Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Pensione di invalidità 2024: arretrati incremento al milione

Pensione di invalidità 2024: arretrati incremento al milione

Pensione di invalidità 2024 e arretrati per l'incremento al milione: a chi spettano, come richiederli e fino a quanti anni? Ne parliamo in questo approfondimento.

di Carmine Roca

Marzo 2024

In questo articolo vi parleremo di pensione di invalidità 2024 e arretrati: a chi spettano e per quale motivo? (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Pensione di invalidità 2024 e arretrati: cosa sapere

Quando parliamo di arretrati sulla pensione di invalidità 2024 ci riferiamo alle somme dell’incremento al milione non ancora corrisposte.

Facciamo un passo indietro: l’incremento al milione è la maggiorazione sociale introdotta con l’articolo 38 della legge 448 del 2001, a partire dal 1° gennaio 2002, con la quale i pensionati con più di 70 anni di età (o 60 anni di età per gli invalidi), titolari di prestazioni previdenziali e assistenziali, di importo inferiore al milione delle vecchie lire, hanno ricevuto un adeguamento pari alla differenza tra il valore della pensione e l’importo massimo della maggiorazione sociale.

Per quanto riguarda i titolari di prestazioni assistenziali, hanno diritto all’integrazione al milione:

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

L’età anagrafica per il diritto all’integrazione al minimo sulle pensioni di invalidità era fissata a 60 anni, ma a seguito di una sentenza della Corte Costituzionale (la numero 152 del 2020), il decreto legge numero 104 del 2020, all’articolo 15, ha stabilito che, invalidi civili totali, ciechi assoluti e sordomuti possano richiedere la maggiorazione sociale a partire dal 18° anno di età.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Pensione di invalidità 2024 e arretrati: importi e limiti di reddito

L’importo dell’incremento al milione, per gli invalidi totali, i ciechi assoluti e i sordomuti maggiorenni non può superare i 401,72 euro, con un limite di reddito annuo non superiore a 4.333,29 euro, per ricevere la maggiorazione sociale in misura piena.

Con un reddito personale compreso tra 4.333,29 euro e 9.555,65 euro annui è possibile ricevere la maggiorazione sociale in misura ridotta.

Se il pensionato è coniugato, il reddito per ricevere l’incremento al milione in misura piena non può superare gli 11.280,62 euro annui; con un reddito compreso tra 11.280,62 euro e 16.502,98 euro è possibile ricevere la maggiorazione in misura ridotta.

Pensione di invalidità 2024 e arretrati: come averli?

Ora, dal momento che sono cambiati i requisiti anagrafici per il diritto all’incremento al milione sulla pensione di invalidità 2024, è possibile avere gli arretrati e come fare?

Sì, è possibile ricevere gli arretrati, ma bisogna distinguere tra invalidi civili totali (ciechi assoluti e sordomuti), i quali hanno ricevuto (o così deve essere) l’aumento al milione in automatico, su 13 mensilità, e titolari di pensione di inabilità civile, che, invece, devono presentare un’apposita istanza.

La richiesta va inoltrata all’INPS, tramite il sito ufficiale dell’ente previdenziale, accedendo con una delle credenziali in vostro possesso (SPID, CIE o CNS) o facendosi assistere da un patronato o da intermediari Caf.

Sarà necessario effettuare la ricostituzione reddituale, affinché si possa avere diritto alla maggiorazione sociale, riconosciuta dall’INPS in forma retroattiva.

L’INPS ha spiegato che, gli interessati dovranno indicare, nel campo denominato “NOTE”, questa frase “Richiedo il riconoscimento della maggiorazione con decorrenza dal 1° agosto 2020”.

Pensione di invalidità 2024 e arretrati: chi ne ha diritto?

Chi ne ha diritto? Coloro che, alla data del 20 luglio 2020, avevano già compiuto 60 anni di età e rientravano nei parametri reddituali previsti dalla legge.

Gli arretrati possono essere richiesti fino a un anno dal 20 luglio 2020, tranne nel caso in cui l’invalido abbia compiuto 60 anni prima dell’incremento al milione. In questo caso il limite passa a 5 anni.

Per richiedere gli arretrati, l’interessato dovrà presentare il certificato che attesta la sua condizione di invalidità, una DSU (con il calcolo dell’ISEE aggiornato) e un documento di riconoscimento che dimostri di avere almeno 60 anni di età, al momento dell’introduzione dell’incremento al milione.

Va poi compilato il modello AP70 tramite il sito dell’INPS. Per accedervi è necessario autenticarsi con una delle credenziali a propria disposizione (SPID, CIE, CNS). Una volta dentro, seguite questa procedura:

Pensione di invalidità 2024 e arretrati
Pensione di invalidità 2024 e arretrati: in foto le mani di un uomo contano banconote da 100 euro.

Faq sull’incremento al milione

Quali redditi non vengono considerati per il calcolo dell’incremento al milione?

Alcuni redditi non rientrano nel calcolo dell’aumento mensile della pensione. Questi includono:

L’importo dell’incremento al milione è escluso dalla determinazione dell’imponibile?

Sì, al pari delle altre maggiorazioni pensionistiche, è escluso dalla determinazione dell’imponibile ai fini IRPEF, ai sensi dell’articolo 3 della legge numero 449 del 23 dicembre 1998.

Come si riduce il requisito anagrafico per avere diritto all’incremento al milione per pensionati previdenziali?

Il requisito anagrafico può essere ridotto in base alla contribuzione versata, in questo modo:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp