Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Pensioni / Pensioni 2021: la guida agile con tutte le informazioni

Pensioni 2021: la guida agile con tutte le informazioni

Pensioni 2021. Sono tante le tipologie di pensioni erogate dall’Inps, un labirinto di definizioni e sigle, con differenze anche notevoli su età e contributi. Tra pensioni anticipate ordinarie, per lavoratori precoci, indennizzi, pensioni di vecchiaia o per lavori usuranti, inabilità, invalidità, Ape sociale, districarsi non è semplice. Così come non è semplice, esclusa la pensione […]

di The Wam

Aprile 2021

Pensioni 2021. Sono tante le tipologie di pensioni erogate dall’Inps, un labirinto di definizioni e sigle, con differenze anche notevoli su età e contributi. Tra pensioni anticipate ordinarie, per lavoratori precoci, indennizzi, pensioni di vecchiaia o per lavori usuranti, inabilità, invalidità, Ape sociale, districarsi non è semplice. Così come non è semplice, esclusa la pensione di anzianità, capire a quale trattamento si potrebbe avere diritto.

Nei giorni scorsi l’Istituto nazionale di previdenza sociale ha pubblicato una sorta di dossier dove sono elencate le prestazioni previdenziale e i requisiti necessari per andare in pensione nel 2021.

Lo abbiamo riassunto in questo articolo per renderne la lettura facile e speriamo utile a molti di voi.

Pensioni 2021 anticipata ordinaria

Anzianità contributiva

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Pensioni 2021 anticipata lavoratori precoci

Anzianità contributiva: 41 anni di contributi

Pensioni 2021 anticipata Quota 100

62 anni di età e 38 di contributi entro il 31 dicembre del 2021

Pensioni 2021 anticipata “Opzione donna”

58 anni di età con 35 anni di contributi entro il 31 dicembre del 2021 per le lavoratrici dipendenti.

Pensioni 2021 di vecchiaia ordinaria

67 anni di età e 20 di contributi

Pensioni 2021 di vecchiaia in deroga al requisito contributivo

Pensioni 2021 di vecchiaia in deroga al requisito anagrafico

Pensioni 2021 di vecchiaia per i non vedenti

(dalla nascita o diventati ciechi prima dell’inizio del rapporto assicurativo o quelli, che anche se sono diventati ciechi dopo l’inizio del rapporto assicurativo, hanno almeno dieci anni di contributi dopo l’insorgere della cecità).

Pensioni 2021 di vecchiaia per i non vedenti

(che non hanno i requisiti in possesso di quelli precedenti)

Pensioni 2021 di vecchiaia per i non vedenti

(iscritti alle gestioni esclusive dell’assicurazione generale obbligatoria)

(per i dipendenti dei Ministeri con iscrizione alla Cassa dello Stato, 66 anni di età e 15 di contributi)

Pensioni 2021 di vecchiaia per lavori usuranti

Pensioni 2021 anticipata per lavori usuranti

Pensione anticipata da lavoro usurante: requisiti e domanda

Lavoratori con più di 78 turni notturni

Autonomo

Lavoratori con turni notturni da 72 a 78

Dipendente

Autonomi

Lavoratori con turni notturni da 64 a 71

Dipendente

Autonomi

Pensioni 2021 di vecchiaia in salvaguardia

Pensioni 2021 di anzianità in salvaguardia

40 anni di contributi a prescindere dall’età anagrafica

Lavoratori dipendenti

Quota 98

Pensioni 2021 di vecchiaia totalizzante

Uomo/donna: 66 anni di età e 20 di contributi

Pensioni 2021 di anzianità totalizzante

uomo/donna: 41 anni di contributi

Pensioni 2021 di inabilità

Almeno cinque anni di contribuzione e assicurazione. Almeno tre dei cinque anni richiesti devono essere stati versati nel quinquennio precedente la domanda e il requisito sanitario.

Pensione di inabilità: a chi spetta, importo e domanda

Per i dipendenti pubblici: 15 o 20 anni di contributi (in base all’accertamento della commissione medica), derivanti dal servizio utile, più il requisito sanitario

Assegno ordinario di invalidità 2021

Almeno cinque anni di contributi e assicurazione, di cui almeno tre devono essere stati versati nel quinquennio precedente la domanda e il requisito sanitario (solo per i lavoratori dipendenti privati e pubblici).

Assegno ordinario di invalidità: requisiti e importo

Pensioni 2021 in computo

Vecchiaia ordinaria, anticipata ordinaria, anticipata Quota 100, inabilità, assegno ordinario di invalidità, a carico della Gestione Separata (per i soggetti con meno di 18 anni di contributi al 1995 e 15 anni di contributi di cui cinque anni dal 1996).

Stessi requisiti previsti per i soggetti con contribuzione dal 1996, diversificati a seconda della pensione richiesta).

Indennizzo per cessazione dell’attività commerciale

È necessaria l’iscrizione di almeno cinque anni presso la gestione sociale dei commercianti connessi all’attività per la quale si richiede il beneficio.

Pensione di invalidità: documenti e moduli. Guida completa

Ape Sociale 2021

Per le donne il requisito contributivo è ridotto di 12 mesi per ogni figlio, con un limite di 24 mesi.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1