Pensione di reversibilità coniuge invalido: come cambia?

Pensione di reversibilità coniuge invalido: vediamo insieme come cambia, in questo caso, l'importo del sussidio.

3' di lettura

Pensione di reversibilità coniuge invalido. Ci siamo spesso soffermati sull’argomento “pensione di reversibilità”, entrando nel dettaglio dei requisiti previsti dalla legge e degli importi erogati (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Oggi andremo a vedere se cambia qualcosa nel caso in cui la pensione di reversibilità spettasse al coniuge invalido.

Se siete interessati all’argomento e volete saperne di più, continuate a leggere l’articolo.

Pensione di reversibilità: a chi spetta?

Pensione di reversibilità coniuge invalido. Come sappiamo, la pensione di reversibilità è una delle due forme di pensione ai superstiti previste dalla legge. Il sussidio spetta ai familiari del pensionato deceduto, a patto che risultino a carico del defunto prima del suo decesso.

Possono beneficiare della pensione di reversibilità il coniuge, anche se separato o divorziato (ma solo se percepisce l’assegno divorzile), i figli, anche adottati, inabili o studenti e, in caso di loro assenza, gli altri familiari (genitori, fratelli, sorelle, nipoti, se rispettano i requisiti previsti dalla legge).

Se il pensionato lascia solo il coniuge, questi ha diritto al 60 per cento dell’importo della pensione percepita prima del decesso del coniuge. Si passa al 70 per cento se lascia orfano un figlio a carico, all’80 per cento nel caso in cui lascia coniuge e figlio oppure due figli senza coniuge. Il 100 per cento spetta, invece, al coniuge con due o più figli a carico oppure a tre o più figli a carico senza coniuge.

Ma cosa significa “a carico”? Con questo termine si intende una persona economicamente non autosufficiente (reddito individuale inferiore al minimo della pensione maggiorato del 30%), mantenuto dal pensionato defunto.

Nei prossimi paragrafi entreremo nel dettaglio della domanda di apertura: cosa cambia con pensione di reversibilità coniuge invalido?

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Pensione di reversibilità coniuge invalido: cosa cambia?

Pensione di reversibilità coniuge invalido. Il coniuge invalido, che percepisce la pensione di invalidità, può tranquillamente beneficiare della pensione di reversibilità, a condizione che non venga superato un limite di reddito. L’assegno mensile di invalidità civile, essendo erogato a chi si ritrova in condizioni economiche poco fortunate, è collegato al reddito personale del beneficiario.

Di conseguenza, essendo le due pensioni cumulabili, assisteremo a un taglio della pensione di reversibilità coniuge invalido, nel caso in cui il reddito personale annuo del beneficiario supera i 20.107,62 euro (25 per cento).

L’importo verrà tagliato del 40 per cento a chi percepisce un reddito tra i 20.107,62 e i 26.810,16 euro. Infine, se il reddito personale supera i 33.512,70 euro all’anno, la pensione di reversibilità subirà un taglio del 50 per cento.

Pensione di reversibilità coniuge invalido
Pensione di reversibilità coniuge invalido: vediamo insieme come cambia.

C’è da dire anche, che la legge permette all’invalido a carico del pensionato defunto di svolgere un’attività lavorativa. In questo caso non si perde il diritto alla pensione di reversibilità, a patto che il lavoro svolto dall’invalido sia a fini terapeutici e di inclusione sociale.

Se hai ancora dubbi sulla pensione di reversibilità coniuge invalido, non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie