Pensione sociale senza contributi, come richiederla

Pensione sociale senza contributi, come richiederla: tutto quello che serve per l'assegno sociale, i requisiti, la domanda, e quanto spetta. Il trattamento è riservato alle persone che non hanno versato contributi o ne hanno versati troppo pochi.

5' di lettura

Pensione sociale senza contributi. Chi non ha versato contributi durante la propria vita o ne ha versati pochi, non avrà la possibilità di ricevere la pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età. Alcuni cittadini però avranno diritto alla pensione sociale, oggi meglio nota come assegno sociale.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Questa prestazione assistenziale, la pensione sociale, viene erogata dallo Stato a persone che vivono in una situazione di disagio economico o con redditi che comunque non superano una certa soglia stabilita ogni anno dalla legge.

La pensione sociale senza contributi è diventata assegno sociale dal primo gennaio del 1996, ma ne ha mantenuto quasi inalterate le caratteristiche e i requisiti.

Pensione sociale senza contributi: concessa in base al reddito

La pensione sociale senza contributi viene dunque concessa in base al reddito personale per i cittadini non coniugati, e in base al reddito cumulato con quello del coniuge per i cittadini coniugati.

La pensione sociale senza contributi è un trattamento provvisorio. Dipende infatti dalla verifica del possesso dei requisiti (di reddito) e di effettiva residenza. Una verifica che viene fatta ogni anno.

La pensione sociale senza contributi non né reversibile ai familiari superstiti e neppure può essere erogata all’estero. E infatti se il titolare di un assegno sociale soggiorna all’estero per più di 30 giorni il trattamento viene sospeso. Dopo un anno dalla sospensione la prestazione viene del tutto revocata.

La pensione sociale senza contributi non è soggetta a trattenute Irpef.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Pensione sociale senza contributi: requisiti

Ma entriamo nel dettaglio e vediamo quali sono i requisiti necessari per avere diritto alla pensione sociale senza contributi (o con pochi contributi):

  • 67 anni di età;
  • stato di bisogno economico;
  • cittadinanza italiana;
  • per i cittadini stranieri comunitari: iscrizione all’anagrafe del comune di residenza;
  • per i cittadini extracomunitari: titolarità del permesso di soggiorno di lungo periodo;
  • residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio nazionale.

Pensione sociale senza contributi: a quanto ammonta

Vediamo a quanto ammonta l’importo della pensione sociale senza contributi.

La misura massima dell’assegno è di 448,07 euro per 13 mensilità. Il limite di reddito è pari a 5.824,91 euro, che sale a 11.649,82 se chi ne fa richiesta è coniugato.

Vediamo chi ha diritto per intero alla pensione sociale senza contributi:

  • le persone non coniugate che non hanno reddito;
  • le persone coniugate che hanno un reddito familiare inferiore all’ammontare annuo dell’assegno.

Pensione sociale senza contributi: chi ne ha diritto

Vediamo invece chi ha diritto in maniera ridotta alla pensione sociale senza contributi:

  • le persone non coniugate che hanno un reddito inferiore all’importo annuo dell’assegno;
  • le persone coniugate che hanno un reddito familiare compreso tra l’ammontare dell’assegno e il doppio dell’importo annuo dell’assegno.

Pensione sociale senza contributi: i redditi da considerare

I redditi che vengono considerati al fine del calcolo per l’ammontare della pensione sociale senza contributi (assegno sociale), sono i seguenti:

  • redditi assoggettabili all’ Irpef , al netto dell’imposizione fiscale e contributiva;
  • redditi esenti da imposta;
  • redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d’imposta (vincite derivanti dalla sorte, da giochi di abilità, da concorsi a premi, corrisposte dallo Stato, da persone giuridiche pubbliche e private);
  • redditi soggetti ad imposta sostitutiva (interessi postali e bancari; interessi dei BOT , CCT e di ogni altro titolo di Stato; interessi, premi ed altri frutti delle obbligazioni e titoli similari, emessi da banche e società per azioni; etc.);
  • redditi di terreni e fabbricati;
  • pensioni di guerra;
  • rendite vitalizie erogate dall’Inail;
  • pensioni dirette erogate da Stati esteri;
  • pensioni ed assegni erogati agli invalidi civili, ai ciechi civili, ai sordi;
  • assegni alimentari corrisposti a norma del codice civile.

Pensione sociale senza contributi: i redditi da escludere

Ai fini dell’attribuzione dell’assegno sociale non si computano:

  • i trattamenti di fine rapporto e le anticipazioni sui trattamenti stessi;
  • il reddito della casa di abitazione;
  • le competenze arretrate soggette a tassazione separata;
  • le indennità di accompagnamento per invalidi civili, ciechi civili e le indennità di comunicazione per i sordi;
  • assegno vitalizio erogato agli ex combattenti della guerra 1915/1918;
  • arretrati di lavoro dipendente prestato all’estero.

Il superamento dei valori massimi di reddito che sono stati previsti per il riconoscimento della pensione sociale senza contributi comporta, come detto, la sospensione del trattamento. Verrà nuovamente erogato se i redditi torneranno nuovamente al di sotto del limite massimo.

Pensione sociale senza contributi: la maggiorazione

Dal 2011 la pensione sociale senza contributi viene maggiorata di una quota fissa (12,92 euro) per tutte le persone che hanno un’età superiore a 65 anni.

Questa maggiorazione spetta interamente se il reddito non risulta superiore ai limiti.

Dopo i 70 anni di età (dal 2002) i titolari di pensione sociale possono ottenere un incremento della maggiorazione in modo da consentire di raggiungere il cosiddetto milione di vecchie lire.

Pensione sociale senza contributi: la domanda

La domanda per la pensione sociale senza contributi (l’assegno sociale) può essere inoltrata solo per via telematica utilizzando questi canali:

  • direttamente sul sito Inps (serve il codice Pin)
  • chiamando il contact center integrato al numero 803164 gratuito da rete fissa o al numero 06 164164 da rete mobile a pagamento;
  • rivolgendosi a patronati o intermediari dell’Inps.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie