Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Dove andare a vivere dopo la pensione e perché

Dove andare a vivere dopo la pensione e perché

Dove andare a vivere dopo la pensione? Ecco le località migliori dal punto di vista economico, fiscale e turistico.

di Carmine Roca

Febbraio 2023

Dove andare a vivere dopo la pensione? Ecco le località migliori in Europa e nel resto del Mondo (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Dove andare a vivere dopo la pensione? Le località migliori

Le pensioni degli italiani sono le più tassate d’Europa: tanti pensionati hanno già salutato l’Italia trasferendosi dove la vita costa meno, altri s’apprestano a farlo, liberandosi della zavorra delle imposte che riducono al minimo assegni già piuttosto bassi.

Dove andare a vivere dopo la pensione? L’elenco dei Paesi europei più in voga nell’ultimo periodo sono:

Chi volesse travalicare i confini europei può sempre trasferirsi in uno di questi Paesi:

A parte per il clima mite tutto l’anno, questi Paesi rappresentano, sul piano economico-fiscale, un punto di riferimento per chi, stufo dell’Italia e delle sue tasse, decide di salutare il nostro Paese e trasferirsi altrove.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali. Per qualsiasi dubbio o domanda sulle pensioni scrivici nel nostro gruppo Telegram.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Dove andare a vivere dopo la pensione? Cosa considerare

Chiaramente non tutte le località sono accessibili. Non bisogna soltanto puntare sul lato economico e fiscale, ma considerare altri aspetti altrettanto importanti.

A partire dalla distanza dall’Italia: questo vale per i pensionati che hanno figli, nipoti e familiari in Italia e che rischiano di vederli solo poche volte l’anno.

Inoltre bisogna considerare:

Dove andare a vivere dopo la pensione? Obblighi del pensionato residente all’estero

Oltre 500mila pensionati, negli ultimi anni, si sono trasferiti all’estero dove il costo della vita è più basso e le tasse sono al minimo sindacale.

Ricordiamo che un pensionato INPS può risiedere tranquillamente in un Paese estero e continuare a percepire l’assegno mensile. Ogni anno, però, l’INPS procede con l’accertamento dell’esistenza in vita per eludere possibili truffe.

Le attestazioni di esistenza in vita andavano restituite all’istituto entro il 12 gennaio 2023. In caso di mancata restituzione, il pensionato residente all’estero si è dovuto recare di persona presso un’agenzia della Western Union, per ricevere l’assegno di febbraio in contanti.

Nel caso in cui la pensione non è stata riscossa personalmente entro il 19 febbraio, il pensionato ha subito la sospensione del pagamento e non riceverà l’assegno di marzo 2023.

Dove andare a vivere dopo la pensione, in Europa: Portogallo

Dove andare a vivere dopo la pensione? Uno dei Paesi consigliati è il Portogallo, che ha introdotto una legge per i residenti non abituali.

Coloro che trascorrono almeno 183 giorni in un anno, in Portogallo, godranno di 10 anni di esenzione dalle tasse: basta presentare un regolare contratto di affitto che dimostri l’effettiva residenza sul territorio lusitano.

Un’agevolazione molto importante, soprattutto per chi percepisce assegni bassi. Inoltre l’assistenza sanitaria è gratuita e le strutture ospedaliere sono tra le migliori in Europa.

Dal punto di vista culturale, la lingua portoghese è piuttosto comprensibile e impararla in tempi rapidi non è difficile. E poi il clima mite, con una temperatura di circa 20 gradi in inverno, è un ottimo biglietto da visita per chi vive in luoghi freddi e umidi.

Dove andare a vivere dopo la pensione? Il Portogallo.

Dove andare a vivere dopo la pensione, in Europa: Grecia e Canarie

In Portogallo l’aliquota per le tasse è fissa al 10% (in Italia il minimo è del 23%), mentre in Grecia la tassazione è ancora più bassa: appena il 7%.

A limitare i trasferimenti in Grecia è soprattutto la lingua, molto meno abbordabile del portoghese o dello spagnolo, anche se i greci, di natura, sono ospitali e aperti nei confronti dei turisti e di chi si trasferisce in una delle loro splendide isole.

Rimanendo in Europa, la Spagna ha rivolto l’attenzione ai pensionati che hanno compiuto almeno 75 anni: a loro la pensione non viene tassata.

Tra le mete più ambite ci sono le Canarie. E poco importa se quest’isola sia piuttosto distante dall’Italia (è in mezzo all’Oceano Atlantico, vicino al Marocco): sole, mare e prezzi bassi spingono i pensionati italiani a trasferirsi in questo luogo paradisiaco, dove la temperatura non è mai inferiore ai 20 gradi. Sono oltre 20mila gli italiani residenti alle Canarie.

Dove andare a vivere dopo la pensione? Le Canarie

Dove andare a vivere dopo la pensione, in Europa: Est europeo

Spostandoci verso l’Est europeo, tra i Paesi più affidabili in ambito fiscale c’è la Bulgaria, dove si può tranquillamente arrivare a fine mese con una pensione di 7-800 euro al mese (la Bulgaria è uno degli stati europei meno ricchi).

La Romania, invece, offre vantaggi burocratici e costi bassi. Parliamo di uno dei Paesi più ambiti per chi vuole aprire un’impresa, poiché la burocrazia e la tassazione, oltre al costo del lavoro, sono migliori rispetto all’Italia.

Volendo trovare dei punti deboli, il clima rigido in inverno e la religione diversa dalla nostra (sono cristiani ortodossi), potrebbero limitare il trasferimento in Romania dei pensionati italiani.

Infine, non vanno dimenticate neppure Montenegro, Macedonia e Croazia, tre Paesi meravigliosi per paesaggi incontaminati e costo della vita molto conveniente.

Panama
Dove andare a vivere dopo la pensione? Panama

Dove andare a vivere dopo la pensione: Asia e America

Per chi preferisce salutare l’Europa, alcune delle mete più ambite e convenienti si trovano nel Sud-Est asiatico, come Singapore e Thailandia.

Anche se rispetto a 20 anni fa il costo della vita è aumentato e vivere con una pensione bassa non è poi così semplice, la Thailandia rappresenta ancora un porto sicuro dove trascorrere gli ultimi anni di vita, senza farsi sbranare dalle tasse.

Anche il Sud America (Brasile ed Ecuador su tutte) e il Centro-America (Panama è considerato il miglior Paese al Mondo dove vivere dopo la pensione, per una rivista americana, ma non sono da meno neppure Messico e Costa Rica) sono mete ambite dai pensionati italiani.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp