Pensione quota 92: cos’è e se conviene davvero

Pensione quota 92 sostituirà a partire dal 2022 la quota 100, siamo andati a verificare se conviene, chi ne ha diritto, quali sono i requisiti e l'importo. Si andrà in pensione a 62 anni con 30 di contributi. La misura è più sostenibile rispetto a quota 100 perché il calcolo viene fatto solo con il sistema contributivo. I pro e i contro.

5' di lettura

La pensione quota 92 è il trattamento anticipato che andrà sostituire quella quota 100 che non è stata un gran successo, ha aderito infatti meno del 50% degli aventi diritto. Ma cos’è quota 92? Come funziona? Chi ne ha diritto? Quali sono i requisiti? Come si calcola l’importo?

Nell’articolo che state leggendo risponderemo a queste domande, anche per capire se la tipologia di pensione anticipata può essere davvero conveniente e offrire concrete possibilità di uscita senza perderci niente (o comunque molto poco).

Quota 100 non sarà cancellata prima del triennio di sperimentazione, anche per consentire l’uscita dal mondo del lavoro a chi aveva programmato di farlo in base a questa normativa. Ma una proroga è da escludere. Quindi si potrà andare in pensione a 62 anni con 38 di contributi fino al 31 dicembre del 2021.

Per gli altri, quelli che non rientrano nei requisiti della quota 100, per quest’anno si potrà accedere alla pensione anticipata ordinaria solo con 41 anni e 10 mesi di contributi, le donne, e 42 anni e 10 mesi, gli uomini.

Pensione quota 92, otto anni di contributi in meno

Ma quota 100 non sarà eliminata e basta. Sarà sostituita, appunto, da un nuovo tipo di pensione agevolata, la cosiddetta quota 92.

Qui trovi articoli interessanti sulle pensioni

No, non vi preoccupate: non è del tutto peggiorativa rispetto a quota 100. O meglio: potrebbe essere più semplice rientrare nei requisiti richiesti.

Saranno sufficienti 62 anni di età e 30 di contributi. Ovvero otto anni di contributi in meno rispetto a quota 100 (62+38). E rispetto alla pensione ordinaria addirittura 12 anni e 10 mesi di contributi. Una vita.

Quando sarà introdotta la pensione quota 92

La pensione quota 92 partirà appena conclusa la sperimentazione di quota 100. E quindi dal gennaio del 2022.

Calcolo solo contributivo

Quota 92 è molto più sostenibile per le casse dell’Inps perché il ricalcolo è interamente contributivo. Viene dunque esclusa quella parte retributiva che appesantiva i conti e rendeva complicata la gestione economica della quota 100. Per questo motivo quota 92 riesce a tagliare in modo rilevante gli anni di contribuzione necessari.

Qualcosa si perde, dunque. Perché l’importo verrà calcolato su base contributiva (e quindi rispetto ai contributi versati e non alla retribuzione percepita).

Le quote della pensione da calcolare col sistema retributivo (sino al 31 dicembre 1995, per chi a quella data aveva versato meno di 18 anni di contributi, e sino al 31 dicembre 2011, per chi ne aveva almeno 18) sarebbero dunque sottoposte al sistema contributivo.

Pensione quota 92, quanto si può perdere

È chiaro che il calcolo con il sistema contributivo (introdotto con la legge Fornero), è penalizzante rispetto a quello retributivo. In media si perde il 25, 30% (con punte del 50%). Le situazioni sono comunque diverse, dipende dal tipo di lavoro e dalla carriera. Ci sono anche casi, non molti, dove il sistema contributivo può essere addirittura vantaggioso.

E comunque, per chiarezza: la forbice di quanto si perde con il contributivo rispetto al retributivo può andare da 0 a 50%. Ma, per inciso, solo sugli anni che ancora rientrano in quel tipo di calcolo.

Il cumulo contributivo

I dettagli delle pensioni quota 92 non sono stati ancora definiti. Dettagli che sono però rilevanti per determinare la bontà o meno della riforma e capire se questa possibilità di uscita anticipata sia davvero conveniente o almeno non troppo penalizzante.

Non si sa ancora se i 30 anni di contribuzione potranno essere raggiunti anche con il cumulo, sommando quindi i versamenti che sono stati accreditati in altre casse di previdenza.

Con quota 100 era possibile, ma erano anche necessari 8 anni in più di contribuzione.

Dalle prime indicazioni sembra comunque possibile che il cumulo sia previsto anche per le pensioni quota 92. Del resto, tra gli obiettivi del legislatore, oltre a garantire l’uscita dal mondo del lavoro anticipata a costi meno gravosi per le casse dello Stato, c’è anche quello di consentire l’accesso a questo tipo di pensione agevolata a quanti hanno avuto carriere discontinue e quindi anche periodi nei quali non sono stati versati dei contributi.

Pensione quota 92 è pensata anche, e forse soprattutto, ai pensionati di domani, perché potrebbe aiutare i tanti lavoratori che oggi non riescono ad avere carriere lineari (il posto fisso), che in passato erano invece molto più comuni.

Misura sostenibile

Il governo e molto probabilmente la stessa Unione Europea ritengono la pensione quota 92 molto più sostenibile nel lungo periodo (quota 100 presentava tante criticità).

Nell’immediato si teme invece un ricorso massiccio a questa misura e un aumento dei pensionamenti. Lo stesso timore era però stato alimentato anche dopo l’introduzione di quota 100, timore poi smentito dai fatti.

L’ipotesi più credibile è che una discreta percentuale scelga questa forma di pensione anticipata per uscire dal mondo del lavoro, ma una fetta consistente decida di lavorare ancora qualche anno per non perdere i vantaggi degli anni calcolati con il sistema retributivo.

Fra qualche anno, quando dovranno andare in pensione i lavoratori assunti dopo il 1996, la questione sarà del tutto superata: il calcolo diventerà esclusivamente retributivo, e la pensione quota 92 potrebbe diventare una uscita anticipata strutturale e sostenibile.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie