Pensione di invalidità: percentuali e malattie per richiederla

Pensione di invalidità. L'Inps ha compilato una tabella con il grado di disabilità di ogni malattia cronica: con quali percentuali è possibile richiederla?

7' di lettura

La pensione di invalidità è un sussidio economico che viene riconosciuto, da un’apposita commissione sanitaria, ai portatori di handicap con un’età compresa tra i 18 e i 67 anni (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Per ricevere la pensione di invalidità, però, non basta essere portatori di handicap, ma è necessario che la propria disabilità venga riconosciuta in misura non inferiore al 74%. Nei casi più gravi, al 100% di disabilità, scatta il diritto a ricevere la pensione di inabilità.

Ma quali sono le malattie croniche riconosciute dall’Inps e quali le percentuali assegnate a ogni patologia per poter richiedere la pensione di invalidità? Scopriamolo insieme.

Pensione di invalidità: patologie e percentuali

L’Inps, per ogni patologia, fornisce delle tabelle con le percentuali che, se raggiunte, permettono di richiedere e ottenere la pensione di invalidità.

Come detto in apertura di articolo, non è sufficiente essere portatori di handicap per ottenere il sussidio economico, ma è necessario che la propria disabilità sia riconosciuta, da una commissione sanitaria, in misura non inferiore al 74%.

Al di sotto di questa soglia, infatti, non si ha diritto a ricevere la pensione di invalidità. Chi si trova in queste condizioni, proprio una disabilità inferiore al 74%, può comunque accedere alle altre agevolazioni previste per i portatori di handicap.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Pensione di invalidità: la tabella

La percentuale di invalidità che corrisponde a ogni singola patologia non è assegnata in modo arbitrario. L’Inps, per ogni tipo di malattia, associa un “range” di gravità: se all’individuo è riconosciuta una percentuale di handicap compresa nella soglia, allora ha diritto a ottenere la pensione di invalidità.

Le malattie croniche e loro rispettive variabili di disabilità si possono controllare attraverso apposite tabelle che vi riporteremo in seguito. Ovviamente, queste premesse, non servono a spegnere le polemiche in relazione all’aiuto erogato o non erogato dallo Stato in favore degli invalidi. Molto spesso, infatti, il risultato è che i sostegni immaginati dal legislatore si rivelano assolutamente insufficienti a svolgere il proprio scopo.

Nella tabella di seguito vengono suddivise le varie tipologie di malattie, con le relative percentuali di invalidità. Si va dalle patologie all’apparato cardiocircolatorio alle patologie che colpiscono l’apparato respiratorio, digerente, urinario, endocrino o neurologico fino alle malattie psichiche.

La tabella con le percentuali di invalidità:

Malattie apparato Cardiocircolatorio
Aritmie gravissime81%-100%
Coronaropatia gravissima sino all’allettamento o ipocinetica da scompenso cardiaco cronico terminale81%-100%
Miocardiopatie con insufficienza cardiaca gravissima sino all’allettamento o ipocinetica da scompenso cardiaco cronico terminale81%-100%
Trapianto cardiaco complicato61%-100%
Valvulopatie di grado severo scompensate81%-100%
Difetto interatriale (dia) – stadio IV – dia di grado severo. Gravi esiti di chiusura di dia. Inoperabile.71%-100%
Difetto interventricolare (div) stadio V81%-100%
Pervietà del dotto arterioso stadio V81%-100%
Pericardite cronica o esiti di pericardite cronica – stadio V81%-100%
Cardiopatia ipertensiva scompensata81%-100%
Trapianto di cuore e polmoni complicato71%-100%
Arteriopatia ostruttiva cronica periferica con ischemia cronica e dolore a riposo con lesioni trofiche estese o gangrena81%-100%

Malattie apparato respiratorio

Broncopneumopatie asmatiche severe81%-100%
Broncopneumopatie ostruttive severe81%-100%
Broncopneumopatie restrittive severe81%-100%
Interstiziopatie severe81%-100%
Trapianto di polmone complicato71%-100%
  
  
Malattie apparato digerente
Cirrosi epatica classe C di childpugh (punteggio superiore a 9)81%-100%
Trapianto di fegato complicato61%-100%
Trapianto di intestino complicato61%-100%
Malattie infiammatorie croniche intestinali (III e IV classe)61%-100%
Malattie apparato urinario
Trapianto renale con complicanze51%-100%
Malattie apparato endocrino
Diabete mellito con complicanze moderate61%-100%
Acromegalia con complicanze21%-100%
Sindrome di cushing con complicanze21%-100%
Malattie apparato neurologico
Morbo di Parkinson –stadio 4 – 5 di hy (severa disabilità; ancora in grado di camminare o stare in piedi senza assistenza – obbligato alla sedia a rotelle o costretto a letto, a meno che aiutato) o stadio 3 con gravi effetti collaterali da farmaci antiparkinsoniani91%-100%
Epilessia con crisi plurisettimanali generalizzate o parziali complesse91%-100%
Emiplegia81%-100%
Paraparesi con deficit di forza grave81%-100%
Tetraparesi con deficit di forza medio91%-100%
Afasia di livello 1 o 0 alla asrs81%-100%
Mielomeningocele in associazione con deficit radicolari lombosacrali e sfinteriali21%-100%
Malattie psichiche
Anoressia nervosa (deficit grave)75%-100%

Se hai ancora dubbi sulle percentuali di disabilità delle malattie croniche per richiedere la pensione di invalidità, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie