Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Pensioni / Pensione di invalidità civile: a chi spettano 5 anni di arretrati

Pensione di invalidità civile: a chi spettano 5 anni di arretrati

Pensione di invalidità civile: una particolare categoria di invalidità potrà richiedere fino a 5 anni di arretrati. Ecco chi

di Guglielmo Sano

Marzo 2021

Pensione di invalidità civile: in base alla sentenza della Corte Costituzionale che ha determinato l’incremento al milione degli assegni degli inabili (invalidità al 100%), per alcuni percettori della prestazione scattano gli arretrati fino a 5 anni prima. Ecco a chi spettano.

(Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus; nel gruppo Whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati).


(Se hai dei dubbi su questo tema entra nel gruppo facebook di TheWam; se ti interessa il tema delle pensioni, abbiamo un gruppo dedicato).

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Pensione di invalidità civile: si possono richiedere fino a 5 anni di arretrati

L’estate scorsa una sentenza della Corte Costituzionale ha determinato l’incremento al milione della pensione di invalidità civile al 100% dal compimento dei 18 anni di età e fino ai 60 anni.

(Qui trovi il link al nostro canale youtube con le video-guide; qui invece la pagina riservata ai concorsi).

La modifica – che ha portato gli assegni degli inabili da circa 286 euro a oltre 515 euro mensili – opera con decorrenza al 20 luglio 2020 e non ha effetto retroattivo: in pratica, non si possono chiedere gli arretrati.

Solo una categoria ha diritto a richiedere l’erogazione di quanto non ricevuto fino a 5 anni addietro. (Entra nei gruppi facebook: tutti i bonusofferte di lavoropensioni).

Arretrati della pensione di invalidità civile: a chi spettano?

A chi spettano dunque gli arretrati fino a cinque anni della pensione di invalidità? Agli invalidi al 100%, inabili, ciechi assoluti o sordomuti che al 20 luglio 2020 avevano già superato i 60 anni, rimanendo esclusi dagli effetti della sentenza della Corte Costituzionale (l’aumento al milione).

Il diritto agli arretrati è comunque legato al rispetto dei limiti reddituali (8.269,63 euro per il singolo beneficiario, 14.447,42 euro per la coppia coniugata).

(Scopri tutti i bonus disponibili e come averli).

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp