Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / La pensione per casalinghe aumenta a ottobre? Quanto spetta

La pensione per casalinghe aumenta a ottobre? Quanto spetta

In questa breve guida andremo a vedere se la pensione per casalinghe aumenta a ottobre, come altre prestazioni.

di Sara Fannino

Agosto 2022

In questa breve guida andremo a vedere se la pensione per casalinghe aumenta a ottobre, come tutti gli altri trattamenti pensionistici. Partiamo subito (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Scopri di quanto aumenteranno le pensioni fino a 2692 euro a ottobre 2022 e quanti soldi spettano con:

Indice

La pensione per casalinghe aumenta a ottobre: di cosa parliamo

Prima di entrare nel vivo della questione “la pensione per casalinghe aumenta a ottobre” andiamo a capire in cosa consiste questo trattamento pensionistico.

Innanzitutto, la pensione casalinghe nasce nell’anno 1997 a seguito dell’istituzione del Fondo di previdenza destinato alle casalinghe e ai casalinghi, che svolgono mansioni di cura derivati da responsabilità familiari senza avere un rapporto di lavoro subordinato in essere e senza percepire compensi.

In poche parole, chi svolge la professione di casalinga o casalingo ha la possibilità di iscriversi a questo Fondo e di versare mensilmente una quota contributiva valida ai fini previdenziali. Quando il soggetto iscritto al Fondo raggiunge l’età anagrafica necessaria per ottenere l’assegno mensile, oltre che il numero minimo di contributi richiesti, inizia a percepire la pensione di vecchiaia o di invalidità, qualora non fosse idoneo allo svolgimento di qualsiasi tipologia di lavoro.

Scopri come avere la pensione di invalidità 2022, quali sono tutti gli importi previsti per le prestazioni destinate agli invalidi civili, come richiedere gli arretrati per la pensione di invalidità civile.

Potranno effettuare l’iscrizione al Fondo tutte le persone che hanno fra i 16 e i 65 anni compiuti, che svolgono attività di assistenza familiare e che svolgono faccende domestiche completamente a titolo gratuito, quindi senza ricevere compensi. Questi cittadini, inoltre, non dovranno essere titolari di una pensione diretta e non dovranno svolgere attività lavorative full time, part time, come lavoratori dipendenti o autonomi.

Infine, i casalinghi interessati all’iscrizione al Fondo non dovranno essere iscritti ad una Cassa di previdenza, alla Gestione Separata INPS o ad altri enti pensionistici.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

La pensione per casalinghe aumenta a ottobre: come fare domanda

Attendiamo ancora un istante prima di spiegare come e se la pensione per casalinghe aumenta a ottobre e vediamo come può essere richiesta all’INPS. I metodi per presentare la domanda sono tre:

  1. mediante i servizi telematici, effettuando l’accesso con le credenziali digitali SPID, CIE e CNS ed entrando nell’area dedicata alla prestazione in questione;
  2. telefonando al call center dell’istituto al numero 06.164.164 da telefono al cellulare secondo i costi del proprio gestore, oppure al numero 803.164 da fisso gratuitamente;
  3. infine, il cittadino interessato si potrà rivolgere a CAF o istituti di patronato.

Ricordiamo che gli importi erogati per la pensione casalinghe vengono calcolati sul metodo contributivo, dunque, la pensione percepita si basa su quanto è stato versato dallo stesso soggetto. Fra poco andremo a vedere se la pensione casalinghe aumenta a ottobre, ma ora guardiamo quanto viene corrisposto mensilmente dall’INPS.

L’istituto versa mensilmente alle casalinghe, che hanno versato i contributi ogni mese e che hanno l’età anagrafica idonea, la pensione di vecchiaia. Questa pensione potrà essere richiesta da tutti i cittadini con 57 anni di età compiuti e con un minimo di 60 mensilità contributive, ossia 5 anni di contribuzione minima.

Per la pensione di vecchiaia, inoltre, l’assegno mensile viene corrisposto soltanto se l’importo risulta essere il medesimo dell’assegno sociale aumentato del 20%. Per chi ha più di 65 anni, però, questo requisito dell’importo minimo cessa di esistere.

Ma come abbiamo detto poco fa è possibile anche che i casalinghi percepiscano la pensione di invalidità. Quando? Semplice: quando il cittadino iscritto al Fondo pensione casalinghe si trova in una condizione di totale e permanente impossibilità nello svolgere qualsiasi tipo di lavoro. In questo caso, a differenza della pensione di vecchiaia, non è previsto un limite di età anagrafica, ma permane il requisito minimo di 60 mensilità contributive.

Infine, è bene sottolineare che la pensione casalinghe non è soggetta a reversibilità e, dunque, non prevede alcuna concessione ai superstiti: una volta che il titolare dell’assegno verrà a mancare, la pensione cesserà di essere elargita dall’ente previdenziale.

pensione per casalinghe aumenta a ottobre
pensione per casalinghe aumenta a ottobre

Andiamo a vedere se la pensione per casalinghe aumenta a ottobre.

La pensione per casalinghe aumenta a ottobre? Come funziona

È ormai da luglio che va avanti il dibattito su quella che sarà la riforma delle pensioni dell’anno prossimo. L’obiettivo è scongiurare un ritorno dell’odiatissima Legge Fornero. Ma il dibattito non si ferma sulla riforma pensionistica 2023, poiché si parla anche degli aumenti che sono stati previsti dal decreto aiuti bis, a partire dal mese di ottobre, per i trattamenti pensionistici.

Scopri quante ore di assistenza sono previste con i permessi della Legge 104, come funzionano le vacanze con i permessi e i congedi garantiti dalla 104, quando è possibile prendere i 3 giorni di permesso previsti con la Legge 104, perché fare attenzione alla scadenza dei 90 giorni con al Legge 104 e come funziona per i controlli legati ai permessi della 104.

Nel nuovo maxi pacchetto di sostegni pubblicato In Gazzetta Ufficiale nei primi 10 giorni del mese di agosto è stata inserita la rivalutazione dei trattamenti pensionistici del 2.2%. Questo incremento degli importi riguarderà anche la tredicesima mensilità che, come ogni anno, si attende per il mese di dicembre.

Lo stesso decreto-legge aiuti bis ha stabilito che l’aumento dovuto alla rivalutazione delle pensioni, che in un primo momento doveva essere effettuato solamente a partire dal mese di gennaio 2023, ma che poi è stato anticipato al secondo semestre 2022, partirà solamente nel mese di ottobre. In sostanza, a partire dal 1° ottobre 2022 le pensioni corrisposte ai cittadini dall’INPS e da Poste avranno un aumento.

Attenzione, però, perché l’incremento riguarda unicamente i cittadini pensionati che hanno redditi entro i 35 mila euro.   

Ma quindi la pensione per casalinghe aumenta a ottobre? Per quello che sappiamo nelle circolari ufficiali concernenti questo nuovo provvedimento non viene fatta menzione della pensione per casalinghi. In poche parole, la risposta alla domanda “la pensione per casalinghe aumenta a ottobre?” è no. Non resta altro da fare che attendere eventuali aggiornamenti a riguardo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp