’inserimento scolastico e sociale).

Pensione di invalidità 2021: come chiedere la pensione di invalidità

La prestazione si può chiedere:

  • onlinesul sito dell’INPS, tramite il servizio dedicato;

  • contact center, chiamando il numero 803 164 da rete fissa o il numero 06 164 164 da rete mobile;

  • enti di patronato o altri intermediari dell’INPS.

Alla domanda va allegata la documentazione medica che certifica lo status di soggetto invalido (mod. SS3), con riduzione della capacità lavorativa superiore al 67%.

L’INPS, entro due settimane, inviterà chi fa domanda a un colloquio per gli accertamenti, prima di confermare l’invalidità.

Pensione di invalidità, procedura di domanda

La procedura di domanda simile per quasi tutte le categorie:

  1. Il medico di base deve rilasciare un certificato medico introduttivo con un codice univoco che lo contraddistingua.

  2. Il certificato deve essere inoltrato telematicamente a Inps e va inserito nella domanda di accertamento sanitario. Il servizio è presente sul sito di Inps e si chiama «Invalidità civile – Procedure per l’accertamento del requisito sanitario (InvCiv2010)».

  3. Avviene l’accertamento, con certificazione dell’invalidità da parte di una Commissione Medica dell’Asl o di Inps.

  4. L’Inps invia, tramite raccomandata o PEC, il verbale di invalidità civile. C’è anche una novità in questo senso, ossia il sistema con il QR Code.

  5. Una volta ricevuto il verbale il cittadino, se idoneo, deve compilare e inoltrare il modulo AP70 per certificare il possesso dei requisiti economici e di reddito.

L’importo della pensione di invalidità è riferita ai contributi accreditati e l’importo si stabilisce in due modi:

  • sistema di calcolo retributivo, fino al 31 dicembre 2011 (che si basa sulla media degli ultimi stipendi), poi contributivo, per chi possiede almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995;

  • sistema di calcolo retributivo, fino al 31 dicembre 1995, poi contributivo, per chi possiede meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995 (cd. “sistema misto”).

L’importo perciò varia rispetto a questi fattori.

Se sei arrivato fin qui, probabilmente, hai trovato l’articolo utile. Se davvero è così e vuoi leggere altri contenuti di valore, ti chiedo un minuto per aiutare il nostro progetto a crescere.

Per farlo entra nei nostri gruppi gratuiti di Telegram e Whatsapp per ricevere tutte le ultime notizie sui bonus, i concorsi e le offerte di lavoro. Sarai sempre aggiornato.

Iscriviti anche al nostro canale youtube. E’ gratis. Oltre 44mila persone lo hanno già fatto e ricevono ogni giorno, sul cellulare, le nostre video-guide sui bonus.

Pensione di invalidità: incremento al milione per invalidità totali

La pensione di invalidità per chi ha un grado di inabilità totale (100%) è concessa a chi abbia tra i 18 e i 67 anni. Per l’anno 2021 l’importo della pensione è di 287,09 euro. In certe condizioni di reddito c’è una maggiorazione fino a 652 euro, sancita dalla Corte Costituzionale  (n. 152/2020)e poi convertita in legge.

Innanzitutto, il requisito reddituale per prendere l’assegno da 287 euro è non superare i 16.982 euro all’anno.

Si ha diritto all’incremento fino a 652 euro, progressivamente e per compensazione, se si rispettano anche questi requisiti:

  • Reddito personale annuo non superiore (nel 2021) al valore di 8.476,26 € per il pensionato non coniugato;

  • Reddito coniugale annuo (somma dei redditi dei coniugi) pari a 14.459,90 €;

Pensione di invalidità 2021: quanto dura

L’INPS riconosce la pensione di invalidità per un periodo di tre anni. Dopo questo periodo, con domanda diretta, si può chiedere il rinnovo se c’è ancora la riduzione della capacità lavorativa. La pensione di invalidità va confermata entro sei mesi dalla scadenza dei tre anni e fino al 120° giorno successivo a quella data.

Se l’INPS conferma la prestazione per tre volte consecutive, la prestazione diventerà automatica e non ci sarà più bisogno di alcun rinnovo.

Restiamo in contatto

Se vuoi farci delle domande sulla pensione di invalidità o sul progetto entra nella comunità facebook di TheWam.

E’ una buona idea, anche se vuoi scambiare solo due chiacchiere con gli altri membri della community. Scegli il gruppo a seconda dei tuoi interessi: tutti i bonusofferte di lavoropensioni.

Se preferisci una mail, invece, puoi scrivere a bonuselavorothewam@gmail.com

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie