Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Pensione sociale per donne separate: cosa cambia?

Pensione sociale per donne separate: cosa cambia?

Pensione sociale per donne separate. Vediamo insieme cosa cambia e cosa prevede la legge su requisiti e agevolazioni.

di Antonio Dello Iaco

Dicembre 2021

Pensione sociale per donne separate: esiste? Scopri in questo articolo cosa prevede la legge e quali sono i requisiti per beneficiarne (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche a chi spettano determinate integrazioni legate alla pensione sociale per donne separate.

Se sei interessato agli articoli e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Pensione sociale per donne separate: esiste?

Prima di rispondere a questa domanda chiariamo che, quando si parla di pensione o di assegno sociale, ci riferiamo allo stesso incentivo. Il termine assegno sociale è entrato in vigore dal 1996 sostituendo la vecchia “pensione sociale“.

Arriviamo dunque al discorso di donne separate e pensione sociale. È giusto sottolineare che non esiste nessun assegno riservato a loro.

Si tratta infatti dello stesso incentivo accessibile a tutti. Questo tipo di sussidio può essere percepito anche dalle donne separate quindi senza alcun problema.

Tra l’essere sposato o meno cambia poco per la pensione sociale. Si ha lo stesso diritto anche alle integrazioni ed eccezioni previste dalla legge. L’unica differenza sono i parametri e le soglie di reddito che bisogna tenere in considerazione per calcolare il valore dell’incentivo.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Requisiti pensione sociale e donne separate

I requisiti della pensione sociale per donne separate sono gli stessi che devono rispettare i beneficiari sposati.

L’unico parametro che cambia è quello riferito al reddito annuale. Vediamoli insieme:

Pensione sociale per donne separate: cosa dice la legge?
Pensione sociale per donne separate: cosa dice la legge?

Il reddito annuo massimo consentito per i beneficiari sposati è invece di 11.907,74 euro.

Pensione sociale per donne separate: le integrazioni

Come hai potuto notare, non esiste un pensione sociale per donne separate, ma si tratta sempre dello stesso incentivo uguale per tutti.

Esistono per legge delle soglie di reddito che, associate a determinati requisiti di età, consensono l’accesso a incrementi mensili fissi per i beneficiari:

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp