Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Invalidità Civile » Pensioni » Previdenza e Invalidità / Pensioni 2024, tre “bonus” fino a 336 euro: a chi spettano

Pensioni 2024, tre “bonus” fino a 336 euro: a chi spettano

Aumenti delle pensioni 2024: a chi spettano i tre "Bonus" in erogazione nei prossimi mesi? Scopriamo insieme i requisiti da rispettare.

di Carmine Roca

Maggio 2024

In questo approfondimento vi parleremo di aumenti delle pensioni 2024: a chi spettano tre “Bonus” fino a 336 euro (e oltre…)? (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Aumenti delle pensioni 2024: tre Bonus in arrivo, quali sono?

Tre Bonus in arrivo nei prossimi mesi, con importi fino a 336 euro, aumenteranno il valore della vostra pensione.

Nulla di nuovo, poiché parliamo, nell’ordine:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Aumenti delle pensioni 2024: cos’è il Bonus quattordicesima?

Il Bonus quattordicesima spetta ai titolari di prestazioni previdenziali (pensioni di vecchiaia, anzianità o anticipate), che hanno compiuto 64 anni di età e posseggono un reddito inferiore a determinate soglie, aggiornate anno per anno.

Rispetto alla tredicesima, che è un diritto di tutti i pensionati (tranne per quelli che hanno avuto accesso all’Ape sociale o all’Isopensione), la quattordicesima, come visto, spetta solo a una ristretta platea di beneficiari.

La “prima” quattordicesima viene erogata con la pensione di luglio, se l’interessato ha compiuto 64 anni entro quel mese. Oppure a dicembre, per chi compie 64 anni di età da agosto in poi.

Aumenti delle pensioni 2024: quanto spetta di Bonus quattordicesima?

L’importo della quattordicesima varia a seconda del reddito dichiarato e degli anni di contributi versati (con la distinzione tra lavoratori dipendenti lavoratori autonomi)

Il valore della quattordicesima rimane lo stesso; a cambiare sono i limiti reddituali, a seconda dell’importo della pensione minima (nel 2024 di 598,61 euro al mese; 7.781,93 euro annui).

Con un reddito fino a 1,5 volte il trattamento minimo annuo (11.672,89 euro, nel 2024), spetta una quattordicesima di:

ANZIANITA’ CONTRIBUTIVA LAVORATORI DIPENDENTIANZIANITA’ CONTRIBUTIVA LAVORATORI AUTONOMIIMPORTO QUATTORDICESIMA 2024
Fino a 15 anniFino a 18 anni437 euro
Tra 15 anni e 25 anniTra 18 anni e 28 anni546 euro
Oltre 25 anniOltre 28 anni655 euro
Tabella importi quattordicesima con reddito fino a 11.672,89 euro

Fino al limite di reddito, la quattordicesima spetta in misura intera. Oltre 11.672,89 euro (la clausola di salvaguardia), la quattordicesima spetta in misura ridotta fino a concorrenza del limite di reddito incrementato della somma aggiuntiva spettante, differenziata a seconda degli anni di contributi versati e dalla tipologia di lavoro (dipendente o autonomo).

Con un reddito annuo tra 1,5 volte e 2 volte il trattamento minimo (fino a 15.563,86 euro, nel 2024) spetta una quattordicesima di:

ANZIANITA’ CONTRIBUTIVA LAVORATORI DIPENDENTIANZIANITA’ CONTRIBUTIVA LAVORATORI AUTONOMIIMPORTO QUATTORDICESIMA 2024
Fino a 15 anniFino a 18 anni336 euro
Tra 15 anni e 25 anniTra 18 anni e 28 anni420 euro
Oltre 25 anniOltre 28 anni504 euro
Tabella importi quattordicesima con reddito fino a 15.563,86 euro

Anche in questo caso, la clausola di salvaguardia prevede l’erogazione della quattordicesima in misura ridotta con redditi oltre 15.563,86 euro annui, fino a concorrenza del limite di reddito incrementato della somma aggiuntiva spettante, differenziata a seconda degli anni di contributi e della tipologia di lavoro.

Inoltre l’importo va incrementato delle somme necessarie per ottemperare alla clausola di salvaguardia.

Aumenti delle pensioni 2024: cos’è il Bonus tredicesima?

Il Bonus tredicesima è una prestazione erogata una volta l’anno, nel mese di dicembre, che non va assolutamente confusa con la tredicesima.

Questo incremento della pensione è corrisposto a chi percepisce assegni di importo basso, come i pensionati al minimo.

Il suo valore è di 154,94 euro, come previsto dall’articolo 70 della legge numero 388 del 2000. Spetta in automatico, quindi senza presentare domanda, a condizione che si rientri in determinate soglie reddituali.

Aumenti delle pensioni 2024: Bonus tredicesima con quale reddito?

Per il 2024, il reddito personale annuo da non superare è fissato a 7.781,93 euro (il valore annuo del trattamento minimo).

Con un reddito personale compreso tra 7.781,93 euro e 7.936,87 euro, si ha diritto al Bonus tredicesima in misura ridotta, pari alla differenza tra il reddito massimo e il reddito personale.

Se coniugato, l’interessato dovrà possedere un reddito complessivo non superiore a 23.345,79 euro annui, con un limite di reddito individuale fissato a 11.672,90 euro (trattamento minimo annuo moltiplicato per 1,5).

Aumenti delle pensioni 2024: a chi spetta il Bonus da 134 euro?

L’ultimo Bonus che aumenta l’importo della pensione è quello corrisposto ai titolari di pensione di invalidità, per un valore di 134 euro annui, pari a 10,33 euro al mese.

La maggiorazione è prevista dall’articolo 70, comma 6, della legge numero 388 del 2000, nel caso in cui il titolare della pensione e il coniuge posseggono un reddito inferiore a determinate soglie, rivalutate ogni anno.

Per il 2024, l’interessato deve possedere un reddito personale non superiore a 7.081,62 euro (l’importo annuo dell’Assegno sociale più la maggiorazione).

Se coniugato, l’interessato non deve possedere redditi propri per un importo pari o superiore a 7.081,62 euro e redditi cumulati a quello del coniuge per un importo pari o superiore a 14.863,55 euro, ovvero il limite costituito dalla somma dell’ammontare annuo dell’Assegno sociale compresa la maggiorazione e dell’ammontare annuo del trattamento minimo.

Aumenti delle pensioni 2024
Aumenti delle pensioni 2024: in foto alcune banconote di euro.

Faq sui Bonus sulla pensione

Quali redditi si considerano per il diritto alla quattordicesima?

Per il diritto alla quattordicesima si considerano tutti i redditi personali, di qualsiasi natura, ovvero:

Quali redditi non si considerano per il diritto alla quattordicesima?

Per il diritto alla quattordicesima non è preso in considerazione l’eventuale reddito del coniuge.

Non sono rilevanti neppure:

L’importo della quattordicesima è soggetto a tassazione?

L’importo non è soggetto a tassazione e non influenza neppure il reddito imponibile.

Come si calcola il reddito per il Bonus tredicesima?

Nel calcolo del reddito sono compresi tutti i redditi assoggettabili a IRPEF, il TFR e gli arretrati soggetti a tassazione separata. Sono esclusi il reddito della casa di abitazione principale e le pertinenze dell’abitazione principale.

Sul Bonus tredicesima si pagano le imposte IRPEF?

No, sul Bonus tredicesima da 154,90 euro non si pagano le imposte IRPEF e non si versano contributi previdenziali o assistenziali.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1