Pensione per ciechi parziali 2022: redditi e importo

Pensione per ciechi parziali 2022: a chi spetta, requisiti e limiti reddituali. Scoprilo in questo articolo.

4' di lettura

Pensione per ciechi parziali 2022: a chi spetta, quali sono i requisiti reddituali da soddisfare e l’importo per l’anno corrente (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ne parleremo in questo articolo, spiegando come inoltrare domanda all’INPS per ottenere la pensione per ciechi parziali.

Se sei interessato/a all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Pensione per ciechi parziali 2022: a chi spetta?

Iniziamo col dire che, la pensione per ciechi parziali 2022 è una prestazione economica erogata dall’INPS ai soggetti riconosciuti ciechi civili parziali, ovvero a quelle persone che hanno un residuo visivo non superiore a un ventesimo in entrambi gli occhi, anche con una correzione eventuale.

Spetta ai cittadini italiani, comunitari se iscritti all’anagrafe del comune di residenza ed extracomunitari con regolare permesso di soggiorno, senza limiti di età. Per richiedere l’invalidità civile per ciechi parziali bisogna sottoporsi a una visita medica tenuta dalla commissione medica dell’Asl locale.

Per avviare il procedimento, vanno segnalati anche i dati socioeconomici del richiedente (se svolge un’attività lavorativa, se è ricoverato…), oltre alle informazioni utili sulla modalità di pagamento e su un’eventuale delega alla riscossione dell’assegno previdenziale.

I minori ciechi civili parziali, invece, dopo aver ricevuto il verbale di accertamento dalla competente commissione medica, devono presentare il modulo AP70, utilizzando il servizio messo a disposizione dell’INPS sul suo sito, “Invalidità civile – Invio dati socio-economici e reddituali per la concessione delle prestazioni economiche”, per inserire i dati necessari all’istituto per liquidare la pensione.

La pensione per ciechi parziali 2022 spetta anche dopo il compimento dei 67 anni di età, in questo caso si trasforma in assegno sociale sostitutivo, ma non è reversibile, quindi si estingue al decesso del beneficiario. Viene erogata anche in caso di ricovero gratuito a carico dello Stato. Il sito Invaliditaediritti.it ha condiviso tabelle e importi previsti con l’invalidità civile accertata per problemi alla vista.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Come inoltrare domanda

La domanda per la pensione per ciechi parziali può essere presentata online, sul sito dell’INPS, accedendo con le proprie credenziali, oppure tramite un patronato o un’associazione di categoria. Sarà l’INPS a informare il richiedente dell’avvenuto riconoscimento inviando una raccomandata A/R o via PEC.

La pensione viene corrisposta per 13 mensilità, a partire dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda, oppure dalla data che viene indicata nel verbale di invalidità, dalle commissioni sanitarie competenti.

Nei prossimi paragrafi vedremo insieme a quanto ammonta l’importo per il 2022 e quali sono i requisiti reddituali da rispettare, per beneficiare della prestazione economica.

Pensione per ciechi parziali 2022: importi e reddito

Come le altre pensioni, anche l’importo della pensione per ciechi invalidi ha subito un lievissimo ritocco verso l’alto per effetto della rivalutazione (+ 1,7%).

Se nel 2021, l’assegno era di 213,08 euro mensili, nel 2022 l’importo è salito (di pochissimo…) a 215,35 euro (2,27 euro in più!).

Di conseguenza, anche il limite reddituale per usufruire della pensione per ciechi parziali 2022 ha subito una variazione rispetto all’anno precedente. Ad oggi, il limite di reddito entro cui restare per beneficiare della prestazione economica è di 17.050,42 euro all’anno, rispetto ai 16.982,49 euro del 2021.

Pensione per ciechi parziali 2022
Pensione per ciechi parziali 2022: a chi spetta, requisiti e limiti reddituali.

Al momento della prima liquidazione, ai fini del requisito reddituale, vengono considerati i redditi dell’anno in corso, dichiarati in via presuntiva.

Per gli anni successivi, invece, si considerano i redditi che sono stati percepiti nell’anno solare di riferimento.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie