Pensione di invalidità: aumento e arretrati domani. Esclusi

Pensione di invalidità: aumento da domani 1 novembre 2020 con l'aggiunta degli arretrati. Chi sono gli esclusi e come cambia l'importo con la maggiorazione.

3' di lettura

Domani, domenica 1 novembre 2020, inizieranno gli accrediti dell’aumento relativo alla pensione di invalidità al 100%. Lo ha confermato la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, in un post facebook nel quale ha riassunto come funzionerà l’incremento. In questo articolo ricapitoliamo le novità sull’importo e sulle modalità dell’accredito anche per chi, purtroppo, dovrà aspettare ancora per avere la maggiorazione. (Consulta anche la nostra pagina speciale sulle pensioni)

(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Pensione di invalidità. Il ministro Catalfo annuncia l'aumento da domani 1 novembre 2020
Pensione di invalidità. Il ministro Catalfo annuncia l’aumento da domani 1 novembre 2020

Indice:
  1. Pensione di invalidità: importo aumentato

  2. Come funziona l’incremento

  3. Chi deve fare domanda

  4. Pensioni a 1000 euro: cosa cambia?

Pensione di invalidità importo aumentato

“Da domani, 1 novembre, l’Inps effettuerà i pagamenti delle pensioni di invalidità civile al 100% con l’aumento che il Governo ha introdotto nel Decreto Agosto”. Ha annunciato il ministro Lavoro, Nunzia Catalfo.

“Ciò significa – spiega – che per i cittadini in condizioni di invalidità totale e di età pari o superiore a 18 anni – circa 200mila persone – verrà riconosciuto in automatico un assegno mensile che passerà da 285 a 650 euro (considerati i livelli reddituali previsti dalla legge). A questo importo, inoltre, saranno aggiunti gli arretrati calcolati dal 20 luglio scorso“.

“Siamo di fronte – conclude – a una sfida importante. Mai come adesso il Paese ha il dovere di unirsi e garantire tutte le tutele necessarie alle persone più vulnerabili”.

Come funziona l’incremento al milione

L’aumento della pensione di invalidità, sancito da una sentenza della corte costituzionale e poi convertito in legge, stabilisce un importo maggiore agli invalidi civili totali, ai ciechi civili assoluti e ai sordi titolari di pensione. Con la circolare n.107 del 23 settembre 2020 si chiariva come, per l’aumento, potesse essere necessaria la domanda per i titolari di pensione di inabilità prevista dall’articolo 2 della legge 12 giugno 1984, n. 222.

L’Inps ha aggiunto che, chi ne ha diritto, vedrà riconoscersi sia il mese di novembre che quello di dicembre 2020 con gli arretrati, calcolati a partire dal 20 luglio. Per il 2020 l’importo stabilito è di 651 euro per 13 mensilità.

Pensione di invalidità. Chi deve fare domanda (Foto di Emerald Media per Shutterstock)
Pensione di invalidità. Chi deve fare domanda (Foto di Emerald Media per Shutterstock)

Pensione di invalidità Inps: domanda per l’aumento

L’Inps ha anche spiegato che dovrà fare domanda di ricostituzione, chi ha diritto all’aumento e ha subito una variazione del reddito durante il 2020. Persone alle quali potrebbe non essere stato riconosciuto l’importo maggiore. Insomma, potreste dover ricorrere a questa procedura, se vi accorgete di non aver ricevuto l’aumento.

In questo caso, la domanda amministrativa di ricostituzione reddituale, va compilata con l’apposito servizio online sul sito www.inps.it. Sappiamo che l’aumento è atteso da molti. Proprio per questo, consigliamo di farvi affiancare nella domanda da una struttura Inps, da un patronato o da un Caf che offrono il servizio.

Pensioni maggiori di 1000 euro: che cambia

Se l’aumento, determina che le pensioni superino i mille euro, dovete assicurarvi di avere un conto corrente postale o bancario, libretto postale o carta prepagata abilitata.

Il codice Iban andrà comunicato all’Inps attraverso l’ufficio postale o lo sportello bancario. La comunicazione può avvenire attraverso il servizio online Variazione dell’ufficio pagatore per prestazioni pensionistiche” o potete rivolgervi a un intermediario abilitato (per esempio un patronato). Se cliccate su questo link, troverete tutte le indicazioni per la domanda di maggiorazione fornite nella prima circolare Inps.

Potrebbero interessarti:

  1. Tutti i Bonus famiglie aspettando l’assegno unico

  2. Reddito di emergenza per altri due mesi: come fare domanda

  3. Bonus internet e pc da 500 euro da novembre: come richiederlo

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie